Spazzola da barba: ecco le migliori e come utilizzarne una

La spazzola da barba è indubbiamente uno degli accessori fondamentali che ognuno di noi dovrebbe avere nel proprio arsenale per la cura della barba.
A differenza del pettine può infatti essere utilizzata sin dalle prime fasi di crescita.

È fondamentale scegliere però un prodotto di qualità: per quanto dura e spessa possa sembrare, anche la barba può infatti rovinarsi a seguito di cattive abitudini e prodotti, dando origine a problemi come quello delle doppie punte, che al contrario di quanto spesso si pensi, non affligge solo i capelli.
Nelle prossime righe vi mostro quelle che sono le mie spazzole da barba preferite, come utilizzarle al meglio ed anche come pulirle per farle durare il più a lungo possibile.


Migliori spazzole da barba

Foto Prodotto Valutazione Link
Seven Potions Una delle migliori spazzole da barba
Boreal Ottima con setole rigide
BF Woods Comoda e portatile, perfetta anche sulla barba corta
Golden Beards Dalla forma particolare, con setole di origine vegetale
Percy Nobleman Ottima sulla barba lunga

Queste sono chiaramente solo alcune di quelle che trovate in commercio. Esistono tanti altri modelli assolutamente validi: non sono però facili da reperire, lasciando sempre il dubbio su dove comprarle. Personalmente trovo che online ci sia un’ampia scelta, un pò per tutte le necessità ed i gusti.

Spazzola Seven Potions

spazzola da barba seven potions
Qualità
Costo
Valutazione

Se frequentate questo blog da un pò ed avete letto alcuni articoli, dovreste sapere cosa ne penso di Seven Potions: quando si parla di prodotti da barba offrono davvero tanto, e questa spazzola di certo non delude, mantenendo la qualità molto alta, come su tutto il resto del loro range.
Personalmente credo si tratti di una delle migliori spazzole da barba presenti sul mercato.

Il corpo realizzato in legno di pero è ovale, una forma molto classica per questa tipologia di accessorio. Il motivo è semplice: è un profilo particolarmente comodo da tenere in mano a livello ergonomico e permette di applicare la giusta dose di forza per districare la barba. Molto bello è anche il classico logo Seven Potions serigrafato nella parte superiore.

Le setole sono realizzare in crine di cinghiale, rigide abbastanza da farsi strada sulla barba più dura mentre viene pettinata, ma flessibili al punto giusto da non graffiare se dovessero venire a contatto con la pelle. Sono inoltre particolarmente dense e spesse, con il giusto spazio fra i vari ciuffi, e non si staccano facilmente, anche se sottoposte a forte stress.

È ottima su ogni tipo di barba, indipendentemente dalla lunghezza e dallo spessore dei peli. La consiglio vivamente a tutti: al contrario di quanto si potrebbe pensare data l’alta qualità, il prezzo è molto bilanciato, perfettamente in linea con quello degli altri prodotti.

Se volete esplorare più a fondo il brand, vi consiglio anche di fare una capatina direttamente sul sito Seven Potions.

Pro

  • Molto versatile
  • Ottimo legno e setole

Contro

  • Nessuno in particolare


Spazzola Boreal

spazzola per barba boreal
Qualità
Costo
Valutazione

Questa spazzola della Boreal è prodotta in Italia ed è come per il modello precedente una delle mie preferite in assoluto.

Le dimensioni non sono delle più compatte, ma resta comunque comoda da utilizzare, ed il corpo è interamente realizzato legno di faggio, che conferisce una certa resistenza e durabilità. Le tacche laterali assicurano inoltre un’ottima presa.

Le setole sono di cinghiale, quindi totalmente naturali. Sono molto rigide – probabilmente le più rigide tra le spazzole in questo articolo – e vanno bene sia per barbe medie che lunghe. Su quest’ultime potrebbe essere necessario applicare un pò più di pressione per ottenere l’effetto desiderato e se dovete districare è meglio passare prima un pettine.

Ve la sconsiglio però se la vostra barba non ha una lunghezza di almeno un paio di centimetri, in quanto rischiate di strofinare eccessivamente le setole sulla pelle e proprio perchè son piuttosto dure, potrebbero irritare un pò.

Anche il costo di questa spazzola, a fronte della qualità, è molto buono e decisamente non eccessivo. Sulle note negative alcuni utilizzatori hanno riscontrato una eccessiva perdita di peli dopo poche settimane di utilizzo: si tratta comunque di casi isolati e spesso dovuti ad una cattiva manutenzione. Per aiutarvi ad evitare questo inconveniente, in fondo all’articolo ho incluso consigli su come prendervi cura della vostra spazzola per barba, così da poter evitare queste problematiche e far durare il prodotto più a lungo.

