Recensione Remington G6: tanti accessori ed un prezzo contenuto

Remington è uno dei marchi che sta piano piano conquistando una bella fetta di mercato nel panorama degli accessori da barba, grazie ai loro prodotti di buona qualità proposti a prezzi molto accessibili.

Uno degli ultimi modelli che mi è capitato di provare, è il Remington G6, un regolabarba molto performante che viene accompagnato nella confezione da un gran numero di accessori e che si fa quindi indubbiamente apprezzare per quella che è la sua versatilità.

Se siete alla ricerca di un regolabarba versatile e potente ad un costo equilibrato, questo modello fa sicuramente per voi, non deludendo assolutamente le aspettative.

Design

La cosa che sicuramente salta per prima all’occhio su questo regolabarba, sono i colori bianco e azzurro in contrasto presenti sul corpo, che escono dalla monotonia del solito grigio o nero che troviamo sulla maggior parte dei modelli.

design del regolabarba remington g6

Il rasoio si tiene molto bene in mano e la presa è sicura anche a mani bagnate, grazie alle zigrinature presenti sulla parte di colore bianco.
Il tasto presente nella parte frontale serve ad accendere e spegnere questo regolabarba ed è rivestito in gomma.

Il prodotto è inoltre impermeabile al 100%, che lo rende molto comodo da utilizzare anche sotto la doccia o risciacquarlo a fondo senza incorrere in problemi.

Sempre nella parte frontale troviamo un indicatore a led che serve a segnalare quando la batteria ha bisogno di essere ricaricata: in particolare l’autonomia è di circa 90 minuti, che si raggiungono con una carica da 4 ore circa. Un pò lenta forse, ma vista l’ottima autonomia non mi sento di etichettarlo come un difetto.

Performance

Parlando in termini di performance e capacità di taglio, il Remington G6 monta un motore piuttosto potente che non ha problemi nel farsi strada fra la barba più lunga e dura, grazie anche alla testina piuttosto larga.

Queste due caratteristiche unite permettono di accorciare la barba su tutta l’area del viso in davvero pochi minuti: basta infatti una sola passata per radere un’intera zona e portarla alla lunghezza desiderata.

Una cosa che mi piace particolarmente del Remington G6 sono poi le lame: particolarmente affilate, ma mai troppo esposte da arrecare tagli – Remington afferma inoltre che siano autoaffilanti e rivestite in grafite, da qui il nome del prodotto.

Accessori

accessori del remington g6

Arriviamo a quello che è secondo me uno dei punti più forti di questo regolabarba: la sua versatilità.

All’interno della confezione vengono infatti forniti ben 10 accessori che permettono praticamente di fare qualsia cosa in termini di styling della barba – ma anche del proprio corpo.

L’accessorio principale è chiaramente il pettine che permette di regolare a lunghezze comprese fra 2 e 20 millimetri, a scatti di 2. Per utilizzarlo bisogna farlo scorrere verticalmente sul corpo del rasoio attraverso le guide laterali: si tratta sicuramente di una soluzione meno comoda delle ghiere a cui ci hanno abituato i produttori nel corso degli ultimi anni, ma immagino sia stata fatta sempre per un discorso di versatilità del prodotto e la possibilità di utilizzare i diversi accessori forniti.

Personalmente non lo trovo fra i meccanismi più comodi, e talvolta capita che il pettine “slitti” ad un settaggio diverso da quello su cui si si voleva fermare. Tuttavia questo non costituisce un particolare problema, e dopo un pò ci si fa la mano.

Utilizzando la testina senza pettine è invece possibile radere praticamente a zero, un pò come un rasoio elettrico.
Sono poi presenti un trimmer di precisione per piccoli ritocchi, ed un altro che permette sempre di radere a zero il quale è però dotato di una maglia metallica di protezione e che può quindi essere utilizzato in zone più delicate.

Fra gli altri accessori figurano poi:

  • Due pettini a 1.3 e 3 millimetri che possono essere utilizzare su barba e corpo – un effetto barba di 3 giorni se così possiamo dire
  • Un rifinitore per il naso e le orecchie
  • Uno styler per il corpo che permette di radere rispettivamente a 0.5 o 9 millimetri con lame poste orizzontalmente che proteggono adeguatamente la pelle
  • Una spazzola per distribuire la schiuma da barba– strano a primo acchitto, irrinunciabile dopo averla provata – e per la pulizia del viso

Oltre agli accessori citati sopra troviamo chiaramente anche il caricabatterie, oltre ad un piccolo sacchetto da viaggio nel quale è possibile riporre il tutto.

Per concludere

Nel complesso reputo il Remington G6 Graphite Series fra i migliori regolabarba presenti sul mercato al momento, riuscendo a garantire delle ottime performance unite ad un prezzo decisamente abbordabile.

Il gran numero di accessori incluso è sicuramente una strategia giusta, dato che sempre più produttori stanno adottando tale espediente, riuscendo così a portarsi avanti su di un mercato nel quale i multigroom stanno prendendo sempre più piede.

Fatemi sapere nei commenti se lo avete provato e quali sono le vostre impressioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *