Miglior Regolabarba 2022: Top 7 e Guida all'Acquisto

Miglior Regolabarba 2022: Top 7 e Guida all’Acquisto

Probabilmente, il modello Philips BT5501 è il miglior regolabarba per la maggior parte delle persone che cercano un prodotto affidabile, funzionale e ad un prezzo molto accessibile.

Indubbiamente però le necessità di ognuno di noi possono essere differenti, motivo per il quale ho messo insieme questa lista di quelli che reputo i 7 migliori regolabarba del 2022. Da quello più economico, al migliore per qualità prezzo o specifico per la barba lunga, in queste righe dovresti riuscire a trovare il modello giusto per le tue esigenze.

I 7 migliori regolabarba

All’interno della tabella qui sotto, sono presenti i 7 modelli scelti.

Dopo averli visti velocemente nella tabella, ogni modello verrà descritto individualmente, in modo da presentarti le sue caratteristiche, funzionalità e peculiarità.

Mi sembra scontato dire che esistono molti altri validissimi modelli oltre a quelli presentati in questa guida all’acquisto, motivo per il quale più in fondo vedremo alcuni consigli su come scegliere il modello perfetto in base a quelle che possono essere delle esigenze personali.

Foto Modello Valutazione Link
Philips BT5501 Il miglior regolabarba del momento
Braun BT7240 Un regolabarba molto versatile e capace di adattarsi
Philips MG7720 Eccellente rapporto fra qualità e prezzo
Braun XT5 Un regolabarba per la barba lunga
Panasonic ER-GB86 Ottimo regolabarba per la barba lunga
Regolabarba King C. Gillette Economico, parte della nuova linea Gillette
Philips Series 3000 Prezzo contenuto e buona resa

Philips BT5501

regolabarba philips bt5502

In breve: un regolabarba particolamente solido, versatile e ideale per la maggior parte delle persone. Il costo è estremamente accessibile e i pettini inclusi permettono di regolare la barba a tante diverse lunghezze.

Se non hai bisogno di accessori particolari ma piuttosto di un regolabarba solido ed efficace ad un buon prezzo, il Philips BT5501 è indubbiamente fra i migliori regolabarba che puoi acquistare.

Molto bello e ben realizzato in termini di design, si presenta con una costruzione davvero ottima, e parti gommate che conferiscono un ottimo grip anche a mani bagnate. Anche gli agganci dei pettini, nonostante in plastica, sembrano molto solidi e costruiti per durare.

In termini di regolazioni, il regolabarba copre un’ampiezza di taglio di 32mm ed è in grado, in termini di lunghezza, di partire da soli 0.4mm per arrivare fino alla lunghezza massima di 20mm. Queste lunghezze vengono ottenute con due diversi pettini:

  • Il primo va da 0.4mm al 10mm. Gli scatti sono un po’ complicati da capire: sono da 0.2mm, per avere un grado di precisione elevatissimo, ma una volta superati i 2mm di lunghezza, diventano da 0.5mm. Non solo, ma una volta superati i 5mm, gli scatti si allungano ulteriormente, diventando di 1mm.
  • Il secondo pettine va da 10 a 20mm di lunghezza. In questo caso gli scatti sono da 1mm, senza mezzi termini.

Come avrai intuito, è un regolabarba che offre davvero un eccellente grado di precisione. La lunghezza viene selezionata inserendo il pettine di cui serve fare uso, e agendo poi sulla ghiera presente sul corpo del rasoio, che appare particolarmente robusta evitando che la misura vada a spostarsi mentre ci si rade. Questo è un inconveniente molto fastidioso, che capita solitamente con i rasoi dove il pettine è a scorrimento manuale.

Un altro punto di forza è l’autonomia: ben 90 minuti con una ricarica da circa un’ora. Anche in questo caso però basta una ricarica da soli 5 minuti per avere energia sufficiente a regolare la barba sul viso, ed in ogni caso il rasoio può essere utilizzato mentre collegato al cavo di ricarica.

Purtroppo non è presente un trimmer di precisione, ma devo dire che la testina è abbastanza piccola e agile da arrivare dappertutto, senza quindi farlo rimpiangere eccessivamente. All’interno della confezione si trovano anche il cavo di ricarica e una piccola sacca da viaggio.

Braun BT7240

regolabarba Braun BT7240

In breve: eccellente per qualità/prezzo, con un ampio numero di accessori che lo rendono molto versatile e adatto anche ad altre parti del corpo. Ottima l’autonomia di 100 minuti.

Uno dei migliori regolabarba quando si parla di rapporto qualità/prezzo, il Braun BT5260 viene fornito con diversi accessori che lo rendono ideale, oltre che per regolare la barba, anche per lavorare su stili più complessi ed elaborati.

Anche in questo caso la qualità delle lame è eccellente e grazie ad un motore di tipo adattivo, questo regolabarba adatta l’erogazione della sua potenza in base alla densità della barba, in modo da potersi far strada anche fra quella più ispida.

Come abbiamo accennato sopra, un’altra cosa che rende ancora più interessante questo prodotto è l’elevato numero di accessori che vengono forniti nella confezione.

accessori forniti con il braun bt7240

Nel dettaglio, questi sono:

  • Il corpo rasoio principale
  • Un primo pettine che permette di regolare la barba da 1 a 10 millimetri, con scatti da 0.5 mm
  • Un secondo pettine che serve invece per regolare la barba più lunga e che va da 11mm fino a 20mm con scatti da 1 millimetro, che lo rende ottimo anche sula barba lunga
  • Un rifinitore di precisione dal profilo molto piccolo che permette di radere con molta accuratezza le zone più scomode
  • Una lametta Gillette Fusion5 ProGlide per radere a zero le zone come collo e parte superiore delle guance
  • Un mini rasoio a lamina per radere a 0, o quasi
  • Una spazzolina di pulizia
  • Cavo e base di ricarica
  • Un sacchetto da viaggio per portare tutto con se quando ci si sposta

Insomma, difficilmente sul mercato è possibile acquistare un prodotto che contenga così tanti accessori e sia così versatile—senza fare compromessi sulla qualità delle lame—ad un prezzo simile.

L’autonomia del rasoio è di circa 100 minuti che si ottengono con una ricarica completa da un’ora, ma se vai di fretta 5 minuti sono sufficienti per una rasatura.

Purtroppo questo modello non è completamente impermeabile, ma la testina può essere sciacquata tranquillamente sotto l’acqua corrente per una migliore pulizia.
I materiali sembrano molto solidi, e la rondella per selezionare la lunghezza desiderata è piuttosto comoda, tenendo ben salda la misura scelta. Il bottone di accensione con profilo antiscivolo è molto comodo e facilmente raggiungibile.

Per completezza, evidenzio che esistono altre versioni di questo rasoio caratterizzate da una sigla leggermente diversa—solitamente per gli ultimi due numeri. Le differenze risiedono nel numero e nella tipologia di accessori che vengono inclusi nella confezione, ma personalmente credo che questa sia un buon compromesso.
Di questo rasoio esiste anche una versione più ecomica, la cui sigla inizia con un 5 invece che un 7: la differenza risiede principalmente nel motore meno potente, ma vista la poca differenza di prezzo consiglio di orientarti sulla versione descritta in queste righe.

Philips MG7720

regolabarba Philips MG7720

In breve: costruzione molto solida e gran numero di accessori inclusi, ad un costo piuttosto contenuto. Adatto anche ad altre zone del corpo trattandosi tecnicamente di un multigroom.

Il modello Philips MG serie 7000 è un ottimo regolabarba, che viene venduto con una serie davvero completa di accessori. A dirla tutta, viene venduto da Philips come multigroom, ovvero come accessorio adatto non solo alla regolazione della barba, ma anche dei peli fra le varie parti del corpo. Personalmente, credo comunque che quella di regolabarba sia la sua funzione principale, e sicuramente l’ambito in cui se la cava al meglio.

Il rasoio è piuttosto pensante, contribuendo a dare un’ottima sensazione di solidità durante l’utilizzo. Il corpo è realizzato in plastica, ma le finiture sono talmente ben fatte che ho visto diverse persone credere che si trattasse addirittura di alluminio, tanta è la solidità percepita.

accessori philips mg7720

Esistono diverse versioni che variano fra di loro per alcune caratteristiche come la durata della batteria ed il numero di accessori incluso nella confezione. All’interno di quella a cui faccio riferimento in queste righe—MG7720—troviamo:

  • Tre pettini per regolare la barba; uno da 1mm, uno da 2mm ed un terzo regolabile da 3mm a 7mm
  • Tre pettini per regolare i capelli—ma che possiamo utilizzare anche per la barba—rispettivamente da 9,12 e 16 millimetri
  • Due pettini per il corpo da 3 e 5 millimetri
  • Un rifinitore in metallo per agire con precisione in zone “scomode”
  • Un piccolo rasoio di precisione
  • Un rifinitore per naso e orecchie
  • Un sacchetto da viaggio

Praticamente, quasi tutto quello di cui potremmo aver bisogno per prenderci cura della nostra barba. Gli accessori vengono montati sul corpo del rasoio con un sistema a pressione che sembra essere particolarmente solido, come d’altronde il resto del rasoio.

Molto interessante anche il sistema di taglio definito DualCut. Si tratta di un sistema di taglio a doppia lama autoaffilante, che permette quindi di mantere il filo anche a distanza di mesi e anni di utilizzo senza necessitare di particolari cure.

Il corpo di questo regolabarba è impermeabile, può essere utilizzato sotto la doccia, e permette di ottenere ben 120 minuti di autonomia con una singola carica da 60 minuti.

Braun XT5

braun xt5

In breve: la risposta braun al OneBlade di casa Philips. I due si somigliano molto, e se non hai esigenze particolari potrebbe essere la scelta giusta.

Questo regolabarba della Braun è un modello che certamente si riesce a distinguere dalla massa e, come avrete intuito, è la risposta diretta al Philips OneBlade.

Ma come se la cavano questi due modelli messi a confronto? Personalmente credo che il Braun XT5 sia superiore in termini di prestazioni al OneBlad classico; se prendiamo come riferimento il OneBlade Pro invece, quest’ultimo vince lo scontro—in queto caso però, parliamo di una fascia di prezzo totalmente differente e sensibilmente più alta.

Fra i fattori che mi piacciono maggiormente di questo regolabarba Braun, ci sono sicuramente le dimensioni compatte sia del corpo che della testina, con quest’ultima che riesce a farsi strada anche nelle parti più scomode, come i contorni della mandibola.

Per via del modo in cui sono realizzate le lame inoltre, il regolabarba taglia sia quando viene mosso verso l’alto che verso il basso: un vantaggio davvero interessante, soprattutto se hai la barba che cresce all’impazzata in direzioni diverse, e hai sempre bisogno di trovare l’angolo giusto per regolarla a dovere.

Gli accessori inclusi sono:

  • Quattro pettini per regolare la barba da 1, 2, 3 e 5 mm
  • Due pettini per il corpo da 0 e 3 millimetri
  • Una guardia di protezione

Il rasoio può anche essere utilizzato senza alcun pettine per radere in prossimità della pelle, conferendo un risultato simile a quello di un rasoio elettrico.

In definitiva si tratta di un ottimo accessorio, davvero valido ed eccellente nel regolare la barba. Il suo unico limite? Il numero limitato di lunghezze fra cui scegliere. Se sei però come la maggior parte delle persone, quelli forniti dovrebbero essere più che adatti ad ottenere il risultato voluto.

Panasonic ER-GB86

In breve: se stai cercando un prodotto che sia in grado di regolare la barba lunga questo è sicuramente una scelta da tenete in piena considerazione.

Il Panasonic ER-GB86 è il regolabarba migliore per la barba lunga, o tutti questi stili che prevedono di avere la barba regolata a diverse lunghezze a seconda della zona del volto.

Grazie ai 3 pettini inclusi nella confezione è infatti possibile impostare la lunghezza da un minimo di mezzo millimetro fino a raggiungere ben 3 centimetri, tutto questo con scatti da 0,5 millimetri.

Come per gli altri modelli, anche su questo la selezione della lunghezza desiderata avviene tramite una ghiera, la quale però è accessibile attorno tutto il perimetro del regolabarba, rendendo la selezione ancora più comoda e veloce.

Il design è particolarmente ergonomico ed i materiali utilizzati nella costruzione sono ottimi. L’unica nota che posso fare è che una superficie antiscivolo di gomma nella parte posteriore sarebbe stata sicuramente apprezzata, soprattutto a fronte del fatto che il rasoio è impermeabile e può quindi essere usato sotto la doccia o sciacquato sotto il rubinetto.

Rispetto ad altri modelli la testina è più stretta: questo significa che potrebbe volerci qualche passata in più per coprire tutta la superficie del viso, ma allo stesso tempo rende questo regolabarba particolarmente comodo da utilizzare anche nei punti che sono solitamente più scomodi da raggiungere.
Le lame sono in acciaio, particolarmente affilate, e non hanno problemi a farsi strada fra la barba.

L’autonomia è di 50 minuti e viene raggiunta con una ricarica di 60. Nella confezione è oltre ai pettini e al cavo di ricarica è presente un sacchetto da viaggio.
Il costo non è dei più contenuti, ma se cerchi un prodotto particolarmente versatile in termini di regolazioni e lunghezze, questo è sicuramente la scelta giusta.

Regolabarba King C. Gillette

regolabarba gillette

In breve: questo regolabarba fa parte della nuova linea Gillette chiamata King C. Un modello piuttosto economico, ma con un buon numero di accessori inclusi nella confezione

La nuova linea Gillette C. King è indubbiamente interessante, e offre fra i prodotti anche il regolabarba di cui parleremo nelle prossime righe.

Personalmente credo che al momento questo sia un buon regolabarba appartenente alla fascia economica, che unisce delle caratteristiche interessanti ad un prezzo quindi molto contenuto.
Afferrandolo si sente che il prodotto è leggero, delineando una costruzione economica, ma non per questo fragile o di cattiva fattura. Il motore è comunque potente abbastanza da farsi strada fra la barba più dura, riuscendo a fare il suo lavoro senza un numero eccessivo di passate per coprire tutta l’area del volto.

Nella confezione sono presenti 3 pettini, che permettono di regolare a diverse lunghezze. Uno da 1mm, uno medio che va da 3mm a 11mm, ed infine un pettine più lungo che va da 13mm a 21mm. È bene evidenziare che gli intervalli a cui è possibile regolare sono però piuttosto irregolari: ad esempio il pettine medio ha scatti da 2mm, permettendo quindi di scegliere fra 3, 5, 7, 9 e 11 mm.

Un volta scelto il pettine giusto in base alla lunghezza che si vuole ottenere, basta inserirlo nella parte superiore del rasoio e, tenendo premuto il pulsante che si trova sul retro, farlo scorrere fino alla lunghezza scelta, che è possibile vedere sul lato del pettine stesso

Uno dei punti deboli di questo regolabarba è sicuramente l’autonomia. Per una ricarica completa, che garantisce 50 minuti di funzionamento, servono infatti ben 10 ore di collegamento alla presa elettrica. La soluzione in questo caso consiste nel non andare mai di fretta, e assicurarsi di mettere a caricare il rasoio ogni 3-4 utilizzi circa: se regoli la barba molto spesso nel corso della settimana, probabilmente non si tratta del modello giusto per te.

In definitiva non si tratta sicuramente del prodotto più performante all’interno di questa lista, ma a fronte del prezzo a cui viene proposto è davvero difficile lamentarsi.

Philips Series 3000

regolabarba philips series 3000

In breve: se non hai troppe pretese e il tuo obiettivo è quello di avere un regolabarba affidabile ad un costo davvero contenuto, il Philips Series 3000 potrebbe essere la scelta giusta.

Questo modello è molto simile a quello della serie 5000 che abbiamo visto come primo modello. La differenza? Si tratta di una versione ancora più economica, che non sacrifica però in maniera eccessiva le prestazioni.

Anche su questo modello troviamo infatti la tecnologia Lift&Trim che aiuta a sollevare i peli per tagliarli meglio, delle lame al titanio e un’autonomia di 60 minuti che viene raggiunta con una carica della stessa durata.

Anche in questo caso il design è particolarmente ergonomico, l’ampiezza di taglio è di 32mm, ed il tutto viene fornito con un unico pettine, che permette di regolare la barba da un minimo di 0,5 ad un massimo di 10mm. Non si tratta di un grande intervallo di misure fra cui scegliere, ma sicuramente adatto a chi non porta la barba particolarmente lunga.

La regolazione delle misure avviene con l’apposita rotella presente sul corpo del rasoio, che aiuta a tenere la lunghezza scelta ben ferma durante la rasatura.

Si tratta di un prodotto molto semplice e base, ma se non hai grosse pretese e cerchi un accessorio che possa solo regolare la barba ad una specifica lunghezza, può indubbiamente trattarsi della scelta giusta.

Come scegliere il miglior regolabarba

scegliere un regolabarba

Abbiamo visto qui sopra quale sia il miglior regolabarba secondo la mia esperienza.

Quelli che ho mostrato, sono tutti indubbiamente degli ottimi prodotti, ma come dovresti comportarti se volessi acquistare un modello differente? Ovvero come si sceglie un regolabarba ?

Per fare la scelta giusta, la cosa più importante è quella di considerare le proprie necessità in modo da poter poi selezionare un prodotto che abbia delle caratteristiche che possano venirci incontro.

Una di queste è indubbiamente la versatilità: questo fa sì che il regolabarba rimanga un accessorio che utilizzerai nel tempo, anche se ad esempio dovessi cambiare lo stile della tua barba o semplicemente regolare ad una lunghezza differente.

Caratteristiche di un regolabarba

Vediamo brevemente quali sono le caratteristiche che un regolabarba dovrebbe avere così da poter fare la scelta giusta.

Qualità di costruzione e design

È importante avere un regolabarba dalla costruzione solida specialmente considerato l’uso relativamente intenso che ne faremo e la possibilità che possa scivolare dalle mani, finire sul pavimento e rompersi—soprattutto nel contesto del bagno, dove le mani sono spesso bagnate.

Questo senza contare tutti gli schizzi d’acqua e sapone che lo raggiungeranno. Anche la forma ed il peso possono entrare a far parte dei criteri di scelta: una forma più ergonomica e maneggevole è sicuramente un vantaggio che porterà ad una rasatura più veloce e precisa.

Non porre quindi troppa attenzione sul design—a meno che per te non sia importante—assicurati però che sia comodo da utilizzare, tenendo in considerazione fattori come ad esempio la larghezza della testina e la conseguente ampiezza di taglio.
Ad esempio, i rasoi con testina larga renderanno il lavoro molto più veloce, coprendo un’area più grande ad ogni passata, ma allo stesso tempo potrebbero essere scomodi da utilizzare in alcuni punti specifici. Discorso completamente inverso invece per i regolabarba con testina più piccola, che saranno si più lenti, ma permetteranno di radere più facilmente in zone scomode.

Lame

lame del regolabarba

La lame sono un altro fattore importantissimo: devono infatti essere di ottima qualità e realizzate in materiali come acciaio o titanio che permettono di mantenere l’affilatura e ridurre invece al minimo l’usura.

A seconda del modello di regolabarba potrebbe essercene solamente una—coperta dalla relativa guardia—o anche due: la differenza principale in questo caso risiede nei tempi di rasatura che risultano inferiori con lame doppie, in quanto non è solitamenete necessaria una seconda passata.

Lunghezze di taglio

La lunghezza di taglio è indubbiamente un parametro decisivo nella scelta del regolabarba che deve poter tagliare alla lunghezza da noi desiderata.
Generalmente la misura di partenza è intorno ai 0.5mm per arrivare fino a 15/20 mm, ma ci sono sicuramente eccezioni—sia in senso positivo che negativo.

pettini per regolabarba
Il numero e la lunghezza dei pettini è fondamentale nella scelta

Per selezionare la lunghezza giusta, solitamente questo tipo di prodotti viene fornito con uno o più pettini che permettono di regolare alla lunghezza desiderata su intervalli diversi. In alcuni casi invece sono presenti uno o due pettini “fissi” che possono coprire diverse lunghezze grazie a un meccanismo di selezione.

Il meccanismo che permette di scegliere la lunghezza voluta può essere principalmente di due tipologie:

  • Manuale – In questo caso si inserisce il pettine sul corpo del rasoio, e poi tenendo premuto un tasto viene fatto scorrere fino alla lunghezza giusta
  • Ghiera – In questo caso si inserisce il pettine, e la lunghezza viene poi scelta agendo su di una ghiera posta solitamente al centro del corpo del rasoio. Si tratta di un sistema più preciso, che assicura che il pettine non si muova e cambi quindi lunghezza durante la rasatura

Se hai necessità di un prodotto per la barba lunga dovrai acquistare un modello dedicato come il regolabarba Panasonic che abbiamo visto qui sopra. In alternativa, il miglior regolabarba per la barba lunga potrebbe essere… un paio di forbici!

La barba lunga infatti deve essere “formata” a dovere, e questo include avere diverse lunghezze in base alla zona del volto—ad esempio sulle guance sarà più corta rispetto al mento, per evitare un effetto gonfio.

Alimentazione a autonomia

La maggior parte dei modelli di regolabarba sono oggi dotati di batterie che gli permettono di funzionare senza dover essere collegati al cavo di alimentazione. Questo fatta eccezione per alcuni, sopratutto quelli più professionali da barber shop, che richiedono una maggiore potenza o un uso continuativo.

Anche le batterie stesse sono un dettaglio importante: posso essere Ni-MH—ovvero al nichel—o al litio.

Le prime tendono ad avere tempi di ricarica più lunghi, anche intorno alle 8 ore, per poi garantire un’autonomia intorno ai 50-60 minuti. Le batterie al litio invece sono più performanti e hanno tempi di ricarica molto più veloci: spesso impiegano un’ora o meno e garantiscono più o meno la stessa autonomia, quindi intorno ai 50-60 minuti.

Fino a pochi anni fa si parlava del loro “effetto memoria” secondo il quale con il passare del tempo la loro capacità di immagazzinare energia tende a diminuire sempre di più: oggi con le nuove tecnologie questo è un problema superato.

Funzionalità extra

Quelle elencate in seguito sono funzioni extra solitamente presente sui migliori regolabarba, quelli di più alta gamma e che comportano quindi un costo aggiuntivo durante l’acquisto. Valuta attentamente se ne hai bisogno o meno; nella maggior parte dei casi infatti, la risposta è “no”.

  • Funzione di aspirazione: è una caratteristica propria solamente di un regolabarba professionale o di alta fascia ed ha il grande vantaggio di aiutare a non sporcare. Alcuni peli ovviamente sfuggiranno all’aspiratore, ma parliamo comunque di una quantità esigua
  • Display digitale: è utile per mostrare il livello di carica o su modelli specifici quale opzione di regolazione e lunghezza si sta utilizzando
  • Impermeabilità: la maggior parte dei modelli può essere sciacquata sotto il rubinetto, ma alcuni modelli sono totalmente impermeabili permettendoci di utilizzarli comodamente sotto la doccia
  • Guide laser: poco comuni ma che permettono di tracciare linee nette e precise quando si rifiniscono le varie aree del volto. Solitamente i regolabarba dotati di questa funzionalità sono piuttosto costosi
regolabarba con guida laser
La guida laser su di un regolabarba Philips

Rasatura wey&dry

Esistono due diversi stili di rasatura: dry, ovvero a secco, o wet, cioè con l’utilizzo di creme e schiume da barba.

Generalmente la maggior parte delle persone opta per il metodo “dry” quando si tratta di regolare la barba o utilizzare un rasoio elettrico, applicando prodotti come schiuma e crema solamente in concomitanza con le lamette.

Se però hai una pelle particolarmente sensibile e tendente ad arrossarsi o peggio ancora lesionarsi, applicare della schiuma e utilizzare un regolabarba Wet&Dry potrebbe essere una soluzione interessante—anche se inusuale.

Accessori

Anche qui molto dipende dai gusti e dalle esigenze, ma potresti ad esempio avere la necessità di una custodia da viaggio, kit di pulizia o della base di ricarica che risulta essere utile per far sì di avere un posto dedicato dove riporre il rasoio.

Alcuni regolabarba offrono un’ampia gamma di accessori

Fra gli accessori che puoi trovare, oltre ai pettini, possono essere presenti dei rifinitori per naso e orecchie, delle spazzole, o delle testine per il corpo.

In questo caso un maggior numero di accessori comporta di solito un costo extra. Se trovi in vendita un kit pieno zeppo di accessori ad un costo davvero contenuto, stai probabilmente acquistando un prodotto di bassa qualità.

Marchio

Fare affidamento su un prodotto di un’azienda affermata aiuta ad assicurarsi, almeno nella maggior parte dei casi, una garanzia di qualità.

In genere quando ci si affida ad un marchio conosciuto o con una reputazione da difendere è più facile far valere la propria garanzia in caso di rottura, malfunzionamento o qualsiasi sorta di problema. Fra quelle che mi sento di consigliarvi ci sono sicuramente:

  • Philips
  • Braun
  • Remington
  • Panasonic
  • Wahl
  • Andis

In particolare le ultime due marchi producono regolabarba professionali, che non sono stati però trattati in questa guida.

Budget

Quando ci apprestiamo all’acquisto di un regolabarba—o qualsiasi altra cosa—è importante prefissarsi un budget e cercare di ottenere il miglior rapporto tra qualità e prezzo con quello che si può spendere.

I regolabarba possono variare davvero molto in termini di prezzo, passando da poche decine di euro alle diverse centinaia. Non farti abbindolare da un numero eccessivo di accessori o funzionalità che poi non andrai ad utilizzare. Valuta cosa ti serve veramente, e acquista solo il necessario: il tuo portafogli ti ringrazierà.

Come usare il regolabarba

Anche se usare il regolabarba è piuttosto intuitivo, ci sono alcuni accorgimenti che possiamo seguire per ottenere una migliore esperienza dal nostro prodotto.

La prima cosa da fare è quella di scegliere la lunghezza giusta, ma con un piccolo accorgimento. Se infatti la lunghezza da noi scelta è molto inferiore alla lunghezza della nostra barba, è bene passare prima per delle misure intermedie.

Tutto ciò serve per evitare di far inceppare il regolabarba con dei peli eccessivamente lunghi. Questo è vero soprattutto per quei modelli non particolarmente potenti, appartenenti spesso alle fasce di prezzo più economiche.

Il secondo consiglio invece, è quello di radere contropelo: in caso contrario i peli non verranno catturati. È bene tenere a mente però che i peli della barba crescono in diverse direzioni a seconda della persona e della zona del viso. Impara a capire come cresce la tua, e regolare la barba diventerà una questione di pochi minuti.

Manutenzione

Questo è purtroppo un capitolo a cui poche persone fanno attenzione ma che si rivela in realtà fondamentale: fare un pò di manutenzione al proprio regolabarba aiuta a mantenere costante la qualità di taglio ed anche la sua durata nel tempo.
È bene seguire le indicazioni del manuale di riferimento prima di procedere alla pulizia, ma in generale i consigli qui sotto possono essere applicati alla maggior parte dei regolabarba.

La prima cosa da fare è quella di rimuovere tutti i residui di peli e pelle morta dal rasoio dopo ogni utilizzo: questi possono infatti ridurre il movimento delle lame, usurarle e con il tempo penetrare in profondità negli ingranaggi ostacolandone il funzionamento.

Per fare ciò basta in genere smontare il pettine e sciacquare il regolabarba sotto il rubinetto—se appositamente costruito—e poi aiutarsi con un pennellino che in genere fornito al momento dell’acquisto.
Una volta fatto aziona le lame per qualche secondo in modo da rimuovere anche i peli che possono essere sfuggiti alla vista perché incastrati al di sotto.

oliare regolabarba

Altra cosa fondamentale è la lubrificazione: esiste infatti un motivo se questi prodotti vengono venduti insieme ad una boccetta di olio per ingranaggi che non deve essere assolutamente scartata.

Periodicamente bisogna applicarne una o due gocce—e non di più—sulle lame e farle lavorare a vuoto per qualche secondo: questo le lubrificherà a dovere riducendo l’attrito e mantenendole al meglio.
Se non ti è stato fornito dell’olio nella confezione puoi acquistarne uno apposito o usarne uno vegetale—ma non d’oliva.

Domande frequenti sul regolabarba

Regolabarba o rasoio elettrico?

Quella qui sopra è una domanda spesso posta, ma i due oggetti assolvono a compiti differenti. Il regolabarba serve per regolare la barba ad una lunghezza specifica, mentre il rasoio elettrico serve a radere a zero—o quasi.
Tuttavia spesso alcuni regolabarba offrono delle testine che gli permettono di “improvvisarsi” rasoi elettrici: solitamente i risultati lasciano però a desiderare.

Regolabarba o tagliacapelli?

Anche in questo caso, si tratta di due oggetti distinti pensati e realizzati per due parti diverse del corpo. I tagliacapelli in particolare hanno una testina più larga e motori più potenti, rendendoli scomodi da utilizzare sul volto.

Quanto costa un regolabarba?

I prezzi di un regolabarba possono andare da poche decine di euro fino a raggiungere le centinaia. Tutto dipende dalle specifiche e dal numero di accessori inclusi.

Che regolabarba usa il barbiere?

Solitamente i marchi utilizzati dai barbieri non variano troppo da quelli utilizzati nelle mura domestiche, ma tendono ad affidarsi a modelli di punta o modelli con cavo—come quelli prodotti da Wahl o Andis—per questioni di praticità.

Si può usare il regolabarba nella doccia?

Se il modello è impermeabile, assolutamente si. Tuttavia l’acqua tende a far appiccicare i peli sia alle lame che al volto, motivo per cui non si tratta di una soluzione particolarmente pratica.

Conclusione

Anche per questa guida su come scegliere il miglior regolabarba adatto alle tue esigenze è tutto. Spero che i consigli forniti in queste righe ti siano stati d’aiuto a scegliere il prodotto giusto con un buon rapporto qualità prezzo, e ricorda che il prodotto giusto varia di uomo in uomo.

Come sempre voglio ricordare che oltre a quelle descritte ci sono molte altre valide opzioni sul mercato tra cui orientarsi. Se hai dubbi riguardo la scelta di un regolabarba sentiti pure libero di lasciare un commento qui sotto, o scrivermi un’email dalla pagina dei contatti.

16 pensieri riguardo “Miglior Regolabarba 2022: Top 7 e Guida all’Acquisto

  • 21 Luglio 2019 in 14:04
    Permalink

    Ciao, ho una barba rada, dura…che faccio crescere pochissimo. Mi servirebbe un regolabarba ideale per minime lunghezze, ne ho provati vari (di varie marche) che alla fine uso senza pettinino (direttamente le lame) dato che è davvero corta ma non mi sono mai trovato bene. Nessun limite di budget. Grazie

  • 23 Luglio 2019 in 15:28
    Permalink

    Ciao Stefano,

    grazie del commento !
    Io direi, in base ai dettagli che hai fornito, che potresti utilizzare il Philps BT5200/16 elencato in questo articolo.
    Un altro modello che in alternativa potrebbe fare il caso tuo è il Philips OneBlade – trovi la recensione sempre qui sul sito – che però offre molte meno opzioni in termini di lunghezza di regolazione. Se però tendi ad utilizzarli senza pettine – per ottenere l’effetto barba in ricrescita, chiamato anche 5 o’clock shadow potrebbe davvero fare al caso tuo.

    A presto,
    Matt

  • 30 Luglio 2019 in 18:17
    Permalink

    Ho acquistato il One Blade utilizzandolo prevalentemente con la lama…ottimo consiglio, grazie mille

  • 1 Agosto 2019 in 11:33
    Permalink

    Ciao Stefano,

    sono felice di sentire che sia un regolabarba adatto a te e che il consiglio sia stato di buon impatto !

    A presto,
    Matt

  • 12 Agosto 2019 in 14:57
    Permalink

    Ho comprato un rasoio Philips Multigroom 3000, ci sono problemi a tenere la barba lunga. Le testine la tagliano troppo, Come si può risolvere il problema.

  • 13 Agosto 2019 in 12:07
    Permalink

    Ciao Fabrizio,

    grazie del commento.
    Quando dici che hai problemi a tenere la barba lunga perchè le testine tagliano troppo, immagino che tu ti stia riferendo al fatto che i pettini non sono lunghi a sufficienza per le tue esigenze, giusto ?

    Se non erro la lunghezza massima impostabile su questo modello è di 16 mm e che io sappia purtroppo la Philips non mette a disposizione pettini extra su questo regolabarba.

    Credo quindi che le uniche soluzioni – la quali dipendono anche da quale lunghezza vuoi tenere la barba – siano:
    – Acquistare un altro prodotto con pettini più lunghi – come il Remington presentato in questa pagina
    – Utilizzare delle forbici da barba o un il tuo multigroom aiutandosi con un pettine – che richiede però una certa manualità e pratica

    Se hai altre domande chiedi pure,
    Matt

  • 22 Agosto 2019 in 18:06
    Permalink

    Buongiorno e grazie per l’articolo fatto molto bene!
    Ho bisogno di un rasoio che non strappi i peli, mi permetta di scalare la barba a varie altezze (non più di 2mm) e accorciare i peli del corpo (3-10mm).
    Sono indeciso fra il Panasonic ER-GB80-S503 e il Philips BT5501/16. Ho avuto un Panasonic ER-16-11: aveva delle lame pazzesche ma era un po’ scomodo in certi punti (come all’angolo della mandibola) e trovavo noioso dover sempre applicare l’olio (cosa che forse con il Philips mi potrei evitare, o no?).
    Saprebbe dirmi quindi se uno dei modelli sopracitati sia migliore dell’altro? O se qualche altro prodotto sotto gli 80€ sia migliore? (la serie 7000 con l’aspirazione mi intrigava, ma non so poi quanto tempo faccia realmente risparmiare)
    Grazie in anticipo!

  • 27 Agosto 2019 in 16:24
    Permalink

    Ciao Cosimo,

    grazie del commento e dei complimenti sull’articolo. Mi scuso per il ritardo nella risposta.
    In realtà entrambi i regolabarba citati sono eccellenti, e credo che la scelta fra i due sia solo personale ! Se ti sei trovato bene con il Panasonic potresti rifare la stessa scelta in termini di marchio.

    La serie 7000 invece direi che è un prodotto leggermente superiore in quanto modello di punta della Philips, ed il sistema aspirante effettivamente aiuta a contenere i peli che svolazzano da tutte le parti.

    Per quanto riguarda l’olio invece, esso va applicato indipendentemente dal prodotto scelto, ma generalmente una volta ogni 10/15 giorni è sufficiente !

  • 19 Novembre 2019 in 11:50
    Permalink

    Salve.
    Porto la barba lunga:sopra i 20 mm,misura massima che,se ho ben capito,raggiungiungono la maggior parte dei regolabarba.Vorrei acquistarne uno che possa regolare sopra i 20mm(dai 30 in su ancora meglio,anche se fosse tagliacapelli adatto anche a regolare la barba) e per questo vi chiedo di suggerirmi qualche modello. Aspetto vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente.

  • 20 Novembre 2019 in 16:47
    Permalink

    Ciao Andrea,

    grazie del commento. Credo che il modello Remington MB4045 inserito nell’articolo possa fare al caso tuo, in quanto ha un pettine che permette di regolare a lunghezze comprese fra i 20 ed i 35 millimetri.

    In alternativa dovresti orientarti su di un tagliacapelli, o fare pratica con delle forbici da barba.

    Resto a disposizione,
    Matt

  • 20 Novembre 2019 in 19:50
    Permalink

    Grazie per la risposta. Ma eventualmente come tagliacapelli che modelli consiglieresti che possano essere utilizzati per il mio scopo? (cioè come regolabarba per barba lunga) grazie anticipatamente. Di seguito ti riporto la mia domanda precedente così da ricordarvi quale fosse.

    Salve.
    Porto la barba lunga:sopra i 20 mm,misura massima che,se ho ben capito,raggiungiungono la maggior parte dei regolabarba.Vorrei acquistarne uno che possa regolare sopra i 20mm(dai 30 in su ancora meglio,anche se fosse tagliacapelli adatto anche a regolare la barba) e per questo vi chiedo di suggerirmi qualche modello. Aspetto vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente.

  • 21 Novembre 2019 in 15:51
    Permalink

    Ciao Andrea,

    anche in termini di tagliacapelli non è semplice trovare quello che cerchi. Io ti consiglio quindi di orientarti comunque sul regolabarba Remington incluso in questa pagina. In alternativa puoi dare uno sguardo ai Rowenta della serie HC, come il 5090 se non erro !

    A presto,
    Matt

  • 17 Dicembre 2019 in 12:56
    Permalink

    Ciao, mio papà deve comprare regolabarba, è la prima volta e non abbiamo idea di quale comprare.
    Ha sempre usato la lametta ma ho notato che sta meglio quando ha la barba di qualche giorno, circa 4 giorni, non mi piace tutto liscio ma nemmeno con barba lunga di più settimane quindi l ho convinto a comprarlo per mantenerla sempre di quella lunghezza.
    Ho letto qualche recensione negativa su braun, per batteria, e su Philips, Remington, non lo so proprio.. Meglio se non costoso.
    Grazie

  • 17 Dicembre 2019 in 21:32
    Permalink

    Ciao Francesca,

    i modelli che ho raccolto in questo articolo sono tutte valide scelte, anche in funzione del tuo budget. Il modello della Panasonic in particolare è un buon compromesso !

    A presto,
    Matt

  • 26 Aprile 2021 in 14:20
    Permalink

    Ciao Matt,
    voglio regalare un regolabarba al mio fidanzato per il suo compleanno, mi potresti consigliare il modello migliore?
    Lui tiene la barba anche molto lunga, fino a 10 giorni, e quando la regola la porta a 2 mm.
    La barba è morbida, e non ha problemi di peli incarniti.
    Preferisce i modelli cordless, ma che siano ricaricabili. E’ un po’ fissato con la pulizia, quindi un modello di facile manutenzione sarebbe l’ideale.
    Infine, questa è una mia richiesta, se il modello in questione avesse anche un aspiratore dei peli sarebbe il massimo (così non litighiamo per il lavandino sporco).
    Budget massimo: 200 euro.
    Ciao,
    Sofia

  • 30 Aprile 2021 in 18:00
    Permalink

    Ciao Sofia,

    grazie della domanda. Tutti i modelli che trovi in questa guida sono ottimi e in grado di coprire la lunghezza di 2mm che hai descritto 🙂

    L’unico però che ha la funzione aspirante è il primo, che dovrebbe fra l’altro rientrare anche pienamente nel tuo budget! Considera però che i regolabarba con aspiratore sono si efficienti, ma troverai comunque qualcuno nel lavandino.

    A presto,
    Matt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.