Pro

  • Ottimi materiali
  • Perfetta su barbe lunghe e medie

Contro

  • Setole troppo rigide per barbe corte


Spazzola rotonda BFWoods

spazzola rotonda bfwoods
Qualità
Costo
Valutazione

Di forma rotonda, questa spazzola da barba marchiata BFWoods è particolamente compatta: misura infatti 6 cm in larghezza – e credo sia pensata principalmente come prodotto da viaggio e da portare con se in ogni momento: per lo meno questo è quello che faccio io, ma nulla di certo vieta di usarla come spazzola principale.

Il corpo è disponibile in legno di noce o bamboo, ognuno dei quali è a sua volta disponibile in due diverse colorazioni, una più scura ed una più chiara. Sembra inoltre verniciato e particolarmente resistente – credo abbia uno strato idrorepellente, visto che praticamente non si bagna – mentre le setole, come avrete immaginato, sono di cinghiale.

Queste non sono di qualità particolarmente elevata, sono identiche su tutte e 4 le versioni e sono piuttosto morbide, ma fanno il loro lavoro. A fronte del costo a cui viene venduta, dopotutto, è difficile lamentarsi.

La spazzola è davvero eccellente su barbe corte e delicata sul viso, ma non ne rende l’utilizzo adatto ad una barba molto folta dato che anche le dimensioni ridotte non contribuiscono a velocizzare il lavoro.

All’interno della confezione si trova anche una piccola scatolina di latta nella quale la spazzola può essere riposta e portata con sè in ogni occasione.

Pro

  • Dimensioni compatte
  • Costo contenuto
  • Una buona spazzola per la barba corta

Contro

  • Setole non eccellenti

Spazzola da barba GoldenBeards

spazzola in setola naturale golden beards
Qualità
Costo
Valutazione

Sicuramente, la prima cosa che colpisce di questa spazzola da barba, è la sua particolare ed inusuale forma – oltre alle dimensioni particolarmente compatte. Non fatevi però ingannare: è davvero comoda da utilizzare e fa il suo lavoro egregiamente.

Se avete già avuto spazzole dalla classica forma ovale utilizzare questa le prime volte vi sembrerà molto strano, ma dopo qualche giorno ci farete la mano. Proprio per via della sua forma, e del modo in cui è realizzata, rende molto facile pettinare la barba in qualsiasi punto, anche in quelli di solito più scomodi.

Il legno del corpo è molto bello e viene lavorato a mano, mentre le setole, al contrario come di tutti gli altri modelli presenti in questa pagina, sono di origine vegetale. In particolare, vengono ricavate a partire dalla pianta dell’Agave messicana, che è la stessa utilizzata per produrre la Tequila ! Nonostante questo sono molto resistenti, e davvero ottime nel distribuire il nostro olio da barba preferito.

Pro

  • Setole vegetali e resistenti
  • Molto pratica da utilizzare

Contro

  • Forma particolare, non piace a tutti

Spazzola da barba Percy Nobleman

spazzola barba percy nobleman
Qualità
Costo
Valutazione

Prodotta dal marchio inglese Percy Nobleman questa spazzola viene realizzata in pero austriaco che poi viene trattato con oli di origine naturale così come le setole, per ammorbidirle ed aumentarne l’efficacia.

Quest’ultime sono di media durezza, in crine di cinghiale e nonostante siano un pò rade rispetto ad altri modelli, hanno il vantaggio di essere un pò più lunghe.
Questo rende la spazzola perfetta sulle barbe più medio/lunghe che hanno bisogno di un’azione più profonda, mentre è particolarmente sconsigliata sulla barba più corta, o si corre il rischio di graffiare la pelle.

Le dimensioni invece sono un pò più compatte rispetto agli altri modelli descritti, ma non troppo da sacrificare la maneggevolezza.
Non posso trovare note negative, se non il prezzo leggermente più elevato rispetto a tutti gli altri prodotti.

Pro

  • Ottima qualità
  • Setole lunghe

Contro

  • Prezzo elevato


A cosa serve la spazzola da barba

Una spazzola assolve a diverse funzioni, ma possiamo distinguerne almeno 3 tra quelle principali, tutte importanti per la salute della nostra barba.

La prima è quella di sciogliere i nodi che si formano ma mano che la barba cresce e mantenere in ordine la stessa. Spazzolando giornalmente i peli inoltre inizieranno anche a direzionarsi. Questo significa che dovrebbe essere più semplice poi ottenere lo stile desiderato, in quanto nel corso del tempo la barba si “abituerà” a crescere in quello specifico verso da noi scelto.
Questo aiuta anche ad evitare l’aspetto gonfio ed eccessivamente ribelle tipico di una barba poco curata.

