Forfora nella Barba: Come Eliminarla Definitivamente

La forfora della barba è un problema davvero fastidioso per noi uomini che, oltre al prurito, causa un’altra serie di problemi, come il disagio estetico e sociale. Dopotutto, il solo pensiero che la forfora sia visibile alla persona che sta parlando con noi può essere davvero molto fastidioso.

Non c’è però bisogno di disperare: la forfora nella barba è infatti un problema risolvibile, spesso in maniera molto più facile di quello che ci si aspetta.

In questo articolo vedremo quali sono le possibili cause che si celano dietro la comparsa della forfora nella barba e come liberarsene una volta per tutte, in maniera definitiva. Cominciamo!

Cosa causa la forfora nella barba?

La forfora, in quanto tale, è semplicemente un sintomo e per questo è necessario capire qual è la causa primaria che si trova dietro la formazione di queste scaglie di pelle secca bianca.

Infatti, sebbene la soluzione sia spesso la stessa—con qualche accorgimento in base alla tipologia di forfora—le cause della forfora nella barba e sopracciglia possono essere molteplici.

Vediamone insieme alcune:

  • Forfora della barba causata da un fungo: come spesso quando si parla di condizioni della pelle, è bene tenere in considerazione la possibile presenza di un fungo. In questo caso parliamo della Malassezia Globosa, un fungo che si nutre del sebo, ovvero l’olio prodotto dalla pelle. Questo processo causa a sua volta la produzione di acido oleico che causa irritazione, da cui prurito e infine desquamazione.
  • Irritazione ed eritemi: come detto qui sopra, è il prurito a creare la forfora nella barba causata dalla Malassezia, ma questo prurito può avere anche altre cause come radice. Una di queste è la dermatite seborroica—o anche la psoriasi—che causa la formazione di placche bianche che danno origine a forfora.
  • Un’altra causa ancora può essere il processo di crescita della barba, nel quale, soprattutto durante le prima fasi, il prurito si fa più intenso.

Capire quale origine abbia la tua forfora nella barba è importantissimo per la cura del tuo viso e per i rimedi che vedremo a breve.

In questo articolo ti darò infatti delle linee guida per arginare questo problema, ma un fungo o una dermatite richiedono cure diverse.

Come eliminare la forfora nella barba?

Arriviamo quindi all’argomento principale dell’approfondimento e il motivo per cui stai leggendo questo articolo: una volta appurata la presenza di forfora nella tua barba, come puoi risolvere questo problema?

Ecco i passi necessari.

Identifica il problema

scaglie di forfora nella barba

I rimedi qui sotto funzionano indipendentemente da quale sia il motivo dietro la vostra forfora, e anzi dovrebbero essere parte di ogni buona routine di cura della barba !

Come ho detto in precedenza però, capire con esattezza cosa causa la formazione della forfora è essenziale per risolvere il problema alla radice. Inutile rimuoverla e ottenere una barba ben curata—come ti mostrerò a breve—se poi questa andrà nuovamente a formarsi nel giro di poche ore.

Se la causa è il prurito legato alla prima fase di crescita, chiaramente la soluzione è semplice: evita di grattarti. L’atto del grattarsi non fa che esfoliare in modo traumatico e incontrollato la pelle, generando la forfora.

Se però hai motivo di credere che il problema sia causato da elementi come la presenza di un fungo o di una dermatite seborroica, allora è necessario rivolgersi a uno specialista per ottenere una diagnosi. Un dermatologo sarà in grado di darti la cura adatta e ci tengo a sottolineare quanto questo passo sia importante. La dermatite seborroica e la psoriasi sono condizioni croniche, quindi non passano con il tempo. 

In genere hanno delle fasi acute in primavera e in autunno e il dermatologo potrà fornirti i mezzi necessari per tenerle sotto controllo—come l’utilizzo di uno shampoo al cortisone ed eventuali lozioni.

Una volta identificato il problema e aver intrapreso le azioni necessarie per risolverlo, non ci resta che prenderci cura della barba e rimuovere la forfora già presente.

Esfolia della barba

In molti credono che il primo passo nella cura della barba sia quella di lavarla, così che si possano utilizzare tutti i prodotti necessari in seguito allo shampoo. Questo è vero, ma in caso di forfora ti consiglio di esfoliare la barba.

In questa fase non farai altro che prenderti cura della pelle sotto la barba, così da evitare peli incarniti, inestetismi della pelle e, beh… forfora.

Per una corretta esfoliazione, il mio consiglio è quello di utilizzare uno scrub per barba e una spazzola adibita allo scopo. Lo scrub di solito è un prodotto che si applica su tutta la barba e si massaggia per fargli raggiungere la pelle.

A tal proposito, sebbene il lavaggio si trovi in una fase successiva, è consigliabile comunque applicare dell’acqua calda sul viso prima del trattamento per far aprire i pori. Puoi fare dei suffumigi, applicare un asciugamano caldo o effettuare un lavaggio sommario per ottenere questo effetto.

Ogni scrub per barba ha i suoi benefici e si adatta a tipi diversi di pelle e di utenti, per questo in altra sede ho affrontato l’argomento mostrando quale scrub da barba scegliere.

Lava la Barba

lavaggio della barba con shampoo

Arriviamo allo shampoo vero e proprio: quando ti ritrovi con la barba piena di forfora, il desiderio di darle una bella lavata è comprensibile, ma anche in questo caso è bene prendere qualche piccolo accorgimento.

In genere si utilizzano tre tipi di shampoo in presenza di forfora nella barba:

  • Shampoo per barba: sviluppato specificamente per questa parte del corpo, è in genere preferibile allo shampoo per capelli in quanto sia la pelle del cuoio capelluto e del viso sono diverse, sia i capelli non sono uguali ai peli di barba. 
  • Shampoo anti-forfora: alcune persone, soprattutto nelle fasi acute, preferiscono utilizzare uno shampoo anti-forfora per colpire in modo più mirato il problema. Per questo possa essere efficace, non ti consiglio di farlo abitualmente in quanto si tratta di prodotti piuttosto aggressivi per essere applicati sul viso.
  • Shampoo medici: come abbiamo detto in precedenza, la presenza di condizioni come funghi, dermatite seborroiche e psoriasi possono richiedere l’utilizzo di shampoo al cortisone. In genere si fa una cura forte durante i periodi acuti e poi si utilizzano degli shampoo sebo-regolatori nelle fasi di calo, sempre secondo le indicazioni del dermatologo.

A tal proposito, ti ricordo che un buon shampoo per forfora deve contenere all’interno degli specifici prodotti, come lo zinco piritione, il solfuro di selenio, l’olio di Tea Tre e il carbone vegetale.

CURIOSITÀ: sapevi che nel film Evolution, si scopre che gli alieni che hanno invaso la Terra sono sensibili al selenio e per questo utilizzano proprio lo shampoo anti-forfora per combatterli?

Prenditi cura e idrata la barba

Una volta che questa è stata esfoliata e lavata, è bene imparare a prendersi cura quotidianamente della propria barba. Questo vuol dire testare diversi prodotti per trovare quello che risponde meglio alle tue esigenze e crearti una routine in cui inserirli.

Il lavaggio e lo scrub in particolare non adrebbero eseguiti tutti i giorni ma circa 2/3 volte a settimana.

Giornalmente però, sarebbe il caso di idratare la barba, e a questo scopo, ci sono diverse opzioni fra cui è possibile scegliere.

  • Olio da barba; il prodotto mio preferito, adatto praticamente a tutti. Se ne trovano davvero per tutte le esigenze, i tipi di pelle, e diverse profumazioni;
  • Beard Balm; spesso chiamato anche cera da barba;
  • Balsamo idratante; in questo caso quello prodotto da BullDog è sicuramente il mio preferito;
  • Olio di cocco; sì, anche questa è una valida opzione.

Ognuno, poi, trova la propria routine aggiungendo e rimuovendo prodotti—ti consiglio il mio articolo su —ma in genere è meglio evitare di usare troppi prodotti finché la forfora non sia un problema lontano.

Se nulla sembra funzionare

Se il problema della forfora affligge la vostra barba, o anche i vostri capelli, da diverso tempo e non riuscite a liberarvene, sarebbe il caso di vedere un dermatologo.

Nonostante non sia un problema grave come abbiamo già detto, la forfora può essere causata da un fungo, ed utilizzare specifiche creme fungicide potrebbe davvero arginare il problema una volta per tutte.

Queste devono però essere prescritte da un dermatologo, che sarà in grado di diagnosticare la cause ed indirizzarvi sul prodotto più adatto alle vostre esigenze.

In conclusione

Sebbene la forfora non sia motivo di vergogna, come altri sintomi potrebbe essere la chiave per identificare un problema più grande, per questo ti consiglio caldamente di visitare un dermatologo qualora questo problema si protragga per molto tempo, e di associare la visita a una corretta igiene personale.

La barba richiede un impegno quotidiano, ma la maggior parte dei “barbuti” arriva ad amare questa routine di cura di loro stessi e l’affrontano quasi religiosamente.

Mi sono dimenticato di dire qualcosa o hai domande? Scrivi pure qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *