Miglior shavette: quali sono e come sceglierne uno

Il rasoio shavette, o semplicemente shavette è una tipologia di rasoio a mano libera dotato di lame intercambiabili, spesso chiamato anche rasoio da barbiere grazie all’uso intenso che quest’ultimi ne hanno fatto. Tutto ciò ha contribuito a rendendolo popolare, in parte grazie anche al costo molto accessibile. Il modello originale è stato inizialmente prodotto dalla Dovo, il quale ha dato poi nome a tutta la categoria.

Scegliere una shavette non è semplice, soprattutto se siamo alle prima armi, data la grande varietà di modelli disponibili. Ecco alcuni indirizzamenti su quelli migliori, passeremo poi a vedere alcuni consigli su come utilizzarli al meglio.

Qual’è il miglior rasoio shavette

Un suggerimento importante sugli shavette è il seguente: non andate sull’economico ! La differenza di prezzo infatti tra modelli come il Dovo, che è probabilmente il miglior shavette in circolazione e uno di qualità scadente è davvero di poche decine di euro. Non vale la pena perciò spendere soldi su un rasoio che verrà poi buttato dopo un mese perchè la lama non si incastra più a dovere o ci si rende conto che il bilanciamento non è buono.
I modelli qui sotto sono tutti valide scelte, a seconda del budget e delle preferenze personali.

Foto Rasoio Descrizione Link
Dovo Shavette Il miglior rasoio shavette
Parker SRX Il successore del Parker R31
Goodfellas' Abysso Ottimo compromesso qualità/prezzo
Daune Per chi inizia

Dovo Shavette

dovo shavette


Qualità
Costo
Valutazione

Come detto anche sopra, il modello Shavette Dovo è quello che ha dato il nome a questa categoria di rasoi dotati di lame intercambiabili e non è di certo un caso. E’ fatto in acciaio che lo rende duraturo e perfettamente bilanciato quando tenuto in mano durante la rasatura. Ottimo sia per i più esperti che per i principianti.

Nella confezione trovate tre portalama, uno rosso da essere utilizzato con lamette di dimensioni standard, uno nero che può essere utilizzato con le lame lunghe, ed uno nero a pettine che serve per “togliere massa” ma generalmente usato dai barbieri sui capelli e non sulla barba. Contiene anche una lametta lunga ed una standard, così da provare quella che preferite: personalmente vi consiglio le standard, sono più facili da trovare e fanno il loro lavoro a dovere.

Pro
  • Qualità di costruzione
  • Accessori inclusi
Contro
  • Costo elevato rispetto ad altri modelli

Parker SRX

parker srx


Qualità
Costo
Valutazione

Più economico del precedente, lo shavette Parker SRX è anch’esso di buona qualità e probabilmente uno dei più venduti e acquistati, molto apprezzato dai principianti.
E’ fatto di acciaio inossidabile ed ha un design un pò vintage che lo rende molto attraente (anche se capisco che molto dipende dal gusto personale). 

Esso va prendere il posto del vecchio Parker 31R, un modello molto popolare ed ancora disponibile all’acquisto, dal quale si differenzia per una migliore rifinitura, ed un costo inferiore.

Il montaggio delle lame può risultare un pò macchinoso all’inizio, ma ci si prende la mano, inoltre la punta è arrotondata ed aiuta a proteggere il viso prevenendo molti tagli.

Pro
  • Rapporto tra qualità e prezzo
Contro
  • Cambio della lama non semplicissimo

Goodfellas’ Abysso

goodfellas abysso


Qualità
Costo
Valutazione

Ho già parlato di questo rasoio nell’articolo sui rasoi a mano libera, ed anche lì era rientrato come uno tra i più consigliati.
Anche se non eccellente nei materiali come gli altri due modelli (l’impugnatura è infatti in plastica zigrinata e non metallo) questo rasoio shavette rimane comunque decentemente bilanciato ed è un ottimo acquisto soprattutto a fronte del prezzo. Il design completamente nero è molto originale.

Precedentemente era chiamato Inferno ed era caratterizzato da dettagli in colore rosso, ma identico nelle caratteristiche. Anche qui ci troviamo di fronte ad un ottimo modello per i principianti.

Pro
  • Design
  • Prezzo
Contro
  • Impugnatura in plastica

Shavette Daune

shavette daune
Qualità
Costo
Valutazione

Per completezza mi sento di dover inserire nella lista anche il Daune, un pezzo un pò unico in questa categoria di rasoi.
Esso infatti è interamente costruito in plastica, conferendogli un costo ridotto, e monta lamette intere, come quelle che si trovano sui rasoi di sicurezza.

La forma della testina in effetti ricorda proprio questi ultimi, ed è dotato di due barre di sicurezza che fanno solo sporgere lievemente la lama e ne coprono gli angoli: uno dei punti con cui ci si taglia più di frequente.

Proprio per questo motivo questo shavette è consigliabile anche ad un principianti che vuole fare pratica con il movimento è la presa di questo tipi di rasoi senza procurarsi troppi tagli.
Non fatevi ingannare dal fatto che sia in plastica: è molto duraturo ed apprezzato anche dai più esperti.

Pro
  • Sicurezza
  • Prezzo
Contro
  • Nessuno

Come usare lo shavette

Prima di vedere come usare lo shavette è bene fare una premessa.
Dato che la lama va a stretto contatto con la pelle è fondamentale che questa venga protetta, ed il modo migliore per farlo è quello di utilizzare un sapone da barba.

Anche in questo caso qui sul sito potete trovare articoli approfonditi in merito. 
Il post rasatura, così come la preparazione, è importante, ed una crema o un olio dopobarba saranno ottimi per lenire la pelle.

Tornando a noi, la prima cosa con cui fare pratica è l’impugnatura. Essa è fondamentale per un corretto controllo del rasoio ed esiste una tecnica ben precisa, che poi potrete riaddattare a seconda delle vostre preferenze e forma della mano.

Una volta aperto il rasoiola parte con la lama va tenuta tra indice e pollice, mettendo quest’ultimo sull’apposita fosseta, e si fa passare il manico tra medio ed anulare (o anche anulare e mignolo se si preferisce).

A questo punto basta appoggiare lo shavette perpendicolarmente al volto, inclinarlo leggermente e, senza fare pressione, farlo scorrere verso il basso con dei piccoli movimenti.

Trovare l’angolo giusto non è facile, ma la pratica rende maestri.


In merito alle lamette

Dato che le lame possono essere cambiate i rasoi shavette hanno il vantaggio di non dover essere affilati. Questo è proprio uno dei motivi che li ha resi così popolari soprattutto nei barber shops, dove per questioni di igiene cambiare la lama è mandatorio.

Scegliere le lamette giuste però è molto importante, dato che pregiudica la qualità di taglio del rasoio. Sul sito è presente un articolo intero sulle lamette da barba, quindi non mi dilungherò troppo su questo punto.

Tra le cose importanti da sapere c’è il fatto che gli shavette utilizzano generalmente mezze lamette (ad eccezione di alcuni modelli, come il Daune qui sopra) dandovi cosi due opzioni. 
La prima è di acquistarle già spezzate, la seconda di acquistare quelle intere e poi spezzarle manualmente.

In quest’ultimo caso è bene dividerle a metà quando ancora incartare per evitare di tagliarsi: non ci vuole troppa forza, sono infatti prodotte anche per questo scopo.


Ultimi consigli

Come al solito la scelta non si limita a questi modelli, ce ne sono moltissimi altri tra cui scegliere, come ad esempio gli Universal, i Focus, i Vanta ed anche il BlueBeard Revenge che sono ottimi.

Ricordate però di non acquistare impulsivamente e magari farvi consigliare da qualcuno che ha esperienza in merito, come ad esempio il vostro barbiere di fiducia.

7 pensieri riguardo “Miglior shavette: quali sono e come sceglierne uno

  • 12 Novembre 2018 in 14:42
    Permalink

    Bell’articolo 🙂
    Mi permetto di consigliare il Focus Slim, prodotto interamente in Italia, realizzato completamente in alluminio; ho visto anche i Boker, tedeschi, pure loro di alta qualità.

  • 17 Novembre 2018 in 16:54
    Permalink

    Ciao Dave,

    ti ringrazio del commento ! Non l’ho mai provato personalmente, ma cercherò di vedere se riesco a trovarne uno in giro così da poterlo provare !

    Matt

  • 26 Novembre 2018 in 9:07
    Permalink

    Relativamente al fatto di come giustamente affermi tu, Matt, di evitare di scegliere prodotti economici, sono d’accordo, anche perchè il detto “chi più spende meno spende” vale anche nel campo della pogonotomia; ho visto un video su Youtube in cui vengono messi a confronto alcuni shavette, e quelli che escono sconfitti sono quelli marchiati Shaving Factory, decisamente imprecisi e mal realizzati; ergo, meglio esborsare qualche Euro in più per un rasoio degno di essere tale che andare all’eccessivo risparmio per ritrovarsi tra le mani delle ignobili ciofeche 😀

    Un abbraccio
    Dave

  • 4 Dicembre 2018 in 10:08
    Permalink

    Ci sono anche i Magic, gli Universal ed i Vanta, realizzati in Italia; in ogni caso Dovo, Parker, Boker, Goodfellas Smile e Focus, tanto per citarne alcuni, rappresentano delle ottime scelte.

  • 10 Dicembre 2018 in 19:10
    Permalink

    Grazie della precisazione Dave, l’articolo è stato aggiornato e nella conclusioni ho indicato alcuni tra i marchi da te citati !

  • 11 Dicembre 2018 in 11:19
    Permalink

    Grazie a te, Matt! 🙂
    ho dimenticato anche due marchi eccellenti, Kai e Feather, che producono anche degli shavette, decisamente molto costosi, ma che credo siano realizzati con cura maniacale, tenendo conto che trattasi di rasoi costruiti in Giappone; addirittura alcuni modelli si basano sui kamisori, notoriamente difficili da usare a causa dell’asimmetria della lama e del fatto che sono privi dell’impugnatura ripiegabile tipica dei rasoi a mano libera.

  • 14 Dicembre 2018 in 10:40
    Permalink

    La Goodfellas Smile ha da poco messo in vendita lo Shibumi, un rasoio che riprende lo stile del kamisori, ma a lame intercambiabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.