Shampoo per barba: perchè usarlo e quale scegliere

Lo shampoo per barba è un prodotto molto importante ma troppo spesso trascurato o semplicemente sostituito con un prodotto più generico come lo shampoo per i capelli.

Fino a pochi anni fa ne esistevano davvero pochissimi sul mercato, ma ora grazie alla riscoperta della barba e della sua cura avvenuta negli ultimi anni, possiamo scegliere tra una miriade di prodotti differenti tra loro sia per qualità che per adeguatezza a diversi tipi di barba.

E’ molto difficile trovare un prodotto che possa essere definito come il miglior shampoo per barba, ma qui sotto ve ne elenco alcuni dei miei preferiti, per poi spiegare quali sono le differenze tra quest’ultimo e quello per i capelli, come sceglierne uno e come utilizzarlo.


Foto Prodotto Valutazione Link
Shampoo Proraso
Dr. K
Benjamin Bernard Beard

Vediamoli ora un pò più in dettaglio.

Shampo per barba Proraso

Qualità Prezzo Valutazione

Sicuramente molti di voi conosceranno questa affermata azienda italiana per la classica schiuma da barba con la confezione verde, ma come saprete (soprattutto se avete letto un pò di articoli qui su BarbaIncolta), la Proraso ha linee per la cura della barba molto complete.

In particolare questo shampoo risulta essere molto delicato e lascia, almeno a mio gusto, un leggero odore speziato (non a caso la profumazione è detta Wood and Spice) che persiste nell’arco della giornata. Esiste anche un olio da barba abbinato che utilizza la stessa profumazione, nel caso in cui non ve la sentite di sperimentare con diverse fragranze.

Pro

  • Ottimo rapporto qualità prezzo
  • Fragranza duratura
Contro

  • Nessuno


Shampoo Dr. K

Qualità Prezzo Valutazione

Questo prodotto è un ottima alternativa al precedente ed uno dei pochissimi prodotti che utilizza solo ingredienti naturali, senza l’aggiunta di strani additivi chimici: se avete una pelle delicata potrebbe rivelarsi una scelta ottima.

Il profumo è al lime, il che potrebbe far storcere il naso, ma non troppo pungente: molto dipende ovviamente dai gusti personali. L’unica nota negativa che posso trovare per questo shampoo da barba è il costo relativamente alto per una boccetta da soli 100ml anche se servono letterlamente poche gocce per un lavaggio ad hoc.

Pro

  • Completamente naturale
  • Ideale per pelli molto sensibili
Contro

  • Costo relativamente elevato


Benjamin Bernard shampoo 2 in 1

Qualità Prezzo Valutazione

Come si può ben intuire dal nome questo shampoo è arricchito con un effetto balsamo, il che può tornare utile se la vostra barba è particolarmente ispida e difficile da districare con l’utilizzo della spazzola o del pettine e nonostante sia generalmente scettico nei confronti dei 2 in 1, questa volta ho dovuto ricredermi.

Anche qui non troviamo solfati o parabeni altamente irritanti e la cosa che personalmente mi piace molto è il fatto di essere arricchito con olio di mandorla e ricino, molto nutrienti per la barba.
Come menzionato anche da altri utilizzatori, la fragranza tende a scomparire dopo non molto, lasciando quindi spazio a quella dell’olio da barba. Anche qui, il costo è abbastanza elevato.

Pro

  • Effetto 2 in 1
Contro

  • Costo relativamente alto


Qual’è la differenza tra uno shampoo normale e lo shampoo da barba ?

Anche se simili ad una prima ispezione i due prodotti sono in realtà molto diversi tra di loro: gli shampoo per capelli sono infatti “progettati” per rimuovere gli oli (chiamati anche sebo) prodotti naturalmente dalla pelle: questi servono a mantenere i peli e la cute idratati, ma quando iniziano ad accumularsi fanno apparire i capelli sporchi.

Gli shampoo da barba sono invece più delicati e rimuovono solo parzialmente questi oli, facendo così apparire la barba pulita ma allo stesso tempo lasciandola idratata, evitando così irritazioni e la formazione di forfora (che ahimè non è solo un problema dei capelli).


Come sceglierne uno

Le cose da considerare nella scelta del vostro shampoo da barba sono principalmente due.
La prima è la fragranza: questa è ovviamente una componente personale e dipenderà in parte anche dall’olio da barba che andrete ad applicare in seguito. Non vorrete infatti che i due prodotti abbiamo aromi totalmente differenti, andandosi quindi a scontrare creando dei miscugli non gradevoli.

La seconda, e più importante, è ovviamente la qualità del prodotto. A questo scopo cercate di fare in modo che la vostra scelta ricada su un prodotto con ingredienti naturali, andando ad evitare agenti irritanti come parabeni, formaldeide, dietalonammina, sodium chloride per nominarne alcuni (lascio i nomi in inglese perchè in genere così riportati sulle etichette dei prodotti).
Spesso e purtroppo è molto difficile imbattersi in un prodotto che non contenta nessuno dei sopra citati, ma evitatene il più possibile.

Come si usa lo shampoo da barba

Utilizzare lo shampoo da barba non è troppo diverso dal lavarsi i capelli.
Semplicemente bagnate la vostra barba, applicate una piccola quantità di shampoo sulla vostra mano e cominciate a strofinare, avendo cura di utilizzare le vostre dita per far si che venga distribuito su tutta la lunghezza, fino ad arrivare alla pelle. Questo strofinare aiuta anche a migliorare la circolazione capillare in modo da migliorare la salute della vostra barba.

La frequenza d’uso di questi specifici prodotti risulta essere chiave nel loro utilizzo: nonostante come detto precedentemente siano generalmente molto delicati, è semplicemente non necessario utilizzarli tutti i giorni.
Una consuetudine universalmente acettata è quella di lavare la barba a giorni alterni, ma se la vostra non si sporca facilmente, una volta ogni tre giorni può funzionare.

Bisogna inoltre tenere a mente che lo shampoo non deve sostituire l’uso di altri prodotti che rimangono comunque fondamentali, come ad esempio l’olio da barba.

Commenti

commenti