La seconda funzione di una spazzola da barba, ma non certo in ordine di importanza, è quella di migliorare l’idratazione distribuendo in maniera uniforme l’olio da barba che dovremmo applicare giornalmente.
A dirla tutta, anche la pelle produce in maniera totalmente naturale un olio, chiamato sebo, che ha la funzione di idratare: anche questo, con l’utilizzo di una spazzola, viene distribuito in maniera più uniforme.

Il terzo motivo per cui dovremmo utilizzare una spazzola sulla nostra barba, è la sua abilità di rimuovere impurità come sporco, polvere e polline che possono rimanere intrappolati fra i nostri peli.

Le motivazioni non si fermano certo qui – aiuta infatti anche a prevenire la forfora o altri fastidiosi problemi come le doppie punte – ma credo che queste dicano già molto sull’importanza di questo accessorio.


Come scegliere una spazzola da barba

La scelta di questo prodotto deve essere effettua tenendo in considerazione principalmente diversi fattori fra cui: i materiali utilizzati, loro relativa qualità, e la nostra tipologia di barba.

Setole

setole in cinghiale di una spazzola da barba

Le setole sono la parte più importante di una spazzola in quanto andranno a contatto direttamente con la nostra barba e la nostra pelle: devono quindi essere della giusta durezza, tale da non graffiare il viso riuscendo comunque ad essere rigide abbastanza da farsi strada e pettinare. Possono essere principalmente di due diverse tipologie, naturali o sintetiche.

Quelle naturali a loro volta possono essere costituite da crine di cinghiale o maiale,cavallo e vegetali.

Quelle di cinghiale sono sicuramente le mie preferite, in quanto hanno una naturale capacità di trattenere gli oli con cui vengono a contatto.
Questo assicura che ad ogni passata essi vengano rilasciati ed assorbiti sia dalla pelle che dalla nostra barba costantemente.

Le setole di cavallo invece sono meno comuni, ma hanno comunque una buona capacità di trattenere gli oli. Lo svantaggio in questo caso risiede nel fatto che esse siano meno rigide e sul alcuni tipi di barba potrebbe risultare eccessivamente morbide.

Quelle vegetali spesso non hanno lo stesso potere in termini di distribuzione dell’olio, ma funzionano piuttosto bene ed hanno il vantaggio di non emanare cattivi odori – cosa che può capitare ad esempio con il crine di cinghiale, soprattutto nei primi utilizzi o se mal tenuto.

Infine troviamo le setole sintetiche. Queste non trattengono gli oli e se sono di scarsa qualità – come avviene nella maggior parte dei casi – tendono a graffiare.
Scegliere una spazzola da barba di questa tipologia potrebbe essere la scelta giusta per questioni etiche, ma se questo dovesse essere il motivo meglio orientarsi su quelle in setole vegetali.

Corpo

corpo in legno di bamboo

Il corpo viene generalmente realizzato in legno, che può essere derivato da diverse piante fra cui bamboo e pero sono quelli più comuni.
Sui modelli scadenti è però possibile trovare plastica mentre su quelli più costosi ce ne sono alcuni modelli realizzati in osso, nonostante questa non sia la norma.

Il legno, secondo la mia esperienza personale, risulta essere il vincitore in questo caso unendo resistenza e durabilità ad un ottimo potere assorbente dei vari oli. Riesce inoltre a trattenere meglio le setole rispetto ad altri materiali contribuendo alla longevità della spazzola.
Allo stesso tempo è però anche il materiale che richiede più manutenzione per far si che la spazzola si mantenga funzionale e non si rovini dopo poco tempo.

Tipologia di barba

tipologie di barba

Anche la tipologia della vostra barba va ad influire sulla scelta del prodotto che andrete ad acquistare.

Più dura e lunga è la vostra barba più dure vorrete che siano le setole della vostra spazzola. Questo vi aiuterà infatti a districare e strecciare meglio eventuali nodi che molto probabilmente si andranno a formare.

Al contrario se i vostri peli non superano la lunghezza di 1 o 2cm, potete anche orientarvi su modelli con setole più morbide: in caso contrario rischiate infatti di irritare la pelle che sarebbe poco protetta e direttamente esposta all’azione delle setole stesse, anche se di norma scegliendo un prodotto di qualità questo non dovrebbe succedere.


Quando e come usare la spazzola da barba

Ora che abbiamo scelto la nostra spazzola non ci resta che utilizzarla.

Il momento migliore per fare ciò è la mattina, ma potete anche spazzolare la vostra barba più volte al giorno senza incorrere in problemi.
Se la vostra barba è lunga, prima di iniziare i passaggi qui sotto, utilizzate un pettine per sciogliere i nodi più testardi e fastidiosi.

olio e spazzola

Detto ciò prendete la spazzola e passatela sulla barba spazzolando dall’altro verso il basso. Possibilmente cercate di far passare delicatamente le setole sulla pelle.
Questo aiuta come dicevamo prima a distribuire il sebo, rimuovere la pelle morta e migliorare la circolazione capillare.

Il mio consiglio è di applicare un pò di olio da barba o anche del balsamo da barba utilizzando le vostre mani prima di spazzolare.
Questo fa sì che l’olio venga distribuito uniformemente dalla spazzola, le cui setole assorbono e lentamente rilasciano parte di esso.


Come pulire la spazzola da barba

La spazzola da barba è un accessorio che richiede un certo livello di manutenzione.

Se non viene pulita adeguatamente sono diversi i problemi a cui ci si potrebbe trovare di fronte, fra cui i più fastidiosi sono sicuramente la perdita di setole e la possibilità che inizi ad emanare cattivi odori.

Di solito questo non è colpa della spazzola ma della poca cura con cui spesso questi accessori vengono trattati: non importa infatti quanto elevata sia la qualità dei materiali, se la “maltrattate” tenderà a rovinarsi dopo poche settimane di utilizzo.

In ogni caso non allarmatevi se vedete delle setole cadere: è normale che perda qualche pelo fra un utilizzo e l’altro, specialmente se quest’ultima è nuova.
Qui sotto vi propongo alcuni consigli per mantenere la vostra spazzola da barba sempre pulita e al top:

  1. Prima di tutto rimuovete i peli incastrati aiutandovi con uno stuzzicadenti o anche un pettine. Non forzate troppo o rischiate di rimuovere o rovinare le setole
  2. Fatto ciò prendete un contenitore e riempitelo con acqua tiepida – assolutamente non bollente – ed aggiungete un pò sapone delicato o una punta di shampoo da barba
  3. A questo punto immergete le setole nella soluzione e muovete la spazzola in modo che il sapone si mischi e faccia un pò di schiuma. E’ molto importante che il corpo della spazzola non venga a contatto con l’acqua. Questo porterebbe il legno ad espandersi e di conseguenza a perdere setole: il livello dell’acqua deve quindi essere assolutamente giusto
  4. Dopo un minuto circa potete tirare fuori dal sapone le setole e sciacquarle con dell’acqua tiepida.
  5. A questo punto tamponate con un pò di scottex o un panno e lasciate la spazzola per barba ad asciugare all’aria, avendo cura di poggiarla dal lato delle setole in modo che l’acqua rimasta su di esse non vada a finire sul legno. Se volete utilizzare il phone per asciugarla più velocemente potete farlo, ma utilizzare aria fredda

La rimozione dei peli incastrati potete farla quanto spesso volete, mentre il lavaggio dipende dall’utilizzo che ne fate. Personalmente non credo sia necessario effettuare quest’operazione più di una volta ogni tre settimane circa.
Se fate queste operazioni di pulizia regolarmente, vi assicuro che la vostra spazzola durerà molto più a lungo, mantenendo le setole folte e forti.

Per concludere

Ora che avete scelto la miglior spazzola da barba a seconda delle vostre necessità ed il vostro stile, non vi resta che utilizzarla e ricordatevi che è meglio spendere qualche euro in più che rischiare di rovinare la propria barba o irritare la propria pelle con prodotti dalla dubbia qualità che dovrete gettare dopo pochi utilizzi.

Come sempre, se avete domande, dubbi o richieste, non esitate a contattarmi lasciando un commento qui sotto o mandandomi una mail dalla sezione contatti del sito !

2 pensieri riguardo “Spazzola da barba: ecco le migliori e come utilizzarne una

  • 12 Luglio 2020 in 2:17
    Permalink

    Ciao
    Scusa una cortesia. Grazie al tuo articolo sono orientato ad acquistare la spazzola seven.
    Ma ho il dubbio che le setole siano troppo dure per la mia barba che misura sui 8/10 millimetri.
    Tu cosa mi consigli ? Può andare bene lo stesso ?
    Perché cercavo una spazzola di qualità.
    L’ultima che ho preso su amZom è troppo morbida.
    Se mi puoi consigliare ti ringrazio

  • 7 Agosto 2020 in 18:25
    Permalink

    Ciao Giulio,

    se hai intenzione di far allungare la barba ulteriormente vai pure sulla Seven. Considera comunque che per la lunghezza che hai indicato tu, anche se la spazzola dovesse essere morbida non costituirebbe un problema eccessivo: gli oli verrebbero distribuiti comunque piuttosto bene 🙂

    A presto,
    Matt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *