Olio da Barba: a Cosa Serve, Come si Usa e i Migliori 5

L’olio da barba è sicuramente uno dei prodotti più importanti che tutti, soprattutto chi ha una barba lunga, dovrebbero utilizzare.

Fra tutti i prodotti disponibili per curare la barba, l’olio è il più importante, e può – o per meglio dire dovrebbe – essere utilizzato sin dalle prime fasi di crescita.

Come vedremo nelle prossime righe, questo prodotto è fondamentale per nutrire, ammorbidire, idratare e tenere la barba sempre in salute ed evitare fastidiosi pruriti – o altri scoccianti problemi come quello della forfora – ma anche per idratare e lenire la pelle sottostante.

Vista l’enorme mole di prodotti presenti sul mercato, in questa guida vedremo quali sono i migliori oli, come scegliere quello più adatto alla propria tipologia di barba e pelle, e come applicarlo in maniera corretta ed efficace in pochi e semplici passi.

Il miglior olio da barba

Prima di vedere come sceglierne e utilizzarne uno, vediamo quali sono quelli che secondo me sono i migliori. Chiaramente ne esistono molti altri assolutamente validi, ma con questi potete andare a colpo sicuro!

Come accennato in precedenza non tutte le barbe sono uguali e non esiste un prodotto universale che andrà bene per tutti. Con molta probabilità proverete diversi oli e di ognuno apprezzerete qualcosa di diverso – come ad esempio le diverse fragranze, l’idratazione, o anche semplicemente il design e l’erogazione del flacone.

Foto Prodotto Descrizione Link
Honest Amish Uno dei migliori oli da barba in circolazione
Olio Camden Barber Shop Naturale, perfetto sulle barbe più corte o medie
Sir Beardalot Ottimo, in particolare se la pelle sotto la barba è particolarmente secca
Olio Proraso Un classico disponibile in 3 diverse fragranze
BullDog Ottima qualità ed un occhio di riguardo per l'ambiente

Olio da barba Honest Amish

olio da barba honest amish

Personalmente reputo questo della Honest Amish il miglior olio da barba in circolazione. È un marchio nato “piccolo” ed inizialmente venduto direttamente dal produttore nei mercati in un piccolo stand. Nel corso degli ultimi anni si è particolarmente fatto apprezzare per la qualità dei suoi prodotti, in particolare negli USA, ma ora si sta espandendo ed è possibile trovare questo prodotto anche in Italia.

Quest’olio in particolare è creato da un mix di 10 ingredienti naturali fra cui figurano l’olio di avocado, di argan, mandorle dolci e di jojoba. Questi sono stati abilmente selezionati per renderlo in grado di ammorbidire, nutrire e idratare la barba in modo particolarmente efficace.

Anche il profumo è ottimo, che definirei come piuttosto legnoso con note di chiodi di garofano e liquirizia, i quali non so però ne troppo persistenti ne invasivi.

Molto bello infine anche il design della boccetta ed il tappo con la pipetta, che permette di prelevare la quantità giusta goccia per goccia. La prima volta che lo utilizzate potreste notare che il colore è leggermente diverso e molto più ambrato dei soliti oli.

Se dovessi trovare un unica pecca a questo prodotto sarebbe sicuramente il prezzo, piuttosto elevato rispetto alla media. Considerate però che la boccetta è da 2 once, che corrispondono a circa 60ml – di solito sono da 30 ml.

Pro

  • Ingredienti naturali
  • Ottima azione idratante
  • Particolarmente adatto alla barba lunga

Contro

  • Nessuno in particolare se non il costo

Olio Camden Barbershop Company

olio camden barbershop company con scatola

Un buon olio prodotto da Camden Barbershop Company, un’azienda con nome inglese che ha però sede in Germania.

Come per il prodotto precedente è completamente naturale, e gli ingredienti sono solamente 4, i quali possono sembrar pochi, ma vi assicuro che fanno i loro dovere:

  • Olio di argan
  • Olio di mandorle
  • Olio di cedro
  • Olio di limone verde

Come immagino avrete intuito, la fragranza di questo prodotto è prevalentemente legnosa, ma con forti note agrumate date dal cedro e dal limone verde. Molto molto gradevole e leggera, non particormente persistente.

Molto bello anche il flacone, con un tappo dosatore che permette di erogare la quantità giusta al primo colpo.
Il costo è davvero ben bilanciato, non eccessivo, e la confezione è da ben 50 ml: se utilizzato nel modo giusto potrebbe arrivare a durarvi anche un anno!

Pro

  • Prezzo competitivo
  • Solamente 4 ingredienti di origine naturale

Contro

  • Nessuno in particolare

Sir Beardalot

olio sir beardalot

Un altro ottimo olio da barba. Contiene infatti oli di origine completamente naturale, tra cui quello di cocco e di semi d’uva, oltre ad essere arricchito di vitamina E: è perfetto per nutrire ed ammorbidire la barba. Bastano veramente pochissime gocce – il produttore ne consiglia 3, ma dipende molto dalla lunghezza dei peli – per dare alla barba un aspetto sano e curato.

L’aggiunta di Vitamina E, lo rende particolarmente indicato per idratare a fondo la pelle: se la vostra è particolarmente secca, è sicuramente un’opzione da tenere in considerazione.

La fragranza è legnosa e speziata, molto persistente rispetto alla maggior parte degli oli: se amate avere il profumo sotto il naso per ore, questo prodotto può sicuramente fare al caso vostro.

Pro

  • Con aggiunta di vitamina E
  • Ottimo per la pelle sottostante la barba molto secca

Contro

  • La fragranza è piuttosto persistente, potrebbe non piacere a tutti

Proraso

olio proraso

L’olio per la cura della barba dell’italiana Proraso è eccellente, come tutti gli altri loro prodotti, fra cui le ottime creme pre rasatura a cui questo marchio ci ha abituato.

Anche di quest’olio bastano poche gocce da distribuire su tutta la lunghezza e l’assorbimento di questo prodotto è molto rapido. Per quanto riguarda la profumazione abbiamo tre diverse opzioni, che sono:

  • Wood&Spice, dal profilo legnoso e speziato. Se solitamente apprezzate le fragranze legnose più classiche, con questa versione andate sul sicuro
  • Azur Lime, molto fresco e agrumato, particolarmente estivo
  • Cypress Vetyver, fra i miei preferiti e sicuramente unico. Note legnose e tropicali si uniscono a spezie ed agrumi. Se volete distinguervi dalla massa, questa è la fragranza giusta

Il prezzo è buono, e la boccetta ha un comodo contagocce. L’unica pecca? Il profilo degli ingredienti non è completamente naturale.

Pro

  • 3 diverse fragranze
  • Buona azione idratante sulla barba e sulla pelle

Contro

  • Fra gli ingredienti ne figurano alcuni di origine non naturale

Olio da barba Bulldog

olio bulldog

Molto recente come brand, si è riuscito a distinguere per la realizzazione di prodotti per la barba di ottima qualità venduti ad un costo davvero abbordabile.

Se la vostra ricerca è orientata a trovare un olio da barba economico senza fare rinunce e che abbia un occhio di riguardo anche per l’ambiente, questo è il prodotto giusto.

Particolarmente nutriente e lenitivo, quest’olio da barba unisce ai classici ingredienti anche camomilla, aloe vera e foglie di tè verde, che oltre a conferirgli un odore unico, leggero e davvero piacevole, lo dotano di un’azione molto molto idratante per la barba.

Tende a ungere un pò rispetto ad altri prodotti in quanto l’olio impiega leggermente più tempo del solito ad essere assorbito: utilizzatelo quindi con parsimonia per evitare l’effetto umidiccio.

Pro

  • Economico
  • Ha un occhio di riguardo per l’ambiente
  • Ingredienti validi e naturali

Contro

  • Tende ad essere assorbito più lentamente, bisogna fare attenzione a non metterne troppo

A cosa serve l’olio da barba

La funzione principale di un olio da barba è quella di ammorbidire, idratare e evitare l’insorgere di fastidiosi problemi come quello del prurito o della forfora, i quali sono molto più comuni di quanto ognuno di noi voglia ammettere.

Normalmente la nostra pelle produce in maniera naturale degli oli – che prendono il nome di sebo – il quale scopo è proprio proprio quello di idratare i peli che compongono la nostra barba. Man mano che questa si allunga però, il sebo prodotto non è più sufficiente ad idratare, motivo per cui si inizia ad avere prurito.

Tramite l’applicazione di un olio da barba, andiamo a risolvere questo problema. Chi di voi ha già esperienza con il far crescere la barba, ha sicuramente parecchia familiarità con il fastidioso prurito a cui si va incontro, per non parlare della secchezza della pelle che inizia a squamarsi sporcando la barba con della fastidiosa forfora. Questo di solito avviene in particolar modo nella zona del mento o quella delle guance.

Un buon olio da barba vi aiuterà a risolvere tutti questi problemi rapidamente in un colpo solo.

Quando e come usare l’olio da barba

Gli oli da barba dovrebbero essere utilizzati sin dalle prime fasi di crescita, quando la nostra peluria ha una lunghezza di qualche millimetro.

Applicare l’olio una volta al giorno di solito è più che sufficiente, ma anche qui molto dipende dalla propria barba e le sue caratteristiche. Se ad esempio in estate trovate che la vostra barba sia particolarmente secca a causa del calore, potete tranquillamente applicare un olio da barba anche due volte al giorno senza incorrere in particolari problemi.

Prima di passare al paragrafo successivo e vedere come applicare l’olio passo dopo passo, partiamo dal dire che il momento migliore per fare questa operazione è dopo la doccia: grazie al vapore infatti, i pori della pelle di apriranno, e l’olio verrà assorbito molto più rapidamente. E però importante fare attenzione e assicurarsi di asciugare la barba completamente, altrimenti l’acqua impedirà a parte dell’olio di essere assorbito a dovere.

1 – Preleva una piccola quantità di olio

olio da barba versato su una mano

Per prima cosa prendi la boccetta e versa sulle mani poche gocce d’olio da barba. Ogni flacone ha un dosatore diverso, fai quindi attenzione a quello che hai a disposizione per evitare di ritrovarti una quantità eccessiva sulle mani.

Se la barba è corta 2-3 gocce bastano, se invece è particolarmente lunga 5 o 6 gocce dovrebbero fare il loro lavoro. È perfettamente normale che l’olio doni lucentezza alla barba: se ottenete però un effetto unto, ne avete messo troppo.

2 – Strofina le mani

due mani che si strofinano

Strofina le mani fra di loro, in modo da distribuire l’olio e scaldarlo, rendendolo quindi più fluido e facile da applicare.

3 – Vai contropelo

mano che passa l'olio da barba contropelo

Inizia ad applicare uniformemente l’olio partendo dalla base dei peli, in modo che venga anche assorbito dalla pelle sottostante. Per fare questo passa le mani in direzione apposta al verso di crescita della tua barba.

4 – Continua l’applicazione

applicazione dell'olio sulla barba

Una volta passato l’olio sulla pelle e la base della nostra barba, possiamo cominciare a muovere le nostre mani nella direzione di crescita dei peli, in modo da riuscire a distribuirle l’olio per tutta la lunghezza.

5 – Pettina la barba

pettinare la barba

Una volta fatti tutti i passaggi elencati qui sopra, non resta che pettina la nostra barba.

Per fare ciò ti consiglio di utilizzare un’apposita spazzola, o se hai la barba particolarmente lunga anche un apposito pettine può essere l’accessorio giusto!

Come scegliere l’olio giusto

Per scegliere l’olio da barba migliore per le vostre esigenze, ci sono un paio di cose a cui fare attenzione.

Ingredienti

Sicuramente una delle questione più importanti quando si sceglie questa tipologia di prodotto.

Per prima cosa cercate di orientarvi su un olio che contenga ingredienti naturali: non servono additivi su questa tipologia di prodotto, ed è sicuramente meglio per la vostra pelle.

Di solito infatti questi prodotti sono formati solamente da una serie di oli naturali che possono essere divisi in due grandi categorie: oli essenziali e oli vettori.

Oli Vettori

Costituiscono la maggior parte delle composizione e sono particolarmente idratanti.

Fra quelli più comuni troviamo sicuramente l’olio di argan, quello di jojoba, di mandorle, di semi d’uva o anche l’olio di ricino. Ognuno di essi ha delle peculiarità e molto spesso in ogni prodotto se ne trova più di uno.

Oli essenziali

Gli oli essenziali sono particolarmente concentrati e la loro funzione principale è quella di dotare l’olio di una particolare fragranza e, anche se in maniera minore, idratare.

Altri ingredienti

Talvolta possiamo trovarci faccia a faccia anche con altri ingredienti che possono venir aggiunti per diversi motivi, fra cui il potenziamento dell’effetto idratante, com’è ad esempio spesso il caso della vitamina E.

Può comunque capitare che fra la lista degli ingredienti di un particolare olio ne figuri anche qualcuno di origine non naturale. Se vi trovate bene con il prodotto, e non vi crea particolari problemi potete fare sicuramente un’eccezione, a patto che non siano troppi, altrimenti altrimenti la vostra pelle rischia di sentirne gli effetti sul lungo termine.

Tipologia di barba

Le barbe non sono tutte uguali. e l’efficacia di un prodotto può variare molto a seconda della persona che lo utilizza: proprio per questo motivo è importante provarne più di uno, in modo da trovare quello più efficace per noi.

Ci sono comunque delle linee guida a cui ci possiamo attenere, ad esempio:

  • Se la barba è particolarmente secca, l’olio di argan è particolarmente efficace
  • Se la nostra pelle è sensibile, l’olio di jojoba costituisce un’ottima scelta

Fragranza

La fragranza è un fattore molto personale che non dovrebbe essere sottovalutato e che può sicuramente avere la sua influenza nella scelta di un olio da barba. Dopotutto nessuno di noi vuole andare in giro tutta la giornata con un odore che non piace.

Ne esistono alcune dai tratti più legnosi, altri più fruttati o addirittura erbacei com’è ad esempio il caso di quelli alla menta o al pino.

Prezzo

Gli oli di barba posso variare molto in termini di costo a seconda della qualità e degli ingredienti utilizzati nella produzione.
Anche se non sono prodotti economici, è importante tenere a mente che la quantità per ogni applicazione è davvero minima, e una singola boccetta può davvero durarvi per mesi e mesi.

Per concludere

Come detto qui sopra, anche se non di certo economico, si tratta di un prodotto necessario alla cura della vostra barba.

Non scendete quindi a compromessi in termini di qualità quando scegliete un’olio, ed assicuratevi di provare più di un prodotto in modo da trovare quello più adatto a voi, sia in termini di efficacia che di profumazione.

Vi lascio con un ultimo consiglio: quando scegliete cercate di orientarvi su qualcosa che abbia un profumo simile a quello degli altri prodotti che utilizzate, come ad esempio balsamo e cera da barba. Questo renderà il mix più piacevole, evitando mix olfattivi di dubbio gusto!