Miglior Rasoio Elettrico 2022: Top 7 e Guida all’Acquisto

Miglior Rasoio Elettrico 2022: Top 7 e Guida all’Acquisto

Se dovessi definire un prodotto come il miglior rasoio elettrico al momento in circolazione, probabilmente sceglierei il modello Braun Series 9 Pro.
Si tratta però di un rasoio elettrico costoso e comunque non adatto a tutti. Ognuno di noi ha infatti diverse esigenze, come possono essere quelle di budget o una pelle particolarmente sensibile.

In questo articolo ti propongo quelli che sono secondo me i migliori rasoi elettrici che è possibile acquistare al momento, cercando di elencare le caratteristiche più importanti di ogni modello. In questo modo, dovresti riuscire a scegliere quello che è davvero il prodotto giusto per te.

I 7 migliori rasoi elettrici

Prima di vedere ogni rasoio elettrico scelto nel dettaglio, ecco una tabella riepilogativa dei modelli presenti in questa pagina. Chiaramente la lista è frutto di esperienza e gusto personale: sul mercato ci sono tantissimi validi modelli di rasoi fra cui scegliere.

Foto Modello Valutazione Link
Braun Series 9 Pro Il miglior rasoio elettrico a lamina
Philips Serie 9000 Il migliore a testine
Panasonic ES-LV67 Un top gamma ad un prezzo accessibile
Braun Series 7 Ottimo prodotto nel rapporto qualità/prezzo
Philips S5000 Perfetto sulla pelle delicata
Remington F4 Ottima alternativa ai soliti marchi
Wahl 3615 Il più economico, perfetto da viaggio e non

Braun Serie 9 Pro

rasoio elettrico braun series 9 pro

Come accennavo all’inizio, il Braun Series 9 Pro è secondo me il miglior rasoio elettrico disponibile al momento fra quelli di alta fascia.

La versione degli ultimi anni non rientrava fra le mie preferite, ma questa nuova edizione revisionata qualche tempo fa e definita “Pro” è davvero eccellente sotto tutti i punti di vista. Sono quindi ben contento di reinserirlo all’interno di questa sorta di classifica, dalla quale lo avevo rimosso lo scorso anno.

Questo dispositivo ha delle funzionalità davvero interessanti, oltre ad un’ottima capacità di radere qualsiasi barba, indipendentemente da quanto sia dura o dalla direzione in cui cresca.

Il miglioramento principale rispetto alla versione precedente, riguarda in particolare la testina. Questa è infatti più efficace nel taglio—secondo Braun se la cava bene anche con la barba di 7 giorni—ma risulta al contempo essere anche più delicata sulla pelle, rendendolo anche uno dei prodotti che consiglio maggiormente a chi soffre di irritazioni.

I 5 elementi della testina riescono a tagliare bene e in una sola passata i peli, radendo praticamente a zero. Inoltre, il fatto che siano snodabili in maniera indipendente permette poi a questo rasoio elettrico di aderire molto bene al volto anche nei punti solitamente più scomodi. Questo è secondo me importante, in quanto le dimensioni della testina non sono esattamente contenute.

A livello estetico credo sia molto bello e dà una buona sensazione di solidità quando utilizzato. Sopra al tasto di accensione è possibile trovare un switch che permette di bloccare gli elementi della testina quando necessario, mentre sul retro del rasoio è presente un piccolo rifinitore di precisione a scatto.

Ottima anche l’autonomia, che si assesta sui 60 minuti. Credo sia importante evidenziare anche che il rasoio non può essere utilizzato mentre è collegato alla corrente elettrica, ma 5 minuti di ricarica sono sufficienti per una rasatura. Questo rasoio può inoltre essere acquistato con una custodia in grado di ricaricare il dispositivo; molto utile se si viaggia spesso.

La custodia in grado di ricaricare il rasoio elettrico

Non ci sono fattori particolarmente negativi, se non il fatto che, come anticipavo prima, la testina per alcune persone potrebbe essere piuttosto grande e non particolarmente maneggevole, ma si tratta principalmente di una questione di abitudine. Anche il costo non è quello che definisco contenuto, ma stiamo comunque parlando di un top gamma.

Questo modello è disponibile in tantissime versioni, che variano fra di loro per la colorazione e il numero di accessori contenuto. Fra questi in particolare risaltano:

  • La base di pulizia automatica, che permette di avere un rasoio elettrico sempre pronto all’uso
  • La custodia da viaggio che abbiamo descritto prima

Davvero uno dei migliori rasoi elettrici disponibili sul mercato, chiaramente impermeabile e che può essere utilizzato in modalità wet & dry—e quindi sotto la doccia o insieme a della schiuma da barba.

Consiglio però di fare attenzione nello scegliere la versione giusta. Se non hai bisogno di accessori extra come i due elencati qui sopra opta per la versione con solo rasoio e base di ricarica.
Se necessario infatti, il resto degli accessori di questo rasoio elettrico può essere acquistato separatamente—anche se chiaramente ad un costo un pò più elevato.

Philips Serie 9000

philips serie 9000

Se sei alla ricerca del miglior rasoio elettrico a testine rotanti questo potrebbe essere il modello giusto: i Philips Serie 9000 sono infatti il top di gamma in questa tipologia di rasoi che per anni è passata un po’ sotto le mani di tutti, rendendo questo marchio popolare e iconico nel settore della rasatura.

Quello descritto in queste righe è il nuovo modello, aggiornato di recente nel 2022.

Il design è quello molto classico ma mai vecchio di questi modelli, leggermente rivisitato e ulteriormente migliorato in termini di ergonomia rendendolo così davvero comodo in mano durante la rasatura.

La testa è snodabile e agile, così come lo è a sua volta ognuna delle testine: sono infatti dotate di una tecnologia chiamata 360-D che gli permette di adattarsi alla forma ed ai contorni del viso. Seguire le linee del volto è molto facile ed i peli che crescono in direzioni diverse non costituiscono per nulla un problema.

Le lame sono inoltre dotate di tecnologia autoaffilante e hanno un rivestimento protettivo che serve a renderle particolarmente delicate sulla pelle. A mio avviso questo fra i rasoi a testine rotanti—ma non solo—è davvero ideale per le pelli sensibili.

Un’altra caratteristiche è la presenza di un sensore che regola la potenza del motore in base alla necessità—ad esempio barba più o meno folta—e di un altro sistema che rileva se la pressione che si sta esercitando è corretta, eccessiva o troppo leggera. Un anello luminoso sotto la testina si illumina infatti di conseguenza in 3 colori diversi: rosso (se la pressione è eccessiva), verde (se è giusta) e blu (se troppo leggera).

sensore di pressione philips s9000
Il sensore di pressione colorato. Immagine presa da Philips.it

E’ ovviamente utilizzabile Wet&Dry, ed anche è impermeabile, può quindi essere utilizzato sotto la doccia e risciacquato sotto l’acqua corrente dopo ogni utilizzo per mantenerlo pulito.

Al contrario dei modelli precedenti questa nuova versione ha integrato sul corpo del rasoio un trimmer di precisione a scatto, che può essere utilizzato per lavorare sulle zone più difficili da raggiungere.

Anche questo modello può essere acquistato insieme ad una base che pulisce, lubrifica ed asciuga il rasoio. Un accessorio davvero utile che permette di risparmiare tempo sulla pulizia e sulla manutenzione senza però trascurarle.

La durata della batteria è di un’ora, e questa impiega lo stesso tempo ad effettuare una ricarica completa.
Il display mostra in maniera chiara il livello di carica, ed è anche in grado di segnalare quando è richiesta la pulizia o la sostituzione delle testine—che con un uso regolare avviene ogni circa due anni.

Anche questo modello è disponibile in diverse versioni che cambiamo fra di loro per la presenza o meno di alcuni accessori. Come sempre, rifletti prima dell’acquisto, e scegli a quello che veramente ti serve.

Una volta acquistato il rasoio è possibile inoltre scaricare un’app dove vengono memorizzati i dati di rasatura e dove è possibile ricevere consigli personalizzati per il proprio rasoio elettrico e la propria barba.

Panasonic ES-LV67

panasonic es-lv67

Rispetto ai rasoi elettrici Braun o Philips, Panasonic è sempre stata messa in secondo piano.

In realtà produce dei modelli davvero eccellenti, che non hanno nulla di particolare da invidiare agli altri brand. Il Panasonic ES-LV67 ne è un eccellente esempio, combinando funzionalità e caratteristiche da top gamma ad un prezzo decisamente interessante e alla portata di molti.

Il design è simile ai modelli Braun, piuttosto solido e ottenuto tramite l’impiego di plastiche dall’aspetto molto resistente. Interessante anche la colorazione tendente al viola, che può però far sicuramente far storcere il naso e non piacere a tutti.

La testina contiene al suo interno 5 lame, che radono in maniera eccellente in pochissime passate. Queste sono infatti realizzate in acciaio giapponese e sono particolarmente affilate, senza però risultare eccessivamente aggressive sulla pelle. In parte il merito va anche al sensore interno del rasoio, che dosa la potenza a seconda delle densità e dello spessore della barba, in modo da non essere mai eccessivo.

Chiaramente il fatto che la testina contenga 5 lame la rende un pò ingombrante e non facile da utilizzare in alcuni specifici punti, come ad esempio quello compreso fra il labbro superiore ed il naso. È però particolarmente snodabile, compensando in parte per la grandezza. Questo è un pò un difetto comune a tutti i rasoi a lamina con diverse lame all’interno della testina.

Forse rispetto agli altri modelli, il motore è un pò più rumoroso, ma comunque non in maniera eccessiva.

Un’altra cosa che apprezzo di questo rasoio elettrico, è il rifinitore di precisione a scatto che si trova sul retro, e che può quindi essere usato al volo senza il bisogno di dover cambiare o smontare nulla.

Anche questo rasoio elettrico può essere utilizzato in modalità wet&dry, è impermeabile e permette di ottenere un’autonomia di 50 minuti con una ricarica da un’ora.
Insomma, indubbiamente fra i migliori rasoi elettrici per quello che riguarda il rapporto qualità prezzo: se cerchi qualcosa di diverso dai soliti modelli, si tratta di una validissima opzione.

Al contrario dei due modelli di cui ho parlato sopra, non esistono molte versione con diversi accessori, ma solo una standard che contiene rasoio elettrico, caricatore, custodia, proteggi testina, olio e spazzolina per la pulizia.

Braun Series 7

rasoio elettrico braun series 7000

Con il suo design recentemente rinnovato, il Braun Series 7 è un eccellente modello di rasoio elettrico a lamina nel rapporto qualità/prezzo.

Se ti piace questa tipologia di rasoio questo rappresenta un’ottima alternativa meno costosa rispetto al Series 9, chiaramente a discapito di alcune funzionalità, delle quali però potresti non necessariamente aver bisogno.

Il design del rasoio è davvero bello, particolarmente ergonomico e, al contrario delle versioni precedenti che sembravano un pò plasticose, sembra essere molto solido al tatto e assemblato con ottimi materiali. Tutto con un occhio di riguardo verso la funzionalità del prodotto.

La testina pivotante è sicuramente una delle caratteristiche positive da evidenziare: è particolarmente snodata, così come lo sono le 3 lame al suo interno. Questo le permette di aderire in maniera molto precisa al viso come per il Series 9. L’elemento centrale inoltre, si occupa di sollevare i peli aderenti al viso in modo da facilitarne il taglio.

La qualità della rasatura è eccellente, molto vicina alla pelle dando un ottimo effetto liscio: servono poche passate per fare la barba.

Anche questo rasoio elettrico può essere acquistato con una serie diversa di accessori che possono rendere il prodotto molto versatile, a seconda di quello di cui si ha bisogno. Questi sono molto semplici da sganciare e cambiare, ed includono:

  • La testina per radere la barba—quella standard per intenderci
  • Una testina regolabarba, che va da 0,5mm a 7mm
  • Un rifinitore di precisione
  • Uno styler per dare un effetto ‘barba incolta’
  • Un rifinitore per il corpo
  • Una spazzolina per la pulizia del viso
  • Una base di pulizia e ricarica che lubrifica anche il rasoio in maniera automatica

Ovviamente più accessori si vogliono avere, maggiore è il costo al quale si va incontro. Personalmente suggerisco di prendere il modello con il rasoio, la testina standard, il rifinitore di precisione e la base di ricarica.

L’autonomia è di 55 minuti, che si ottengono con una ricarica da 60, ma se vai di fretta e ti sei scordato di ricaricare il rasoio bastano 5 minuti di ricarica per avere energia a sufficienza per una rasatura completa.

Fra le altre caratteristiche ci sono anche la tecnologia autosense, che regola la potenza del motore a seconda della densità della barba e un bottone laterale che permette di controllare lo stato di carica del rasoio elettrico e il suo livello di pulizia senza doverlo accendere.

Ovviamente anche il Braun Serie 7 è completamente impermeabile è può essere utilizzato in modalità Wet&Dry.

Insomma, se cerchi un ottimo rasoio elettrico, ti piacciono i modelli a lamina e non vuoi fare compromessi in termini di qualità senza al contempo spendere una fortuna, questo modello fa decisamente al caso tuo.

Philips S5000

philips serie 5000

Il rasoio Philips S5000, per quanto riguarda la categoria dei rasoi elettrici a testine rotanti, è il giusto compromesso fra prezzo e qualità della rasatura ottenuta.

Nel design e nelle funzioni è molto simile al Philips Serie 9000 di cui abbiamo parlato più sopra, dal quale differisce per alcune caratteristiche. I materiali con cui è costruito sono comunque ottimi e danno una sensazione di solidità e durabilità.

Sul rasoio sono presenti 3 testine rotanti, sempre dotate di tecnologia 360-D in grado di muoversi in 5 direzioni, permettendo così di seguire i contorni del volto e garantendo una buona rasatura anche nei punti più difficili, come le linee della mandibola o la parte sotto il naso.

Un’altra particolarità di questo modello è il fatto che sia particolarmente delicato sulla pelle, riducendo al minimo le irritazioni grazie ad una serie di accorgimenti in termini di design ed un motore intelligente che regola la potenza a seconda della densità della barba. Può inoltre essere utilizzato sia a secco che in concomitanza di creme e schiume da barba secondo le proprie necessità essendo impermeabile.

Ci vuole un’ora per effettuare una carica completa della batteria che ha un’autonomia di 60 minuti ed il cui livello residuo viene mostrato con l’aiuto di 3 led sul display, che come per il “fratello maggiore”, mostra anche quando è necessario pulire il rasoio o sostituire le testine per ottenere sempre il massimo da questo rasoio elettrico.

Anche in questo caso la pulizia richieste può poi essere eseguita secondo due diverse modalità: manualmente—operazione resa semplice dalle testine che possono essere aperte—o sfruttando la base di pulizia automatica, che però farà incrementare sensibilmente il costo del rasoio.

Rispetto alle vecchie versioni, una novità del nuovo Philips S5000 è il rifinitore di precisione integrato sul retro, che salta fuori alla pressione di un tasto. Si tratta di una soluzione molto comoda e che personalmente trovo molto più efficiente del sistema precedente, che richiedeva il montaggio di un accessorio dedicato al posto della regolare testina.

Fra le altre funzionalità degne di nota, troviamo anche una comoda funzionalità viaggio, che permette di bloccare le testine e il rasoio in modo che non si accenda accidentalmente quando ad esempio si trova nel bagaglio.

Nel complesso si tratta rasoio a testine economico molto affidabile che non scende a compromessi eccessivi. In maniera simile agli altri, viene venduto in diversi “pacchetti” che si differenziano per gli accessori contenuti—un dettaglio che, come abbiamo visto, accomuna un pò tutti i prodotti.

Remington F4

remington f4

Così come Panasonic, anche Remington viene spesso messa un pò nell’ombra quando si parla di rasoi elettrici.
In realtà produce dei modelli davvero molto validi e in grado di regalare un’ottima esperienza di rasatura, che vengono venduti a prezzi molto più competitivi dei marchi concorrenti.

Questo rasoio in particolare, chiamato F4, fa parte della collezione a lamine, e si va a posizionare come modello intermedio. Remington produce infatti anche rasoi elettrici a testine rotanti simili ai modelli Philips che abbiamo visto qui sopra.

L’aspetto estetico è piuttosto unico, anche nei colori, e le dimensioni di questo rasoio elettrico sono piuttosto compatte se paragonato ad altri modelli, rendendo la rasatura abbastanza agile.

Fra le caratteristiche tecniche più interessanti, troviamo anche il fatto che la testina ha 3 elementi debiti alla rasatura in grado di alzare e radere i peli della barba con facilità. Questi sono inoltre in grado di oscillare per adattarsi meglio alla forma del viso e ottenere un ottimo taglio, ma possono essere bloccate grazie ad un tasto presente dietro la testina; non si tratta in realtà di un tasto particolarmente facile da raggiungere, ma si tratta comunque di una funzionalità che di rado viene utilizzata.

Come di consueto è presente un rifinitore di precisione sul retro ma invece che essere a scatto funziona attraverso una sorta di tasto scorrevole che permette di di farlo scattare fuori che di riporlo all’interno del corpo del rasoio elettrico.

Il rasoio è completamente impermeabile permettendo di essere utilizzato anche sotto la doccia. Offre un’autonomia di 45 minuti totali, ma la ricarica è piuttosto lenta: impiega infatti 4 ore a caricarsi completamente: meglio non dimenticarsi di caricarlo regolarmente, o si rischiano brutte sorprese.

Se sei stanco dei soliti marchi blasonati e stai cercando un’alternativa, questo potrebbe essere il miglior rasoio elettrico per le tue necessità e budget.

Wahl 3615

wahl 3615

Questo della Wahl è un rasoio elettrico economico e da viaggio molto popolare, che a fronte del prezzo quasi sorprende per la capacità di radere!
Dopo tutto questo marchio è nel mondo dei rasoi professionali da anni, e non è raro vedere i suoi modelli utilizzati dai barbieri—anche se principalmente per i capelli.

Non fatevi infatti ingannare dall’aspetto: questo è secondo me il miglior rasoio elettrico per barba a zero.
Il 3615 è ideale come rasoio extra da avere in caso di viaggio, ma può essere un’opzione valida anche se cercate qualcosa di particolarmente amichevole in termini di budget o per un effetto particolarmente liscio.

Le dimensioni sono estremante contenute così come il peso, ed al tatto è piacevole grazie al rivestimento “soft touch”.
Può essere utilizzato con o senza cavo, e la batteria interna gli dona una rispettabile autonomia di 45 minuti: tuttavia servono 14 ore per effettuare una ricarica completa.
Meglio quindi lasciarlo ricaricare durante la notte per evitare sorprese.

Rade sorprendentemente vicino alla pelle, rendendola molto liscia.
Al tempo stesso non è particolarmente delicato e potreste andare in contro ad irritazioni se avete una pelle delicata.

L’unica nota negativa va fatta in merito alla sua incapacità di tagliare la barba una volta che essa non è stata fatta per qualche giorno. Proprio per questo motivo consiglio di avere un rasoio principale superiore in termini di qualità o in alternativa bisognerà prima passare la lametta.

All’interno della confezione si trovano il rasoio, una scatola nel quale riporlo, il cavo di ricarica ed perfino una testina di ricambio.

Come scegliere un rasoio elettrico

scegliere il rasoio elettrico

Il rasoio elettrico presenta delle differenze rispetto a metodi più tradizionali come quello dell’usa e getta o del rasoio di sicurezza, ed è molto comune che ci sia una sorta di momento di stallo iniziale in cui non sarai soddisfatto della tua rasatura.

Questo non dipende dal rasoio in se, ma piuttosto da noi: la pelle infatti deve abituarsi al suo utilizzo, così come il modo in cui lo utilizziamo—relativamente ai movimenti, i tempi ecc… in pratica dobbiamo farci la mano. Ciò è particolarmente vero se non hai mai usato rasoi elettrici in passato e ti stai avvicinando ora a questo monto.

Generalmente questo periodo di transizione dura un paio di settimane, dopo le quali la nostra pelle si abitua, e noi dovremmo avremmo capito come utilizzarlo al meglio, impiegando solo pochi minuti a radere.

È bene anche tenere a mente che la rasatura di un rasoio da barba elettrico non è mai vicina alla pelle tanto quanto l’utilizzo dei rasoi tradizionali, dato che ci sarà sempre uno strato di protezione tra la nostra pelle e la lama, per ovvi motivi di costruzione e sicurezza. Con la rivoluzione tecnologica nella quale viviamo però i marchi migliorano sempre più i loro prodotti, i quali vengono dotati di sistemi e stratagemmi che sollevano i peli della barba per tagliarli il più vicino possibile al bulbo e rendendo la pelle liscia.

Per quanto riguarda la scelta del modello è bene sapere che i produttori ” giocano” molto sul mondo degli accessori facendo alzare sensibilmente il prezzo. Se ad esempio prendete in considerazione il Braun Serie 7, noterete che ne esistono una moltitudine di versioni dotate di sigle diverse che possono portare molta confusione.

Quello che cambia sono gli accessori con cui viene fornito, ma il rasoio in se sarà più o meno sempre lo stesso ed avranno tutti la stessa capacità di taglio, è quindi importante non farsi prendere la mano e spendere più del dovuto, andando ad acquistare accessori che magari non andremo mai ad utilizzare.

Tipologie di rasoio elettrico

Esistono principalmente due tipologie di rasoi elettrici, ognuno dei quali è più o meno adatto alla persona a seconda del tipo di pelle e di barba e va anche ad influire su altri fattori come ad esempio la forma del prodotto stesso ed il modo in cui va utilizzato. Vediamo quali sono le differenze.

Rasoio elettrico a testine rotanti

Rasoio elettrico a testina

Sono generalmente costituiti da 3 o 4 elementi rotanti contenenti lame circolari e sono particolarmente indicati per chi ha una barba spessa che cresce velocemente ed in direzioni differenti dato che le testine sono snodabili ed in grado di seguire i contorni più facilmente.
Solitamente sono però più aggressivi rispetto a quelli a lamina e possono creare irritazione sulle pelli sensibili, soprattutto durante i primi utilizzi.

Un’altra caratteristica, è che i rasoi elettrici appartenenti a questa tipologia sono in grado di radere peli di barba più lunghi. Potrebbe quindi trattarsi della scelta giusta anche se tendi a raderti con una bassa frequenza, in quanto il rasoio riuscirà a svolgere il suo lavoro con maggiore efficacia.

Un altro piccolo accorgimento: per utilizzare al meglio questa tipologia di rasoio elettrico, bisogna muovere la testina in modo che questa compia dei movimenti circolari sul viso.

In termini di produttori, probabilmente il più famoso di questi tipi di rasoi è la Philips—probabilmente perché sono stati loro stessi ad inventarlo, nel 1937.

Rasoio elettrico a lamina

Rasoio elettrico a lamina

I rasoi facenti parte di questa categoria sono costituiti da una testina che contiene al suo interno una o più lame responsabili del taglio. Nei modelli più performanti solitamente ogni lama è adibita ad una specifica funzionalità: c’è ad esempio quella che si occupa di sollevare i peli piatti o quella specifica per i peli più lunghi. Rispetto ai rasoi elettrici a testine sono in genere più delicati ed allo stesso tempo in grado di radere più vicino al bulbo.

Data la loro natura di costruzione questi rasoi tendono ad adattarsi meno alla forma del viso, anche se nel corso del tempo diversi accorgimenti di costruzione come le testine oscillanti hanno minimizzato sempre più questo piccolo difetto.

Per utilizzare efficacemente questa tipologia di rasoio elettrico bisogna compiere movimenti dritti e lenti, andando quindi dall’alto verso il basso o da sinistra a destra.

In questo caso il produttore più famoso è probabilmente Braun.

Tipologia di barba e pelle

La tipologia di barba e pelle possono essere considerate come fattori determinanti nella scelta del giusto rasoio elettrico.

Come anticipato nelle righe precedenti, ad esempio, con una barba particolarmente dura un rasoio a testine rotanti potrebbe essere più indicato, così come se cresce in direzioni non uniformi. Tuttavia potresti anche fare affidamento su un modello a lamina, ma dovresti in questo caso optare per un modello ad alte performance e con più elementi di taglio come ad esempio il modello Braun Series 9.

Allo stesso tempo se hai una pelle delicata un rasoio a lamine potrebbe essere più indicato. La combinazione barba dura e pelle delicata potrebbe però rendere la scelta difficile, ma personalmente credo sia sempre meglio dare precedenza all’evitare le irritazioni. L’esperienza di rasatura potrebbe altrimenti diventare un incubo!

Caratteristiche di un rasoio elettrico

Vediamo ora quali sono nel dettaglio le caratteristiche e le differenze che possiamo trovare sui vari modelli in modo da capire quale rasoio elettrico scegliere in base alle esigenze personali.

Lame e capacità di taglio

Oltre alla tipologia, che come abbiamo visto può essere a testine o a lamina, anche la qualità ed il numero delle lame di un rasoio elettrico influisce sulla sua capacità di taglio.

Quelli di fascia più elevata come ad esempio il Braun serie 9 hanno lame in acciaio rivestite in titanio, che sono resistenti all’usura e mantengono l’affilatura per anni. I modelli più economici montano invece lame qualitativamente peggiori, che nel corso del tempo rischiamo di perdere il filo e strappare i peli piuttosto che tagliarli.

Alimentazione e autonomia

Esistono due tipologie di rasoio: quelli che funzionano solo collegati alla rete elettrica e quelli invece dotati di una batteria.

Questi ultimi di solito utilizzano batterie al litio che non soffrono dell’effetto memoria e che quindi non sono soggette a cali di autonomia nel corso del tempo. Molto spesso però non possono essere utilizzati mentre sono in fase di ricarica: questo è un accorgimento di sicurezza che serve ad evitare il surriscaldamento e l’utilizzo in presenza di acqua sui modelli non impermeabili.

Design e ergonomia

Anche il design e l’ergonomia sono molto importanti su questa tipologia di prodotto.
Chiaramente i produttori inseriscono materiali come gomma antiscivolo e utilizzano forme studiate appositamente per migliorare l’esperienza del cliente finale, ma molto lo fa indubbiamente la propria preferenza personale.

Funzionalità extra

In un rasoio elettrico possono essere presenti una serie di funzionalità extra che possono tornare più o meno utili a seconda delle preferenze personali. Ecco alcune delle più comuni.

Rasatura Wet&Dry – Questo termine ormai molto popolare significa che il rasoio può essere utilizzato sia a secco che in concomitanza di prodotti come creme, schiume o saponi da barba.
Questo è una funzione che può essere utile a chi ha una pelle particolarmente sensibile e soggetta ad irritazioni e vuole utilizzare prodotti per minimizzare le possibilità che ciò accada.

rasoio elettrico wet&dry
I rasoi elettrici Wet&Dry possono essere utilizzati con schiume e creme

Display – Nei modelli di base non è presente un vero e proprio display, ma generalmente sono presenti una serie di led che servono ad indicare il livello di carica residuo. Sui modelli più costosi è invece possibile trovare un vero e proprio schermo in miniatura che visualizza informazioni come lo stato della batteria, l’impostazione di rasatura ed altre informazioni aggiuntive sulla manutenzione, come la necessità di sostituire le testine o pulire il rasoio.

Trimmer di precisione – Molto utile la sua presenza per rifinire contorni e punti più scomodi come le basette o i baffi. Talvolta è integrato sul rasoio elettrico stesso, mentre altre volte è costituito da un accessorio che deve essere montato all’occorrenza.

Accessori

Come abbiamo introdotto prima sono presenti sul mercato molteplici versioni dello stesso rasoio che differiscono tra loro per il numero di accessori che vengono forniti.

Diventa quindi molto importante scegliere secondo le proprie necessità dato che è possibile aggiungere—o rinunciare—a cose come la base di ricarica ed igienizzazione, astucci da viaggio e kit di pulizia.

Budget e marchio

Il tuo obiettivo deve essere ovviamente quello di ottenere il miglior rasoio elettrico per la quantità di soldi che sei disposto a spendere stando alla larga da prodotti non validi. Le opzioni sono tantissime, ed i prezzi dei rasoi elettrici molto variabili. Con questa guida spero aiutarti nella scelta.

Anche se è vero che non bisogna giudicare un libro dalla copertina, affidarsi ad un marchio conosciuto può davvero fare la differenza. Ad esempio acquistando un rasoio Braun puoi esser certo che stai scegliendo un prodotto di qualità e funzionale e che non avrai problemi a far valere la garanzia come consumatore.

Queste sono le principali caratteristiche a cui dovresti far caso durante l’acquisto. Leggi quindi con attenzione le schede tecniche e cosa è incluso e non nella confezione.

Vantaggi e svantaggi del rasoio elettrico

Ogni metodo di rasatura ha i suoi vantaggi e svantaggi, vediamo ora quali sono quelli propri dei rasoi elettrici.

Vantaggi

  • Più veloce: per la maggior parte delle persone bastano infatti solamente 5 minuti di utilizzo, paragonato ai 10/15 minuti necessari con la lametta usa e getta per via dei tempi di preparazione—pensa all’applicazione del sapone o della schiuma
  • Più economico: è vero che per avere un rasoio elettrico di buona qualità è necessario spendere almeno un centinaio di euro, ma a conti fatti risulta comunque più vantaggioso dell’acquisto di lamette o ricariche per un anno intero
  • Non c’è bisogno di utilizzare schiuma: anche se i modelli più recenti possono essere utilizzati sia in Wet che Dry—ovvero con e senza schiuma—a meno che tu non abbia una pelle tendente ad irritarsi non c’è bisogno di utilizzare questi prodotti, risparmiando anche in questo caso tempo e denaro
  • Meno tagli: dato che la lama non è mai a diretto contatto con la pelle, le irritazioni ed i tagli sono virtualmente assenti
  • Possono rifinire: spesso i rasoi elettrici sono dotati di piccoli rifinitori di precisione che possono aiutare nel tracciare linee migliori sui contorni, sui baffi ed anche sulle basette
  • Sono più ecologici: rispetto ai rasoi usa e getta che contribuiscono negativamente al problema dell’inquinamento

Svantaggi

  • Non radono vicino alla pelle: come detto prima, la lama non vai mai vicino alla pelle tanto quanto un rasoio più tradizionale, anche se nei top di gamma si raggiungono risultati sempre migliori, merito degli anni di ricerca dietro la loro produzione
  • Spesa iniziale: decisamente più elevata anche se viene facilmente ammortizzata con il tempo, come ho detto qui sopra
  • Tempo di transizione: la pelle deve abituarsi così come il modo in cui ci radiamo per avere risultati soddisfacenti. Questo all’inizio può essere un pò scoraggiante e farci credere di non aver acquistato un buon prodotto

Manutenzione del rasoio

Credo non ci sia il bisogno di dire che più ci si prende cura del rasoio elettrico, più a lungo questo durerà e continuerà a tagliare in maniera ottimale. La manutenzione non deve durare ore, ma non bisogna sottovalutare l’importanza di occuparsene per pochi minuti una volta alla settimana: questi possono veramente fare la differenza.

Pulizia

Per prima cosa è fondamentale pulire il rasoio al volo dopo ogni utilizzo. Se il modello a tua disposizione è impermeabile sciacqua la testina sotto il lavandino, altrimenti basta scuoterlo con decisione sulla mano per fare uscire il peli che si depositano nella testina dopo il taglio, e poi ricorrere all’aiuto di un pennellino o un vecchio spazzolino.

pulire e sciacquare il rasoio elettrico

Circa una volta a settimana bisogna invece dedicare del tempo per smontare la testina del rasoio e pulirla a fondo da tutti i residui di barba e pelle morta che andranno inesorabilmente a depositarsi sul suo fondo e rischiano di rallentare e rovinare le lame.

Non bisogna avere paura di romperlo, in quanto nella maggior parte dei modelli in commercio queste parti sono costruite appositamente per essere smontate e riassemblate con facilità.

Un altro accorgimento utile è quello di caricare il rasoio solamente quando necessario e fare cicli completi di ricarica e scarica per prolungare la durata della batteria.

Ho un intero articolo di approfondimento sulla pulizia del rasoio elettrico se vuoi imparare come prendertene cura al meglio.

Lubrificare il rasoio elettrico

Le lame e gli altri elementi interni di un rasoio sono assemblati in maniera tale da essere molto vicini gli uni a gli altri e durante l’utilizzo tendono a sfiorarsi leggermente. Questo espediente serve per garantire una rasatura il più precisa e vicina possibile alla pelle oltre che a funzionare anche come un sistema di auto-affilatura.

Allo stesso tempo però questo causa una leggera frizione e fa si che gli elementi si scaldino: con l’accumulo di pelle morta e residui di peli questi inconvenienti vengono amplificati, e potrebbero portare alla rottura del rasoio.
Per questo motivo la pulizia e la lubrificazione sono operazioni fondamentali che servono a prolungare la vita di questo accessorio.

Per fare ciò a dovere è sempre bene riferirsi al manuale del proprio modello.

In generale però per lubrificare è sufficiente versare una o due gocce di olio all’interno di ogni lama o testina. Dopodiché basta mettere le lame in funzione per qualche secondo così da farlo distribuire uniformemente.

Assicurati inoltre di utilizzare un apposito olio da rasoio, o in alternativa un olio minerale come quello che si utilizza per i bambini.
Questa operazione andrebbe compiuta una volta a settimana se ti radi tutti i giorni.

Se hai a disposizione una base di pulizia automatica come quelle vendute dalla Braun o dalla Philips queste operazioni possono essere evitate in quanto fatte in automatico dalla base stessa.

Sostituzione delle lame

A seconda del modello acquistato anche le lame vanno sostituite periodicamente, in genere a cadenza annuale o anche ogni 18 mesi a seconda dell’utilizzo che ne fai.

Un caso particolare è quello della barba molto spessa e dura: in questo caso potrebbe essere necessario rimpiazzare le lame molto più frequentemente.

Un buon metodo per rendersi conto che vanno cambiate consiste nel guardare i tempi di rasatura: se noti che impieghi più tempo per raderti e che sono necessarie più passate sullo stesso punto, allora è arrivato il momento di sostituirle.

Generalmente i ricambi sono forniti a prezzi accessibili ed includono anche delle nuove testine o lamine dato che col tempo anche queste tendono ad usurarsi.

Altre domande frequenti sul rasoio elettrico

Quanto costa un buon rasoio elettrico?

I prezzi dei rasoi elettrici vanno da poche decine di euro alle diverse centinaia. La scelta va fatta in base alle proprie necessità personali, ma è possibile acquistare un buon rasoio elettrico già intorno alle 50/70€.

Quale rasoio elettrico scegliere per pelli sensibili?

Solitamente i rasoi a lamina sono più indicati per la pelle sensibile. È inoltre importante scegliere un prodotto efficiente nel taglio: questo si traduce infatti in meno passate e di conseguenza meno probabilità di irritare la pelle.

Quale rasoio elettrico scegliere?

Il miglior rasoio elettrico è quello che si adatta alle esigenze personali di chi lo utilizza. Valuta di cosa hai davvero bisogno e quali sono le caratteristiche e le funzionalità che ti servono per raderti al meglio, così come la tua tipologia di pelle e barba.

Per concludere

Con questo articolo spero di averti aiutato a scegliere il rasoio elettrico migliore per le tue necessità.

Come premesso nell’introduzione esistono molti altri modelli validi sul mercato fra i quali andare a scegliere. Se sei inoltre abituato ad utilizzare una specifica tipologia, cambiare a favore di un’altra richiede tempo, sia per abituare la pelle che il nostro stile—mi riferisco al tipo di movimento che viene fatto con il rasoio elettrico dato che differisce tra i modelli a lamina e quelli a testine rotanti—ed è bene considerare anche questo nella scelta.

Questo articolo viene aggiornato regolarmente in modo da avere una lista effettivamente aggiornata di quelli che sono i migliori rasoi elettrici.

Se hai dubbi domande, consigli o esperienze personali che vuoi condividere lascia un commento qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.