Miglior Regolabarba: Top 5 e Guida all’Acquisto

Una volta che la barba diventa parte integrante del nostro volto arriva il momento di prendersene cura in modo adeguato e far si che il suo aspetto sia sempre perfetto ed in ordine.
Proprio per questo motivo è importante avere nel proprio arsenale un regolabarba che ci aiuti a mantenere la lunghezza scelta nel corso del tempo e fare tutte quelle piccole, ma necessarie, rifiniture.

Se avete provato ad avere un’occhiata agli scaffali dei negozi vi sarete resi conto che la maggior parte dei regolabarba sono molto simili tra di loro sia esteticamente, sia per il numero di accessori contenuti nella scatola.

In realtà essi possono differire molto a livello qualitativo e non vorrete di certo ritrovarvi con un prodotto che fa fatica a farsi strada tra un barba molto dura o che strappi i peli piuttosto che tagliarlicome capita con quelli di bassa qualità.

Per aiutarvi nella scelta vi presento una piccola lista dei migliori regolabarba in cui mi sono imbattuto e che ho potuto provare.
Mi sembra scontato dire che esistono molti altri validissimi modelli, e più in fondo a questo articolo vedremo alcuni consigli su come scegliere quello perfetto in base alle nostre esigenze.


I Migliori regolabarba

Foto Modello Valutazione Link
Philips BT7520 Il miglior regolabarba del momento
Braun BT5260 Un regolabarba molto versatile e capace di adattarsi
Philps BT5502 Eccellente rapporto fra qualità e prezzo
Panasonic ER-GB86 Un regolabarba per la barba lunga
Regolabarba King C. Gillette Prezzo contenuto e buona resa

Philips BT7520

Funzionalità
Costo
Valutazione

Il modello Philips BT7520 occupa il posto di regolabarba migliore quest’anno. Non si tratta di un modello che introduce particolari novità, quanto importanti migliorie rispetto alla versione precedente.

Per chi non lo sapesse, questo regolabarba ha un piccolo aspiratore integrato, che si occupa di raccogliere i peli che vengono tagliati, aiutando a mantenere il bagno pulito. Si tratta di una funzionalità molto interessante, già implementata qualche anno fa, ma che è stata recentemente migliorata – e non di poco – su questo nuovo modello. Chiaramente questo non significa che non avrete peli sparsi qua e là per il bagno, ma posso assicurarvi che saranno molto pochi.

Ma la funzione che permette di aspirare i peli non è di certo l’unico dettaglio che rendere questo prodotto un ottimo regolabarba.
La sua capacità di taglio infatti è particolarmente elevata, anche grazie alle lame in metallo con tecnologia auto-affilante: questa in pratica fa sfregare leggermente le lame fra di loro, in modo che possano mantenere il filo. Un sistema chiamato Lift&Trim inoltre, aiuta a sollevare i peli appiattiti, facilitandone il taglio e rendendo tutta l’operazione di taglio della barba molto rapida, in quanto non serve passare più volte sulla stessa area.

A prima vista il rasoio è esteticamente molto bello, con tutte le varie parti ed i vari accessori che si incastrano alla perfezione fra di loro. Le plastiche danno un’ottima sensazione di durevolezza e qualità.
Una piccola nota negativa va fatta secondo me in merito alle dimensioni, che sono piuttosto grosse: questo d’altronde è inevitabile se si considera il serbatoio all’interno del quale vanno a finire i peli. Raggiungere alcune aree, come quella fra il labbro superiore ed il naso può in effetti essere un po’ scomodo, soprattutto nei primi utilizzi.

accessori philips bt7520
Gli accessori del Philips BT7520

Il regolabarba Philips BT7502 permette di regolare la barba da una lunghezza minima di 0.5mm, ad un massimo di 10mm, con scatti da 0.5mm. Questo si traduce in un totale di 20 lunghezze differenti. Per regolare la lunghezza, è sufficiente agire sulla ghiera gommata presente sul corpo del rasoio, che tiene la misura scelta in posizione, evitando che questa si sposti mentre il regolabarba viene utilizzato. La lunghezza scelta viene mostrata su di un piccolo display LCD presente sul corpo del rasoio.

All’interno della confezione è presente anche un rifinitore di precisione che deve essere inserito al posto della testina per essere utilizzato, e che offre la possibilità di agganciare due pettini per regolare con precisione le basette o altre aree dove si vuole avere una regolazione più precisa.

Un’altra caratteristica davvero interessante di questo modello, è la performance della sua batteria, che riesce a garantire un’autonomia di 100 minuti con una sola ora di ricarica. Come se non bastasse, bastano 5 minuti di ricarica per ottenere energia a sufficienza per una rasatura e, se proprio andate di fretta, potete utilizzare questo regolabarba anche mentre è collegato al cavo di ricarica!

All’interno della confezione è inoltre presente anche una base di ricarica, sulla quale può essere posto questo regolabarba quando non viene utilizzato e due pennelli che servono per pulire il serbatoio dell’aspiratore dai vari peli raccolti.
Quest’operazione va eseguita ogni massimo 2-3 volte che il regolabarba viene utilizzato, e devo dire che è un pò scomoda, in quanto il serbatoio non può essere smontato. Si tratta forse dell’unico lato negativo dell’avere un sistema di aspirazione integrato.

Personalmente credo che si tratti davvero di un ottimo modello, ma se non volete spendere troppo per avere funzionalità extra, o cercate semplicemente un ottimo rapporto qualità prezzo, vi consiglio di dare uno sguardo ai modelli successivi.

Pro

  • Qualità di costruzione
  • Funzionalità
  • Capacità di taglio
  • Autonomia davvero eccellente e ricarica veloce

Contro

  • La pulizia richiede più tempo rispetto ad un normale regolabarba
  • Le dimensioni non sono esattamente compatte

Braun BT5260

regolabarba braun bt7240
Funzionalità
Costo
Valutazione

Uno dei migliori regolabarba quando si parla di rapporto qualità/prezzo, il Braun BT5260 viene fornito con diversi accessori che lo rendono ideale, oltre che per regolare la barba, anche per lavorare su stili più complessi ed elaborati.

Anche in questo caso la qualità delle lame è eccellente e grazie ad un sistema chiamato dalla Braun AutoSense, il motore di questo regolabarba adatta l’erogazione della sua potenza in base alla densità della barba, in modo da potersi far strada anche fra quella più ispida.

Come abbiamo accennato sopra, un’altra cosa che rende ancora più interessante questo prodotto è l’elevato numero di accessori che vengono forniti nella confezione.

accessori braun bt5260

Nel dettaglio, questi sono:

  • Il corpo rasoio principale
  • Un primo pettine che permette di regolare la barba da 1 a 10 millimetri, con scatti da 0.5 mm
  • Un secondo pettina che serve invece per regolare la barba più lunga e che va da 11mm fino a 20mm con scatti da 1 millimetro, che lo rende ottimo anche sula barba lunga
  • Un rifinitore di precisione dal profilo molto piccolo che permette di radere con molta accuratezza le zone più scomode
  • Una lametta Gillette Fusion5 ProGlide con ben 2 ricariche per radere a zero le zone come collo e parte superiore delle guance
  • Una spazzolina di pulizia
  • Cavo di ricarica
  • Un sacchetto da viaggio per portare tutto con se quando ci si sposta

Insomma, difficilmente sul mercato è possibile acquistare un prodotto che contenga così tanti accessori – senza fare compromessi sulla qualità delle lame – ad un prezzo simile.

L’autonomia del rasoio è di circa 100 minuti che si ottengono con una ricarica completa da un’ora, ma se andate di fretta 5 minuti sono sufficienti per una rasatura.

Purtroppo questo modello non è completamente impermeabile, ma la testina può essere risciacquata tranquillamente sotto il rubinetto per una migliore pulizia.
I materiali sembrano molto solidi, e la rondella per selezionare la lunghezza desiderata è piuttosto comoda e tiene ben salda la misura scelta. Il bottone di accensione con profilo antiscivolo è molto comodo e facilmente raggiungibile.

Per completezza, evidenzio che esistono altre versioni di questo rasoio caratterizzate da una sigla leggermente diversa—solitamente per gli ultimi due numeri. Le differenze risiedono nel numero e nella tipologia di accessori che viene inclusa nella confezione, ma personalmente credo che questa sia un buon compromesso.
Esiste poi una serie diversa che comincia con un “7” invece di un “5”: in questo caso anche il corpo macchina è diverso e più performante, ma i costi si alzano di non poco.

Pro

  • Estremamente versatile
  • Prezzo
  • Accessori inclusi

Contro

  • Non completamente impermeabile

Philps BT5502

regolabarba philips bt5502
Funzionalità
Costo
Valutazione

Se non avete bisogno di accessori particolari ma piuttosto di un regolabarba solido ed efficace ad un buon prezzo, il Philips BT5502 è indubbiamente il modello che fa al caso vostro.

Molto bello in termini di design, si presenta con una costruzione davvero ben fatta, e parti gommate che conferiscono un ottimo grip anche a mani bagnate. Anche gli agganci dei pettini, nonostante in plastica, sembrano molto solidi e costruiti per durare.

In termini di regolazioni, il regolabarba è in grado di partire da soli 0.4mm per arrivare fino alla lunghezza massima di 20mm. Queste lunghezze vengono ottenute con due diversi pettini:

  • Il primo va da 0.4mm al 10mm. Gli scatti sono un po’ più complicati da capire: sono da 0.2mm, per avere un grado di precisione elevatissimo, ma una volta superati i 2mm di lunghezza, diventano da 0.5mm. Non solo, ma una volta superati i 5mm, gli scatti si allungano ulteriormente, diventando di 1mm.
  • Il secondo pettine va da 10 a 200mm di lunghezza. In questo caso gli scatti sono da 1mm, senza mezzi termini.

Come potrete aver intuito, è un regolabarba che offre davvero un eccellente grado di precisione. La lunghezza viene selezionata inserendo il pettine di cui serve fare uso, e agendo poi sulla ghiera presente sul corpo del rasoio, che appare particolarmente solida evitando che la misura vada a spostarsi mentre ci si rade. Un inconveniente molto fastidioso, che capita solitamente con i rasoi dove il pettine è a scorrimento manuale.

Un altro punto di forza è l’autonomia: ben 90 minuti con una ricarica da circa un’ora. Anche in questo caso però basta una ricarica da soli 5 minuti per avere energia sufficiente a regolare la barba sul viso, ed in ogni caso il rasoio può essere utilizzato mentre collegato al cavo di ricarica.

Purtroppo non è presente un trimmer di precisione, ma devo dire che la testina è abbastanza piccola e agile da arrivare dappertutto, senza quindi farlo rimpiangere eccessivamente. All’interno della confezione si trovano anche il cavo di ricarica e una piccola sacca da viaggio.

Pro

  • Uno dei migliori regolabarba in termini di rapport qualità/prezzo
  • Ottime performance
  • Autonomia davvero ottima, specialmente a fronte della fascia di prezzo

Contro

  • Non è presente un trimmer di precisione

Panasonic ER-GB86

Funzionalità
Costo
Valutazione

Questo della Panasonic è il regolabarba migliore per la barba lunga, o tutti questi stili che prevedono di avere la barba regolata a diverse lunghezze a seconda della zona del volto.
Grazie ai 3 pettini inclusi nella confezione è infatti possibile impostare la lunghezza da un minimo di mezzo millimetro fino a raggiungere ben 3 centimetri, tutto questo con scatti da 0,5 millimetri.

Come per gli altri modelli, anche su questo la selezione della lunghezza desiderata avviene tramite una ghiera, la quale però è accessibile attorno tutto il perimetro del regolabarba, rendendo la selezione ancora più comoda e veloce.

Il design è particolarmente ergonomico ed i materiali utilizzati nella costruzione sono ottimi. L’unica nota che posso fare è che una superficie antiscivolo di gomma nella parte posteriore sarebbe stata sicuramente apprezzata, soprattutto a fronte del fatto che il rasoio è impermeabile e può quindi essere usato sotto la doccia o sciacquato sotto il rubinetto.

Rispetto ad altri modelli la testina è più stretta: questo significa che potrebbe volerci qualche passata in più per coprire tutta la superficie del vsio, ma allo stesso tempo rende questo regolabarba particolarmente comodo da utilizzare anche nei punti di solito più scomodi da raggiungere.
Le lame sono in acciaio, particolarmente affilate, e non hanno problemi a farsi strada fra la barba.

L’autonomia è di 50 minuti e viene raggiunta con una ricarica di 60. Nella confezione è oltre ai pettini e al cavo di ricarica è presente un sacchetto da viaggio.
Il costo non è dei più contenuti, ma se cercate un prodotto particolarmente versatile in termini di regolazioni e lunghezze, questo è sicuramente la scelta giusta.

Pro

  • Buona costruzione
  • Permette di regolare a molte lunghezze differenti

Contro

  • Nessuno da evidenziare

Regolabarba King C. Gillette

regolabarba gillette
Funzionalità
Costo
Valutazione

La nuova linea Gillette C. King è indubbiamente interessante, e offre fra i prodotti anche il regolabarba di cui parleremo nelle prossime righe.

Personalmente credo che al momento questo sia il miglior regolabarba economico che potete trovare in commercio, il quale unisce delle caratteristiche interessanti ad un prezzo davvero molto contenuto.
Afferrandolo si sente che il prodotto è leggero, delineando una costruzione economica, ma non per questo fragile o di cattiva fattura. Il motore è comunque potete abbastanza da farsi strada fra la barba più dura, non richiedendo un numero elevato di passate per coprire tutta l’area del volto.

Nella confezione sono presenti 3 pettini, che permettono di regolare a diverse lunghezze. Uno da 1mm, uno medio che va da 3mm a 11mm, ed infine un pettine più lungo che va da 13mm a 21mm. È bene evidenziare che gli intervalli a cui è possibile regolare sono però piuttosto irregolari: ad esempio il pettine medio ha scatti da 2mm, permettendo quindi di regolare a 3, 5, 7, 9 e 11 mm.

Un volta scelto il pettine giusto in base alla lunghezza che si vuole ottenere, basta inserirlo nella parte superiore del rasoio e, tenendo premuto il pulsante che si trova sul retro, farlo scorrere fino alla lunghezza scelta, che è possibile vedere sul lato del pettine stesso

Uno dei punti deboli di questo regolabarba è sicuramente l’autonomia. Per una ricarica completa, che garantisce 50 minuti di funzionamento, servono infatti ben 10 ore di collegamento alla presa elettrica. La soluzione in questo caso consiste nel non andare mai di fretta, e assicurarsi di mettere a caricare il rasoio ogni 3-4 utilizzi circa: se regolate la barba molto spesso nel corso della settimana, probabilmente non si tratta del modello giusto per voi.

In definitiva non si tratta sicuramente del prodotto performante all’interno di questa lista, ma a fronte del prezzo a cui viene proposto è davvero difficile lamentarsi.

Pro

  • Ha un costo davvero contenuto
  • Buoni gli accessori
  • Capacità di taglio buona a fronte del prezzo

Contro

  • La ricarica è lenta e l’autonomia davvero contenuta
  • Le plastiche utilizzate sono piuttosto leggere

Altri modelli da considerare

Anche se molti di voi si sarebbero aspettati di trovarlo in questa lista, non ho inserito il Philips OneBlade per un paio di motivi.
Prima di tutto è già presente nell’articolo dei rasoi e trattato approfonditamente nella recensione sempre presente sul sito, inoltre, nonostante lo trovo personalmente un ottimo prodotto, credo sia più adatto a stili particolari o comunque a chi abbia bisogno maggiormente di rifinire piccoli dettagli.

Se invece siete alla ricerca di un regolabarba professionale – ad esempio per un barber shop – il mio consiglio è quello di orientarvi sui modelli specifici della Wahl o anche quelli della Andis.


Come scegliere il miglior regolabarba

Abbiamo visto qui sopra quale sia il miglior regolabarba secondo la mia esperienza.

Sono tutti indubbiamente degli ottimi prodotti, ma come dovreste comportarvi se voleste acquistare un modello differente? Ovvero come si sceglie un regolabarba ?

Per fare la scelta giusta, la cosa più importante è quella di considerare le proprie necessità in modo da poter poi selezionare un prodotto che abbia delle caratteristiche che possano venirci incontro.

Una di queste è indubbiamente la versatilità: questo fa si che il regolabarba rimanga un accessorio che utilizzerete nel tempo, anche se ad esempio doveste cambiare lo stile della vostra barba o semplicemente regolare ad una lunghezza differente.

Vediamo ora quali sono le altre caratteristiche da tenere sott’occhio nella scelta.

Caratteristiche di un regolabarba

Vediamo brevemente quali sono le caratteristiche che un regolabarba dovrebbe avere così da poter fare la scelta giusta.

Qualità di costruzione

È importante avere un regolabarba dalla costruzione solida specialmente considerato l’uso relativamente intenso che ne faremo e la possibilità che possa scivolare dalle mani, finire sul pavimento e rompersi.

Questo senza contare tutti gli schizzi d’acqua e sapone che lo raggiungeranno. Anche la forma ed il peso possono entrare a far parte dei criteri di scelta: una forma più ergonomica e maneggevole è sicuramente un vantaggio che porterà ad una rasatura più veloce e precisa.

Non ponete quindi troppa attenzione sul design – a meno che non vogliate farlo – ma assicuratevi che sia comodo da utilizzare, tenendo in considerazione fattori come ad esempio la larghezza della testina.
Ad esempio, i rasoi con testina larga renderanno il lavoro molto più veloce, coprendo un’area più grande ad ogni passata, ma allo stesso tempo potrebbero essere scomodi da utilizzare in alcuni punti specifici. Discorso completamente inverso invece per i regolabarba con testina più piccola.

Lame

La lame sono un altro fattore importantissimo: devono infatti essere di ottima qualità e realizzate in materiali come acciaio o titanio che permettono di mantenere l’affilatura e ridurre invece al minimo l’usura.

A seconda del modello di regolabarba potrebbe essercene solamente una – coperta dalla relativa guardia – o anche due: la differenza principale in questo caso risiede nei tempi di rasatura che risultano inferiori con lame doppie, in quanto non è solitamenete necessaria una seconda passata.

lame regolabarba

Lunghezze di taglio

La lunghezza di taglio è indubbiamente un parametro decisivo nella scelta del regolabarba che deve poter tagliare alla lunghezza da noi desiderata.
Generalmente la misura di partenza è intorno ai 0.5mm per arrivare fino a 15/20 mm, ma ci sono sicuramente eccezioni—sia in senso positivo che negativo.
Per selezionare la lunghezza giusta, solitamente questo tipo di prodotti viene fornito con uno o più pettini che permettono di regolare alla lunghezza desiderata su intervalli diversi.

Il meccanismo che permette di scegliere la lunghezza voluta può essere principalmente di due tipologie:

  • Manuale – In questo caso si inserisce il pettine sul corpo del rasoio, e poi tenendo premuto un tasto viene fatto scorrere fino alla lunghezza giusta
  • Ghiera – In questo caso si inserisce il pettine, e la lunghezza viene poi scelta agendo su di una ghiera posta solitamente al centro del corpo del rasoio. Si tratta di un sistema più preciso, che assicura che il pettine non si muova e cambia quindi lunghezza durante la rasatura
pettini regolabarba

Se avete la necessità di un prodotto per la barba lunga dovrete acquistare un modello dedicato come il Panasonic che abbiamo visto qui sopra. In alternativa, il miglior regolabarba per la barba lunga potrebbe essere… un paio di forbici!
La barba lunga infatti deve essere “formata” a dovere, e questo include avere diverse lunghezze in base alla zona del volto – ad esempio sulle guance sarà più corta rispetto al mento, per evitare un effetto gonfio.

Alimentazione a autonomia

La maggior parte dei modelli di regolabarba sono oggi dotati di batterie che gli permettono di funzionare senza dover essere collegati al cavo di alimentazione. Questo fatta eccezione per alcuni, sopratutto quelli più professionali da barber shop, che richiedono una maggiore potenza o un uso continuativo.

Anche le batterie stesse sono un dettaglio importante: posso essere Ni-MH – al nichel – o al litio.

Le prime tendono ad avere tempi di carica più lunghi, anche intorno alle 8 ore, per poi garantire un’autonomia intorno ai 50-60 minuti. Le batterie al litio invece sono più performanti e hanno tempi di ricarica molto più veloci: spesso impiegano un’ora o meno e garantiscono più o meno la stessa autonomia, quindi intorno ai 50-60 minuti.

Fino a pochi anni fa si parlava del loro “effetto memoria” secondo il quale con il passare del tempo la loro capacità di immagazzinare energia tende a diminuire sempre di più: oggi con le nuove tecnologie questo è un problema superato.

Funzioni extra

Quelle elencate in seguito sono funzioni extra solitamente presente sui migliori regolabarba, quelli di più alta gamma e che comportano quindi un costo aggiuntivo durante l’acquisto. Valutatele sono se ne avete davvero bisogno.

  • Funzione di aspirazione: è una caratteristica propria solamente di un regolabarba professionale o di alta fascia, come ad esempio il modello Philips descritto qui sopra, ed ha il grande vantaggio di aiutare a non sporcare. Alcuni peli ovviamente sfuggiranno all’aspiratore, ma parliamo comunque di una quantità esigua
  • Display digitale: è utile per mostrare il livello di carica o su modelli specifici quale opzione di regolazione e lunghezza si sta utilizzando
  • Impermeabilità: la maggior parte dei modelli può essere risciacquata sotto il rubinetto, ma alcuni modelli sono totalmente impermeabili permettendoci di utilizzarli comodamente sotto la doccia
  • Guide laser: poco comuni permettono di tracciare linee nette e precise quando si rifiniscono le varie aree
regolabarba con guida laser
La guida laser su di un regolabarba Philips

Rasatura wey&dry

Esistono due diversi stili di rasatura: dry, ovvero a secco, o wet, cioè con l’utilizzo di creme e schiume da barba.

Generalmente la maggior parte delle persone opta per il metodo “dry” quando si tratta di regolare la barba o utilizzare un rasoio elettrico, applicando prodotti come schiuma e crema solamente in concomitanza con le lamette.
Se però avete una pelle particolarmente sensibile e tendente ad arrossarsi o peggio ancora lesionarsi, applicare della schiuma e utilizzare un regolabarba Wet&Dry potrebbe essere una soluzione interessante.

Accessori

Anche qui molto dipende dai gusti e dalle esigenze, ma potrete ad esempio avere la necessità di una custodia da viaggio, kit di pulizia o della base di ricarica che risulta essere utile per far sì di avere un posto dedicato dove riporre il rasoio.
Anche in questo caso un maggior numero di accessori comporta di solito un costo extra. Se trovate in vendita un kit pieno zeppo di accessori, ad un costo davvero contenuto, solitamente è troppo bello per essere vero.

Marchio

Fare affidamento su un prodotto di un’azienda affermata aiuta ad assicurarsi, almeno nella maggior parte dei casi, una garanzia di qualità.

In genere quando ci si affida ad un marchio conosciuto o con una reputazione da difendere è più facile far valere la propria garanzia in caso di rottura, malfunzionamento o qualsiasi sorta di problema. Fra quelle che mi sento di consigliarvi ci sono sicuramente:

  • Philips
  • Braun
  • Remington
  • Panasonic
  • Wahl

Budget

Quando ci apprestiamo all’acquisto di un regolabarba – o qualsiasi altra cosa – dovremmo darci un budget e cercare di ottenere il miglior rapporto tra qualità e prezzo con quello che possiamo spendere.

I regolabarba possono variare davvero molto in termini di prezzo, passando da poche decine di euro alle diverse centinaia. Non fatevi abbindolare da un numero eccessivo di accessori o funzionalità che poi non andrete ad utilizzare. Valutate cosa vi serve veramente, e acquistate solo il necessario: il vostro portafogli vi ringrazierà.


Regolabarba o tagliacapelli

Quella qui sopra è una domanda che talvolta viene posta, specialmente considerato che in commercio si trovano prodotti che sembrano unire le due funzioni.

Personalmente consiglio sempre di avere due accessori separati per svariati motivi. Uno dei principali è che un apposito rasoio per regolare la barba ha generalmente un design più facile da manovrare ed un testina più piccola che permette di raggiungere punti più scomodi.
La barba inoltre è più dura dei capelli, e serve un motore sufficientemente potente in grado di districarsi e tagliare a dovere.


Come si usa il regolabarba

Tutti sappiamo come usare il regolabarba, tuttavia ci sono dei piccoli trucchi che possiamo fare nostri al fine di ottenere una migliore regolazione ed avere uno stile più definito ed in ordine.

Ecco quindi una serie di step che vi consiglio di seguire per un risultato perfetto:

  • Lavate la barba prima di regolarla: questo aiuta e sciogliere eventuali nodi e rimuovere particelle esterne e pelle morta che possono compromettere il funzionamento e lo scorrimento del regolabarba. Se in possesso è possibile utilizzare un’apposita spazzola per aiutarsi. È importante però che la barba sia ben asciutta prima di procedere alla regolazione.
  • Iniziate dal collo: la prima cosa da fare e tracciare/rasare la linea della barba sul collo in modo da definirne il contorno. Questo dona un maggiore senso d’ordine e la fa apparire più curata. Partire dal collo facilità inoltre il lavoro del regolabarba e rende il tutto più veloce, dato che i peli crescono dall’alto verso il basso.
  • Attenti ai baffi: dato il poco volume di peli in questa area, una buona idea è quella di utilizzare una lunghezza di uno scatto maggiore rispetto a quella del resto della barba. Una volta fatto ciò pettinate il baffo verso il basso ed utilizzando il regolabarba senza pettine, o il trimmer di precisione, tagliate i peli che vanno a coprire il labbro.
  • Rifinite le linee sulle guance: una volta che si è ottenuta la lunghezza desiderata, aiutandosi con un rasoio o semplicemente utilizzando il regolabarba senza il pettine è bene rifinire la linea sulle guance, più alta o bassa a seconda delle preferenze, per completare il proprio look.
linea di taglio
Come tracciare la linea del collo

Manutenzione

Questo è purtroppo un capitolo a cui poche persone fanno attenzione ma che si rivela in realtà fondamentale: fare un pò di manutenzione al proprio regolabarba aiuta a mantenere costante la qualità di taglio ed anche la sua durata nel tempo.
È bene seguire le indicazioni del manuale di riferimento prima di procedere alla pulizia, ma in generale i consigli qui sotto possono essere applicati alla maggior parte dei regolabarba.

La prima cosa da fare è quella di rimuovere tutti i residui di peli e pelle morta dal rasoio dopo ogni utilizzo: questi possono infatti ridurre il movimento delle lame, usurarle e con il tempo penetrare in profondità negli ingranaggi ostacolandone il funzionamento.

Per fare ciò basta in genere smontare il pettine e sciacquare il regolabarba sotto il rubinetto – se appositamente costruito – e poi aiutarsi con un pennellino che in genere fornito al momento dell’acquisto.
Una volta fatto azionate le lame per qualche secondo in modo da rimuovere anche i peli che possono essere sfuggiti alla vostra vista perché incastrati al di sotto.

oliare regolabarba

Altra cosa fondamentale è la lubrificazione: esiste infatti un motivo se questi prodotti vengono venduti insieme ad una boccetta di olio per ingranaggi che non deve essere assolutamente scartata.

Periodicamente bisogna applicarne una o due gocce e non di più sulle lame e farle lavorare a vuoto per qualche secondo: questo le lubrificherà a dovere riducendo l’attrito e mantenendole al meglio.
Se non vi è stato fornito dell’olio nella confezione potete comprarne uno apposito o usarne uno vegetale – ma non d’oliva.


Conclusione

Anche per questa guida su come scegliere il miglior regolabarba adatto a voi è tutto. Spero che i consigli forniti in queste righe vi siano stati d’aiuto a scegliere il prodotto giusto con un buon rapport qualità prezzo.

Come sempre voglio ricordare che oltre a quelle descritte ci sono molte altre valide opzioni sul mercato tra cui orientarsi. In caso di dubbio potete lasciare un commento qui sotto e sarò più che felice di rispondere.

16 pensieri riguardo “Miglior Regolabarba: Top 5 e Guida all’Acquisto

  • 21 Luglio 2019 in 14:04
    Permalink

    Ciao, ho una barba rada, dura…che faccio crescere pochissimo. Mi servirebbe un regolabarba ideale per minime lunghezze, ne ho provati vari (di varie marche) che alla fine uso senza pettinino (direttamente le lame) dato che è davvero corta ma non mi sono mai trovato bene. Nessun limite di budget. Grazie

  • 23 Luglio 2019 in 15:28
    Permalink

    Ciao Stefano,

    grazie del commento !
    Io direi, in base ai dettagli che hai fornito, che potresti utilizzare il Philps BT5200/16 elencato in questo articolo.
    Un altro modello che in alternativa potrebbe fare il caso tuo è il Philips OneBlade – trovi la recensione sempre qui sul sito – che però offre molte meno opzioni in termini di lunghezza di regolazione. Se però tendi ad utilizzarli senza pettine – per ottenere l’effetto barba in ricrescita, chiamato anche 5 o’clock shadow potrebbe davvero fare al caso tuo.

    A presto,
    Matt

  • 30 Luglio 2019 in 18:17
    Permalink

    Ho acquistato il One Blade utilizzandolo prevalentemente con la lama…ottimo consiglio, grazie mille

  • 1 Agosto 2019 in 11:33
    Permalink

    Ciao Stefano,

    sono felice di sentire che sia un regolabarba adatto a te e che il consiglio sia stato di buon impatto !

    A presto,
    Matt

  • 12 Agosto 2019 in 14:57
    Permalink

    Ho comprato un rasoio Philips Multigroom 3000, ci sono problemi a tenere la barba lunga. Le testine la tagliano troppo, Come si può risolvere il problema.

  • 13 Agosto 2019 in 12:07
    Permalink

    Ciao Fabrizio,

    grazie del commento.
    Quando dici che hai problemi a tenere la barba lunga perchè le testine tagliano troppo, immagino che tu ti stia riferendo al fatto che i pettini non sono lunghi a sufficienza per le tue esigenze, giusto ?

    Se non erro la lunghezza massima impostabile su questo modello è di 16 mm e che io sappia purtroppo la Philips non mette a disposizione pettini extra su questo regolabarba.

    Credo quindi che le uniche soluzioni – la quali dipendono anche da quale lunghezza vuoi tenere la barba – siano:
    – Acquistare un altro prodotto con pettini più lunghi – come il Remington presentato in questa pagina
    – Utilizzare delle forbici da barba o un il tuo multigroom aiutandosi con un pettine – che richiede però una certa manualità e pratica

    Se hai altre domande chiedi pure,
    Matt

  • 22 Agosto 2019 in 18:06
    Permalink

    Buongiorno e grazie per l’articolo fatto molto bene!
    Ho bisogno di un rasoio che non strappi i peli, mi permetta di scalare la barba a varie altezze (non più di 2mm) e accorciare i peli del corpo (3-10mm).
    Sono indeciso fra il Panasonic ER-GB80-S503 e il Philips BT5501/16. Ho avuto un Panasonic ER-16-11: aveva delle lame pazzesche ma era un po’ scomodo in certi punti (come all’angolo della mandibola) e trovavo noioso dover sempre applicare l’olio (cosa che forse con il Philips mi potrei evitare, o no?).
    Saprebbe dirmi quindi se uno dei modelli sopracitati sia migliore dell’altro? O se qualche altro prodotto sotto gli 80€ sia migliore? (la serie 7000 con l’aspirazione mi intrigava, ma non so poi quanto tempo faccia realmente risparmiare)
    Grazie in anticipo!

  • 27 Agosto 2019 in 16:24
    Permalink

    Ciao Cosimo,

    grazie del commento e dei complimenti sull’articolo. Mi scuso per il ritardo nella risposta.
    In realtà entrambi i regolabarba citati sono eccellenti, e credo che la scelta fra i due sia solo personale ! Se ti sei trovato bene con il Panasonic potresti rifare la stessa scelta in termini di marchio.

