Miglior Tagliacapelli a Zero: Quelli Davvero Efficaci

Miglior Tagliacapelli a Zero: Quelli Davvero Efficaci

Per alcuni questo momento coincide con l’arrivo dell’estate per un estremo desiderio di freschezza, mentre per altri si tratta di un look che portano con orgoglio durante l’intero anno: sempre più persone cercano il miglior tagliacapelli a zero, ma non è sempre così facile orientarsi in un mercato in costante crescita.

La rasatura dei capelli, infatti, torna sia comoda per chi vuole sentire l’aria fresca sulla propria testa, sia per chi sfoggia un’acconciatura che preveda parti rasate, come il celebre taglio alla moicana.

Voglio quindi aiutarti in questo percorso: nei quattro prodotti che ho selezionato oggi ho messo a confronto gli elementi più importanti per uno strumento di questo tipo, partendo da funzionalità e sicurezza, per arrivare a lunghezza del taglio e costo di acquisto.

D’altronde non è possibile utilizzare il classico rasoio per barba nel taglio dei capelli, a causa della natura stessa del pelo, della sua lunghezza e densità. Ogni parte del corpo ha il suo strumento ideale, scopriamo quello perfetto per te.

 I migliori tagliacapelli a zero

In questo articolo vedremo i migliori tagliacapelli a zero, ma se cerchi invece un tagliacapelli per un utilizzo più generico, ti consiglio allora di leggere quest’altra guida.

Foto Nome Descrizione Link
Philips S9986/63 Uno dei top di gamma
Philips S5588/30 Ottimo rapporto qualità/prezzo
Philips S6640/44 Ideale sulla pelle delicata
Philips S3233/52 Ottimo come rasoio da viaggio o di scorta
Philips OneBlade Pro QP6550/30 Per stili più complessi

Come si determina il miglior tagliacapelli da acquistare? Purtroppo, dare una risposta netta a questa domanda è difficile, in quanto il migliore strumento per una persona non è detto che lo sia per un’altra. Forse sei alla ricerca di accessori inclusi o hai un budget più stretto di altri. Quello che posso fare, però, è offrirti una panoramica così che tu possa decidere in base alle tue necessità.

Cominciamo quindi con il primo modello della mia selezione.

Wahl Balding

tagliacapelli a zero wahl balding

Cominciamo con uno dei marchi più rinomati nel settore dei tagliacapelli. Questo modello Wahl si presenta a filo e dall’aspetto elegante è dotato di numerosi accessori per un taglio preciso dei capelli. In un mondo di dispositivi neri e anonimi, ho apprezzato particolarmente il design di questo strumento, sebbene non sia l’elemento sicuramente più importante in un tagliacapelli.

Da un punto di vista di comodità, il modello è vincolato alla presa della corrente, non funzionando a batteria. Se questo può rappresentare un leggero svantaggio, soprattutto in viaggio, vuol dire anche che potrai utilizzarlo in ogni momento senza aspettare la ricarica. Inoltre il cavo è lungo più di due metri, permettendo di muoversi senza difficoltà durante la rasatura.

Gli accessori inclusi prevedono un pettine professionale, uno spazzolino e coprilama, oltre a due rialzi che permettono un taglio di 1,5 mm e 4mm.

Unica avvertenza? La lama è scoperta, quindi se si è particolarmente distratti è possibile correre il rischio di un taglio indesiderato, ma dall’altra parte troviamo uno strumento più professionale e flessibile rispetto ad altre opzioni sul mercato.

Mi ha sorpreso il taglio “a zero”: è infatti possibile ottenere una rasatura paragonabile a quella di una lametta—nei limiti della logica, chiaramente. Ed è proprio questo il motivo della lama praticamente scoperta di cui parlavo qui sopra.

Un risultato quindi professionale, sebbene il costo non sia proibitivo—si trova nella fascia centrale di questa selezione di strumenti.

Philips QC5580/32

philips QC5580

Passiamo a un altro marchio super-famoso nel settore del taglio dei capelli e della barba: il Philips QC5580/32, che già a un primo sguardo appare ben diverso dallo stile classico offerto in precedenza dalla Wahl.

La lama del dispositivo, infatti, non si sviluppa sulla parte superiore del rasoio, ma è collocata più in profondità, permettendo una presa ergonomica e una comodità maggiore durante il taglio—un aspetto che trovo particolarmente apprezzabile per lunghe sessioni di rasatura. La testina, infatti, si muove di 180°, così da non dover piegare il polso continuamente e assumere posizioni scomode.

Nella fascia alta della selezione per quanto riguarda il prezzo, è anche una macchinetta per i capelli a zero tra le più complete sul mercato: presenta infatti quattro testine e maschere che permettono sia di raggiungere un taglio a zero, sia di mantenere una certa lunghezza di capelli.

A differenza del modello precedente, questo Philips è particolarmente delicato sulla pelle, grazie alla presenza di bordi smussati che evitano il contatto diretto delle lame con la cute. Inoltre, sempre rispetto al Wahl di cui abbiamo già parlato, questo tagliacapelli elettrico può essere utilizzato sia tramite l’alimentazione con cavo, sia utilizzando la batteria inclusa. Il rapporto ricarica/uso è più o meno lo stesso: con un’ora di ricarica dovresti poter utilizzare il tagliacapelli per altrettanto tempo.

Per esperienza, è solo necessario acquisire un minimo di manualità con il prodotto: durante i primi passaggi, infatti, potresti correre il rischio di ottenere un taglio più corto di quanto desiderato.

Wahl Finale

wahl finale

Il modello più costoso della selezione è anche quello più familiare in termini di aspetto: sebbene potrebbe essere confuso con un rasoio per barba, in realtà è stato creato per la rasatura a zero del cuoio capelluto.

Nero e compatto, il prodotto arriva insieme alla sua base di ricarica: parliamo quindi di un tagliacapelli a batteria, particolarmente comodo per la rifinitura quotidiana, anche in viaggio.

Sebbene su alcuni siti venga riportato un peso di 64 grammi —impossibile per uno strumento di questo tipo che diventebbe fragile e scomodo da usare—pesandolo ho riscontrato un peso di circa 170 grammi, comunque estremamente compatto e comodo da portare in viaggio.

Naturalmente non è un tagliacapelli che puoi utilizzare per passare una chioma lunga a una testa rasata, in quanto la sua testina permette si un taglio di una lunghezza quasi impercettibile, ma non è adatto a capelli più lunghi di un paio di millimetri. Per questo motivo, per un risultato ottimale ti consiglio un utilizzo costante del tagliacapelli, senza permettere una ricrescita eccessiva—ogni giorno o al massimo ogni 2-3 giornii.

Detto questo, il risultato è fenomenale: una rasatura a pelle paragonabile a quella della lametta. Molti persone associano questo tagliacapelli al Wahl che ti ho mostrato in precedenza, utilizzandolo per le rifiniture finali.

Gamma+ Zero Assoluto

gamma più zero assoluto

Il tagliacapelli che ti ho mostrato in precedenza è nella fascia alta della selezione, sia in termini di prestazioni che di prezzo, per questo ti propongo un’alternativa adatta a un maggior numero di tasche. Con la stessa testina adatta alle rifiniture e al taglio di capelli corti, ti propongo il modello Zero Assoluto della Gamma+.

Altro dispositivo senza fili, con rifiniture dorate—da un punto di vista prettamente estetico lo considero migliore rispetto al Wahl Finale—questo marchio made in Italy ha numerosi tagliacapelli e rasoi per barba nel suo catalogo.

Ho trovato la testina particolarmente durevole in acciaio inox e inoltre esistono lame di ricambio quando questa comincia a diventare meno efficace, mentre la batteria—essendo integrata—non può essere facilmente sostituita o cambiata per continuare l’utilizzo. Piccola nota dolente: la testina di ricambio può avere un costo elevato se confrontato al prezzo ridotto dell’intero dispositivo, ma non sarà necessario sostituirla in tempi brevi.

Anche in questo caso, i capelli devono essere rasati idealmente attorno al millimetro di lunghezza, utilizzando poi questo tagliacapelli per raggiungere la rasatura a pelle. Un utilizzo quotidiano è quindi necessario per mantenere la lunghezza ideale per il taglio.

In generale, lo trovo uno strumento ottimo: chiaramente meno efficace e durevole rispetto al Wahl, ma con un costo pari a circa la metà è l’ideale per chi vuole provare questo tipo di testine sostituendo magari la classica rasatura con lametta.

I fattori da considerare nella scelta

Dopo aver visto i quattro tagliacapelli che consiglio tra la selezione infinita che si trova sul mercato, ti voglio ricordare tre caratteristiche da tenere a mente nella scelta della macchinetta per capelli a zero.

Efficacia e prestazioni

Cominciamo parlando dell’aspetto più basilare: le funzionalità del tagliacapelli. Qui rientrano aspetti come il tipo di alimentazione, la durata di vita delle testine e dell’oggetto stesso, il numero di accessori come pettini e spazzole e molto altro.

In particolare, il tipo di alimentazione gioca un ruolo fondamentale, soprattutto per chi finirà per utilizzare il tagliacapelli tutti i giorni è essenziale che sia sempre pronto a essere utilizzato: in genere io preferisco lavorare senza un collegamento con cavo per evitare di ritrovarmelo sul volto durante il taglio dei capelli.

Lame

Ne abbiamo parlato in precedenza, ma è essenziale capire il tipo di lunghezza che vuoi mantenere e quante volte vuoi tagliare i tuoi capelli: la rasatura a pelle dei capelli richiede una testina adatta—come quelle dell’Wahl 8164 e del Gamma+—ma anche un taglio continuo e può rappresentare un problema se per un paio di giorni, magari quando non devi uscire, decidi di non tagliare i capelli.

Al contrario, i rasoi con diverse lame e supporti per la lunghezza, sono più flessibili ma difficilmente permettono una rasatura precisa a pelle.

La soluzione ideale? Acquistare un rasoio che possa tagliare i capelli più lunghi e rifinirli con un tagliacapelli a pelle.

Protezione della pelle

Un altro aspetto da considerare quando si parla di lame è il rischio legato alla cute: delle lame scoperte possono graffiare la pelle ed essere in generale più pericolose rispetto a delle testine con copertura. Se sei una persona con una cute particolarmente sensibile, ti consiglio di optare per una soluzione più sicura.

Conclusione

Bene, spero di averti aiutato nella scelta del miglior tagliacapelli a zero con questa piccola guida che ho messo insieme dopo ore e ore di ricerca sui diversi prodotti proposti.

Conosci altri modelli con i quali ti sei trovato particolarmente bene? Fammelo pure sapere qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.