Miglior regolabarba: classifica e guida all’acquisto

Una volta che la barba è diventata parte integrante del vostro volto è giunto il momento di prendersene cura in modo adeguato e far si che abbia sembra un look pulito ed in ordine.
Proprio per questo motivo è importante dotarsi di un regolabarba che permetta quindi di mantenere la lunghezza scelta nel corso del tempo e che ben si adatti alle vostre esigenze di rasatura.

Se avete provato ad avere un’occhiata agli scaffali dei negozi vi sarete resi conto che la maggior parte dei regolabarba sono molto simili tra di loro, ma differiscono in realtà molto a livello qualitativo e non vorrete di certo ritrovarvi con un prodotto che fa fatica ad esempio a farsi strada tra un barba molto dura.
Per aiutarvi nella scelta abbiamo stilato qui sotto una lista dei migliori regolabarba in cui ci siamo imbattuti e che abbiamo testato, sperando di chiarirvi un pò le idee.


I Migliori regolabarba

Foto Modello Valutazione Link
Philips BT7220/15
Braun BT5070
Philips BT5200/16
Philips QG3320/15
Remington MB4045

Philips BT7220/15

Funzionalità
Costo
Valutazione

Il Philips BT7220/15 occupa con merito il posto come miglior regolabarba in assoluto grazie alle sue caratteristiche interessanti e alla precisione di taglio di cui è dotato.
Ha una costruzione molto solida e dimensioni standard che permettono di manovrarlo facilmente durante il taglio, grazie anche al peso molto contenuto che si aggira intorno ai 150 grammi.

Le lame di cui è dotato sono fatte di acciaio inossidabile che riesce a mantenere il filo per diversi anni e la lunghezza minima di taglio è di 0.5mm per arrivare fino ad un massimo di 10mm (1cm) con scatti di 0.5mm. Non si tratta quindi di un regolabarba adatto a voi se avete una barba molto lunga, ma sarà perfetto per la maggior parte di noi con una barba di media lunghezza, che viene regolata tramite una ghiera girevole e viene poi mostrata sul display di cui questo prodotto è dotato.

Questo regolabarba Philips può essere utilizzato sia collegato al cavo di ricarica o semplicemente con la batteria che ha un’autonomia di 80 minuti e ne impiega circa 60 per una ricarica completa. E’ presente un indicatore a 3 led sul manico dell’apparecchio che vi segnalerà il livello di carica rimanente.
Un’altra funzione che colpisce a proposito di questo rasoio è quella di aspirazione di cui è dotato che fa in modo che i peli tagliati vengano, per l’appunto, aspirati e depositati nel serbatoio presente su di esso invece che sul pavimento. Certo, alcuni voleranno invetabilmente via, ma rispetto ad un regolabarba tradizionale il disordine sarà molto meno.

Ultima nota: purtroppo il Philips BT7220/15 non è completamente impermeabile, ma le lame possono comunque essere sciacquate sotto il rubinetto senza troppi problemi. Viene fornito inoltre con due pettini di precisione (da 2 e 5mm) ed un rifinitore di precisione che ci permette di rifinire dettagli come ad esempio le basette.

Pro

  • Qualità delle lame
  • Funzione aspirante
  • Autonomia
  • Peso contenuto
Contro

  • Prezzo relativamente alto
  • Non adatto alle barbe più lunghe
  • I dentini del pettine sono delicati


Braun BT5070

Funzionalità
Costo
Valutazione

Il Braun BT5070 è probabilmente il miglior regolabarba per qualità prezzo. Rispetto al modello superiore della Philips ha un prezzo decisamente ridotto senza però compromettere la qualità di rasatura ed i materiali utilizzati.
Partiamo col dire che viene fornito con due diversi pettini, uno che permette di regolare la barba da 1 a 10mm con scatti di 0.5mm, ed un secondo pettine che permette di effettuare regolazioni comprese tra 11 e 20mm con scatti da 2mm. Vengono anche forniti la custodia, il cavo di ricarica e l’olio per lubrificare a dovere il regolabarba.

Le lame sono anche qui in acciaio inossidabile ed è possibile sciacquarlo sotto il rubinetto senza problemi. La regolazione della lunghezza sul pettine più corto viene effettuata tramite un rotella che mantiene il settaggio in posizione, mentre quello più lungo va fatto scorrere manualmente. Questo regolabarba è anche dotato di un rifinitore di precisione che può essere utilizzato senza dover togliere il pettine.

Questo regolabarba Braun è equipaggiato con due batterie che si caricano completamente in 1 ora e forniscono energia a sufficienza per 50 minuti. Se si va di fretta una ricarica da 5 minuti è abbastanza per una rasatura. L’unica nota negativa che riesco a trovare su questo prodotto è forse il peso che risulta essere leggermente maggiore rispetto ad altri mdoelli, ma che non compromette comunque la sua maneggevolezza.

Pro

  • Miglior regolabarba qualità/prezzo
  • Qualità del taglio
  • Prezzo
  • Accessori inclusi
Contro

  • Peso elevato


Philps BT5200/16

Funzionalità
Costo
Valutazione

Un altro prodotto degno di nota in questa classifica del miglior regolabarba è questo Philips BT5200/16: è uno dei prodotti più venduti online nella sua categoria grazie al suo prezzo contenuto e le funzioni complete per un regolabarba di fascia media. I materiali di costruzione non sono della qualità più alta ma sono assemblati bene rendendolo comunque solido al tatto.

Permette di regolare la barba da una lunghezza che parte da soli 0.4mm fino a 10mm con 17 diversi intervalli ed il pettine è stato concepito il modo da sollevare i peli rendendo la rasatura più omogenea (sistema chiamato Dynamic Beard Drive dalla Philips). Le lame sono in acciaio ed autoaffilanti e possono essere sciacquate sotto il rubinetto per essere pulite in modo efficace. Una caratteristica molto importante di questo prodotto è il fatto di essere completamente impermeabile, dando quindi la possibilità di poter essere utilizzato sia in modalità Wet che Dry.

Per quanto riguarda la batteria troviamo una Ni-MH che si ricarica completamente in un’ora e permette un’autonoamia di 60 minuti: un combinazione standard per questo tipo di prodotto. Questo regolabarba Philips può essere anche utilizzato direttamente collegato al cavo se necessario.
Purtroppo nella confezione sono solo presenti il regolabarba, il pettine, il cavo di ricarica ed un pennello per la pulizia, ma nessuna custodia da viaggio in cui riporre il prodotto.

Pro

  • Prezzo contenuto
  • Utilizzabile in Wet&Dry
  • Lame in acciaio
Contro

  • Non adatto alle barbe più lunghe
  • Nessuna custodia da viaggio inclusa


Philips QG3320/15

Funzionalità
Costo
Valutazione

Se cercate il miglior regolabarba economico non dovrete cerca oltre il Philips QG3320/15. Ne posseggo uno comprato circa 3 anni fa e funziona ancora perfettamente senza avermi causato nessun problema.
I materiali sono plastiche più economiche rispetto ai modelli descritti sopra, ma lo rendono comunque un prodotto solido da utilizzare e le lame sono in acciaio cromo e leggermente arrotondate rendendolo ideale anche per chi ha una pelle sensibile senza fare rinunce sulla qualità di taglio. Sono inoltre progettate per sfiorarsi leggermente tra loro durante il funzionamento: questo stratagemma permette alle lame di autoaffilarsi.

Il pettine di cui è dotato permette di regolare la barba a lunghezze comprese tra 1 e 18mm con scatti di 1mm. Se volete invece rifinire ad esempio le basette o i baffi potete utilizzarlo senza pettine per una rasatura precisa e profonda. Viene anche fornito con un rifinitore per il naso e può essere risciacquato sotto l’acqua corrente.

La batteria di questo regolabarba costituisce l’unica nota negativa: nonostante abbia un’autonomia di 60 minuti come la maggior parte della sua categoria impiega circa 10 ore ad effettuare una ricarica completa, il che non costituisce un problema se viene lasciato a caricare durante la notte, ma potrebbe esserlo se vi dimenticate di farlo ed avete bisogno di regolare la vostra barba. A parte ciò rimane comunque un ottimo regolabarba economico.

Pro

  • Miglior regolabarba economico
  • Ottimo per chi ha la pelle sensibile
Contro

  • Tempi di ricarica
  • Materiali più economici rispetto agli altri prodotti


Remington MB4045

Funzionalità
Costo
Valutazione

Se avete bisogno di regolare una barba particolarmente lunga il regolabarba Remington MB4045 può essere sicuramente contemplato nella vostra scelta: nella confezione infatti sono presenti ben tre pettini, uno dei quali permette di fare regolazioni comprese tra 20 e 35mm ! Gli altri due pettini regolano a lunghezze comprese rispettivamente tra 1.5 e 18mm ed tra 1 e 5mm.
Un’altra nota molto positiva che trovo fantastica su questo prodotto è il fatto che nella confezione sono anche inclusi una spazzola e delle forbici da barba, rendendolo praticamente un kit completo per la regolazione della barba.

Le lame sono di acciaio rivestito in titanio molto durature e dotate di una tecnologia di autoaffilatura simile a quella della Philips permettendo quindi di avere sempre un ottimo filo.
La lunghezza viene selezionata montando il pettine adatto e agendo poi su un rotella posta al centro del rasoio. E’ presente anche un trimmer di precisione per rifinire i punti più complicati.
Buona anche la batteria al litio che permette un’autonomia di ben 2 ore e ne impiega 4 per una ricarica completa. Se vi siete dimenticati di ricarlo, questo regolabarba può essere utilizzato collegato al cavo di ricarica.

Pro

  • Miglior regolabarba per barba lunga
  • Lame rivestiste in titanio
  • Accessori inclusi
Contro

  • Tempi di dicarica


Come scegliere il miglior regolabarba per voi (e come lo abbiamo fatto noi)

Abbiamo visto qui sopra quale sia il miglior regolabarba secondo la nostra opinione e vi abbiamo fornito una lista di altri validissimi modelli per diverse necessità: ma come si scegliere un regolabarba ? E cosa ci ha portato a scegliere i modelli sopra citati ?

Per stilare questa lista abbiamo cercato di selezionare i migliori tra quelli in commercio e deciso di testarli per un paio di settimane sulla nostra pelle (alcuni ci sono stati forniti ad amici che ne fanno regolarmente uso). Abbiamo inoltre tenuto in considerazione tutte le funzioni e caratteristiche che potete trovare qui sotto.


Caratteristiche di un regolabarba

  • Qualità di costruzione: è importante avere un regolabarba dalla costruzione solida specialmente consideranto l’uso relativamente intenso che ne faremo e la possibilità che possa scivolare dalle mani e finire sul pavimento, senza contare tutti gli schizzi d’acqua e sapone che lo raggiungeranno. Anche la forma ed il peso potranno entrare a far parte dei criteri di scelta: una forma più ergonomica e maneggevole è sicuramente un vantaggio che porterà ad una rasatura più veloce e precisa
  • Le lame:  sono un altro fattore importantissimo, devono infatti essere di ottima qualità in materiali come acciaio o titanio che permettono di mantenere l’affilatura e ridurre invece al minimo l’usura. Anche la loro grandezza è rilevante in quanto va ad influire sull’ampiezza di taglio del regolabarba: evitate però lame eccessivamente large in quanto risultano essere molto scomode per raggiungere zone come gli “spigoli” della mandibola o la zona sotto il nasolame regolabarba
  • Lunghezze di taglio: questo ovviamente è un parametro decisivo nella scelta del regolabarba che deve poter tagliare alla lunghezza voluta. Generalmente hanno lunghezze di partenza intorno ai 0.5mm fino ad arrivare a 15/20 mm e se avete la necessità di un regolabarba per la barba lunga avete due opzioni: acquistare un modello dotato di specifici pettini per maggiori lunghezze o affidarvi ad un tagliacapelli che però non raccomando: potrebbero fare infatti fatica e muoversi nella barba data la sua durezza
  • Alimentazione a autonomia: alcuni modelli di regolabarba (quasi tutti oramai) possono essere utilizzati senza il bisogno di essere collegati al cavo dell’alimentazione, ci sono però alcuni modelli (soprattutto di quelli di fascia più bassa) che possono essere utilizzati solamente se collegati alla corrente, risultando quindi non comodissimi da utilizzare. Anche le batterie sono un dettaglio importante: posso essere Ni-MH (al nichel) o al litio.
    Le prime tendono ad avere tempi di carica molto lunghi (anche intorno alle 8 ore) per poi garantire un’autonomia intorno ai 50-60 minuti. Le batterie al litio invece sono più performanti e hanno tempi di ricarica molto più veloci (spesso impiegano un’ora o meno) e garantiscono più o meno la stessa autonomia, quindi intorno ai 50-60 minuti.
    Fino a pochi anni fa si parlava del loro “effetto memoria” secondo il quale con il passare del tempo la loro capacità di immagazzinare energie tende a diminuire sempre di più: oggi con le nuove tecnologie questo è un problema superato.
  • Funzione di aspirazione: è una caratteristica proprisa solamente di un regolabarba professionale o di alta fascia, come ad esempio il modello Philips descritto qui sopra, ed ha il grande vantaggio di aiutare a non sporcare. Alcuni peli ovviamente sfuggiranno all’aspirare, ma parliamo comunque di una quantità esigua
  • Display digitale: è utile per mostrare il livello di carica o su modelli specifici quale opzione di regolazione e lunghezza si sta utilizzando
  • Impermeabilità: la maggior parte dei modelli può essere risciacquata sotto il rubinetto, ma alcuni modelli sono totalmente impermeabili permettendogli di essere utilizzati comodamente sotto la doccia
  • Rasatura wey&dry: ovvero con o senza l’utilizzo di creme o schiume. La maggior parte delle persone non le utilizza in caso di una semplice regolazione ma solamente con il rasoio elettrico. Se però avete una pelle molto sensibili sarà una caratteristica a cui vorrete fare attenzione
  • Accessori: anche qui molto dipende dai gusti e dalle esigenze, ma potrete ad esempio avere la necessità di una custodia da viaggio, kit della pulizia o della base di ricarica che risulta essere utile per far si di avere un rasoio sempre pronto all’azionepettini regolabarba
  • Marchio: fare affidamento su un prodotto di un’azienda affermata aiuta ad assicurarsi, in genere, una certà qualità ed è in genere più facile far valere la propria garanzia in caso di rottura o malfunzionamento
  • Budget: da questo ovviamente dipende anche la vostra scelta ed è sempre ideale cercare di ottenere il miglior rapporto tra qualità e prezzo. I prezzi di un regolabarba possono infatti dipendono molto dalla loro versalità e qualità

Come si usa il regolabarba

Tutti sappiamo ovviamente come usare il regolabarba, tuttavia ci sono dei piccoli trucchetti che possono essere utilizzati per una migliore regolazione ed avere uno stile più definito ed in ordine.

  • Lavare la barba prima di regolarla: questo aiuta e sciogliere eventuali nodi e rimuovere particelle esterne e pelle morta che possono compromettere il funzionamento e lo scorrimento del regolabarba. Se in possesso è possibile utilizzare un’apposista spazzola da barba per aiutarsi. E’ importante però ad asciugarlaa tamponandola con un asciugamano prima di procedere alla regolazione
  • Iniziate dal collo: la prima cosa da fare e tracciare/rasare la linea della barba sul collo in modo da definirne il contorno. Questo dona un maggiore senso d’ordine e fa apparire la barba più curata. Partire dal collo facilità inoltre il lavoro del regolabarba e renderà il tutto più veloce, dato che essa cresce dall’alto verso il basso
  • Rifinite le linee sulle guance: una volta si è ottenuta la lunghezza desiderate aiutandosi con un rasoio o semplicemente utilizzando il regolabarba senza il pettine di regolazione è bene rifinire la linea sulle guance, più alta o bassa a seconda delle preferenze, per completare il proprio look

Manutenzione

Questo è purtroppo un capitolo a cui poche persone fanno attenzione ma che si rivela in realtà fondamentale dato che fare manutenzione al proprio regolabarba aiuta a mantenere costante la qualità di taglio ed anche la sua durata nel tempo. E’ bene seguire le indicazioni del manuale di riferimento prima di procedere alla pulizia, ma in generale i consigli qui sotto possono essere applicati alla maggior parte dei regolabarba.

La prima cosa da fare è quella di rimuovere tutti i residui di peli e pelle morta dal rasoio dopo ogni utilizzo: questi possono infatti ridurre il movimento delle lame, usurarle e con il tempo penetrare in profondità negli ingranaggi ostacolandone il funzionamento. Per fare ciò basta in genere smontare il pettine e sciacquare il regolabarba sotto il rubinetto (se appositamente costruito) e poi aiutarsi con un pennellino (in genere fornito al momento dell’acquisto ): una volta fatto azionate le lame per qualche secondo in modo da rimuovere anche i peli che possono essere sfuggiti alla vostra vista perchè incastrati al di sotto.


Immagine presa da beardtrimmertips.com

 

Altra cosa fondamentale è la lubrificazione: esiste infatti un motivo se questi prodotti vengono venduti insieme ad una boccetta di olio per ingranaggi che non deve essere assolutamente scartata. Periodicamente bisogna applicarne una o due gocce e non di più sulle lame e farle lavorare a vuoto per qulche secondo: questo le lubrificherà a dovere riducendo l’attrito e mantenendole al meglio.
Se non vi è stato fornito dell’olio nella confezione potete comprarne uno apposito o usarne uno vegetale (ma non d’oliva).


Conclusione

Anche per questa guida su come scegliere il miglior regolabarba adatto a voi è tutto. Come sempre voglio ricordare che oltre a quelle descritte ci sono molte altre valide opzioni sul mercato tra cui orientarsi. In caso di dubbio potete lasciare un commento qui sotto e saremo felici di aiutarvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.