    La serie 7000 invece direi che è un prodotto leggermente superiore in quanto modello di punta della Philips, ed il sistema aspirante effettivamente aiuta a contenere i peli che svolazzano da tutte le parti.

    Per quanto riguarda l’olio invece, esso va applicato indipendentemente dal prodotto scelto, ma generalmente una volta ogni 10/15 giorni è sufficiente !

  • 19 Novembre 2019 in 11:50
    Permalink

    Salve.
    Porto la barba lunga:sopra i 20 mm,misura massima che,se ho ben capito,raggiungiungono la maggior parte dei regolabarba.Vorrei acquistarne uno che possa regolare sopra i 20mm(dai 30 in su ancora meglio,anche se fosse tagliacapelli adatto anche a regolare la barba) e per questo vi chiedo di suggerirmi qualche modello. Aspetto vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente.

  • 20 Novembre 2019 in 16:47
    Permalink

    Ciao Andrea,

    grazie del commento. Credo che il modello Remington MB4045 inserito nell’articolo possa fare al caso tuo, in quanto ha un pettine che permette di regolare a lunghezze comprese fra i 20 ed i 35 millimetri.

    In alternativa dovresti orientarti su di un tagliacapelli, o fare pratica con delle forbici da barba.

    Resto a disposizione,
    Matt

  • 20 Novembre 2019 in 19:50
    Permalink

    Grazie per la risposta. Ma eventualmente come tagliacapelli che modelli consiglieresti che possano essere utilizzati per il mio scopo? (cioè come regolabarba per barba lunga) grazie anticipatamente. Di seguito ti riporto la mia domanda precedente così da ricordarvi quale fosse.

    Salve.
    Porto la barba lunga:sopra i 20 mm,misura massima che,se ho ben capito,raggiungiungono la maggior parte dei regolabarba.Vorrei acquistarne uno che possa regolare sopra i 20mm(dai 30 in su ancora meglio,anche se fosse tagliacapelli adatto anche a regolare la barba) e per questo vi chiedo di suggerirmi qualche modello. Aspetto vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente.

  • 21 Novembre 2019 in 15:51
    Permalink

    Ciao Andrea,

    anche in termini di tagliacapelli non è semplice trovare quello che cerchi. Io ti consiglio quindi di orientarti comunque sul regolabarba Remington incluso in questa pagina. In alternativa puoi dare uno sguardo ai Rowenta della serie HC, come il 5090 se non erro !

    A presto,
    Matt

  • 17 Dicembre 2019 in 12:56
    Permalink

    Ciao, mio papà deve comprare regolabarba, è la prima volta e non abbiamo idea di quale comprare.
    Ha sempre usato la lametta ma ho notato che sta meglio quando ha la barba di qualche giorno, circa 4 giorni, non mi piace tutto liscio ma nemmeno con barba lunga di più settimane quindi l ho convinto a comprarlo per mantenerla sempre di quella lunghezza.
    Ho letto qualche recensione negativa su braun, per batteria, e su Philips, Remington, non lo so proprio.. Meglio se non costoso.
    Grazie

  • 17 Dicembre 2019 in 21:32
    Permalink

    Ciao Francesca,

    i modelli che ho raccolto in questo articolo sono tutte valide scelte, anche in funzione del tuo budget. Il modello della Panasonic in particolare è un buon compromesso !

    A presto,
    Matt

  • 26 Aprile 2021 in 14:20
    Permalink

    Ciao Matt,
    voglio regalare un regolabarba al mio fidanzato per il suo compleanno, mi potresti consigliare il modello migliore?
    Lui tiene la barba anche molto lunga, fino a 10 giorni, e quando la regola la porta a 2 mm.
    La barba è morbida, e non ha problemi di peli incarniti.
    Preferisce i modelli cordless, ma che siano ricaricabili. E’ un po’ fissato con la pulizia, quindi un modello di facile manutenzione sarebbe l’ideale.
    Infine, questa è una mia richiesta, se il modello in questione avesse anche un aspiratore dei peli sarebbe il massimo (così non litighiamo per il lavandino sporco).
    Budget massimo: 200 euro.
    Ciao,
    Sofia

  • 30 Aprile 2021 in 18:00
    Permalink

    Ciao Sofia,

    grazie della domanda. Tutti i modelli che trovi in questa guida sono ottimi e in grado di coprire la lunghezza di 2mm che hai descritto 🙂

    L’unico però che ha la funzione aspirante è il primo, che dovrebbe fra l’altro rientrare anche pienamente nel tuo budget! Considera però che i regolabarba con aspiratore sono si efficienti, ma troverai comunque qualcuno nel lavandino.

    A presto,
    Matt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *