Come far crescere la barba

Già da qualche anno è prepotentemente tornato di moda l’uomo con la barba, ma moda o meno per noi uomini ha un significato speciale: quasi tutti i grandi eroi ed i grandi saggi del passato infatti sono spesso stati ritratti con una folta barba.

Sono sicuro che l’idea di provare a resistere al rasoio per un po’ e di vedere come si sta con il volto contornato ci è venuta a tutti almeno una volta. Siccome a me l’idea è venuta più di una volta, ad un certo punto ho deciso di provarci e non sono tornato indietro !

Quello che non sapevo sul come far crescere la barba è che ci sono dei consigli e trucchi che possono facilitare di molto il lavoro ed i risultati ottenuti.

Ora che li conosco posso però tramandarveli: vediamoli insieme !


Come farsi crescere la barba: gli inizi

Come iniziare direi che è abbastanza intuitivo: basta riporre il rasoio da qualche parte e ci si arma di pazienza. La pazienza è proprio ciò di cui dovremmo armarci durante le prime fasi di crescita.

Molto ovviamente dipende anche dallo stile di barba che avete deciso di adottare: per alcuni due o quattro settimane di crescita sono abbastanza, altri invece, come la classica barba hipster, potrebbero richiedere mesi.

come far crescere la barba

Purtroppo il fattore che maggiormente influenza la crescita della barba è la genetica, sulla quale noi non abbiamo controllo: se questa ci aiuta ci vorrà pochissimo tempo, se ci è invece avversa potrebbe volerci di più.
Non esistono purtroppo prodotti miracolosi per far crescere la barba velocemente, quindi diffidate da chi li pubblicizza.

Aggiungo subito anche che una piccola percentuale di noi purtroppo non ha possibilità di avere una barba soddisfacente -in realtà un aiuto potrebbe essere dato da un farmaco anticalvizie che non starò qui a menzionare, in quanto farmaco dovete prima chiedere al vostro medico.
Queste situazioni non sono comuni, e prima di tirare le somme datevi qualche settimana di crescita.

Idratazione e cura

Il secondo passo, ed uno dei più importanti, che bisognerà intraprendere è quello della cura e dell’idratazione.

Sul sito abbiamo un interno articolo su come curare la barba, ma in questo vi darò comunque i fondamentali.

olio per la cura della barba

Il primo passo è quello di idratare sia i peli che la pelle sottostante: per questo scopo potete utilizzare un olio o un balsamo da barba.
Nelle prime settimane anche una semplice crema per il viso può andare, basta massaggiarla per bene in modo da farla assorbire a dovere.

Assicuratevi di lavare regolarmente, possibilmente con uno shampoo apposito: ricordate che una barba pulita è una barba dall’aspetto più voluminoso !

Prurito e chiazze

Prurito e chiazze sono due dei problemi che più frequentemente si incontrano quando ci si decide a far crescere la barba.

In merito al prurito cercate di resistere: so che è davvero fastidioso, ma vi assicuro che tenderà ad affievolirsi sempre di più fino a scomparire. Questo soprattutto se avete seguito i consigli in merito all’idratazione.

Per quanto riguarda invece le chiazze si tratta in genere di un problema temporaneo: man mano che la barba cresce tende infatti ad andare a ricoprirle. E’ un problema molto comune e la maggior parte delle volte vi assicuro che la soluzione è semplicemente questa: lasciate crescere la vostra barba.

Sul sito trovate degli articoli dedicati ad entrambi i problemi se voleste approfondire.

Alimentazione

Oltre ad essere importante per la nostra salute l’alimentazione è anche fondamentale per la crescita della barba.

Mangiando correttamente infatti si bilancia il sistema ormonale – fondamentale per la nostra barba – e si fa sì che il nostro corpo abbia a disposizione tutti i nutrienti necessari.
Proteine, grassi buoni, carboidrati sono tutti necessari, così come lo sono frutta, verdura e tutti i relativi sali minerali che possiamo ricavarne dal mangiarli.

Anche l’attività fisica ed il riposo aiutano a bilanciare ancora di più il nostro corpo, e di conseguenza, la crescita della barba.


Seconda fase

Dopo qualche settimana – in genere tra le 4 e le 6 – nel nostro viaggio su come far crescere la barba, è arrivato il momento di iniziare a dare la forma desiderata.

barbiere

In questo caso per le prima volte è sicuramente meglio affidarsi ad un barbiere, che saprà impostare il taglio verso lo stile che vogliamo ottenere.
E’ molto importante essere sicuri di quello che sarà il risultato finale, dato che altrimenti se si cambia successivamente idea si rischia molte volte di dover ricominciare da capo – o quasi.

Una buona idea è quella di portare immagini o foto di quello che vorrete ottenere, in modo da essere il più chiari possibili con il proprio barbershop.

Farsi crescere la barba è un impegno costante

Le buone abitudini che abbiamo fatte nostre nelle fasi iniziali di crescita, come idratazione olio e lavaggi, dovrebbero ora essere parte integrante della nostra routine giornaliera.

Questo ci aiuterà infatti a mantenere la nostra barba in salute e a conferirle un aspetto curato. Non solo, tali abitudini, come ad esempio lo spazzolare, consentono di “educare” i peli a crescere nella direzione da noi voluta, facilitando poi le operazioni di stile.

Man mano che procedete nel far crescere la barba, troverete e scoprirete sempre più prodotti e tecniche di rasatura che farete vostre.

Per concludere

Spero di aver risposto alla domanda come far crescere la barba adeguatamente. Se così non fosse lasciate pure un commento o sentitevi liberi di inviarmi una mail dalla pagina dei contatti.

Qui su BarbaIncolta trovate tantissime informazioni ed articoli che possono aiutarvi a rispondere alle vostre domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *