Pettine e spazzola da barba, differenze e come scegliere quello adatto a voi

Una volta che la vostra barba sarà diventata lunga abbastanza comincerete a sentire il bisogno di tenerla in ordine e definire il vostro stile, così come succede per i capelli: proprio a questo scopo due accessori fondamentali di cui dovrete munirvi sono la spazzola e il pettine.
Vi sconsiglio nel modo più assoluto di utilizzare quelli che avete già in casa per i capelli: i peli della barba infatti sono molto più spessi e duri, e verranno danneggiati da accessori non adatti dato che ad esempio potrebbero avere spazi troppo piccoli e non adatti al compito.


Devo usare un pettine o la spazzola per la mia barba?

Vorrei specificare che, nonostante i due assolvono compiti simili, sono utilizzati in maniera diversa.

La spazzola per barba serve ovviamente a spazzolare e tenere in ordine i peli rendendoli anche più morbidi e pulirli da eventuali “corpi estranei”, ma svolge un’altra importante funzione, ovvero quella di distribuire uniformemente gli oli, sia quelli prodotti dalla vostra pelle (chiamato anche sebo) sia quelli che andrete ad applicare voi. Può inoltre essere utilizzata già nei primi periodi di crescita.Non va utilizzata troppo, una volta al giorno è sufficiente altrimenti rischiate di creare doppie punte o danneggiare i peli ed assicuratevi anche di utilizzarla solo sulla barba asciutta.

Il pettine per barba sarà invece utile una volta che avrete raggiunto una lunghezza importante, solitamente intorno al quarto mese.La sua funzione principale è quella di sciogliere i nodi, ed aiuta inoltre nelle operazioni di styling, come ad esempio quando dovrete spuntare i peli o applicare in modo più preciso la cera. Anche qui, non utilizzatelo troppo per evitare danni.


Come scegliere la spazzola da barba

Ho elencato sopra le funzioni e le differenze che questi due diversi arnesi svolgono, ma vorrei aggiungerne una ulteriore: la spazzola da barba vi aiuterà anche ad “educare” i vostri peli a crescere nella direzione desiderata, in questo modo diventerà sempre più facile prendersene cura.

Quando vi avviate nella vostra scelta dovrete fare caso prima di tutto al materiale di cui la spazzola è fatta: le più comuni sono fatte in genere di legno, ma potete anche trovarne altre fatte di plastica e molto più raramente di metallo. Anche se trattandosi del corpo le differenze non sono abissali anche qui vi consiglio di andare con il legno.Il corpo può inoltre essere di diverse forme e dimensioni e la scelta è personale e relativa all’uso che se ne vuole fare, ad esempio ci sono modelli così detti “da viaggio” di dimensioni ridotte ed ideali per essere portati con se.

La parte più importante però della scelta risiede nel materiale di cui sono fatte le setole che possono essere sintetiche o naturali, costituite da peli di cavallo o cinghiale. Personalmente preferisco quest’ultime, in particolare le spazzole da barba di cinghiale che permettono una distribuzione pressoché perfetta degli oli e lasciano la barba morbidissima.

Qui sotto vi elenco le mie preferite con i relativi link per acquistarle su amazon.

Foto Prodotto Valutazione Link
Boreal
Peter's Beard

Come scegliere il pettine da barba

Durante la fase di acquisto del vostro pettine dovrete fare caso ad alcuni dettagli e alla qualità di quello che comprate.

La prima cosa a cui fare attenzione è lo spazio tra i denti: lo spazio tra questi dovrà essere infatti adeguatamente largo in modo da non strappare quando viene passato: se avete una barba molto molto folta consiglio di considerare un pettine adatto alle vostre esigenze.

Un’altra cosa a cui far caso è il materiale, che può essere:

  • Plastica: l’unica nota positiva è il loro costo estremamente basso, a discapito però della qualità. Tendono inoltre a tagliare e strappare molti peli e rischiano di rompersi facilmente con le barbe più dure.
  • Legno: sono i miei preferiti dato che tendono a non creare cariche elettrostatiche che andrebbero ad alterare il vostro look e assorbono parzialmente gli oli, andandoli a rilasciare via via che pettinate. Anche qui però la qualità è fondamentale: diffidate da prodotti troppo economici.
  • Metallo: sono in genere prodotti in forme ideate per poter essere comodamente portati con sé (come ad esempio il popolare goComb ), ma li sconsiglio in quanto anche qui in genere andrete a strappare e tagliare i vostri peli, a meno che non abbiate intenzione di spendere una bella somma per comprarne uno di alta qualità con i bordi smussati.
  • Osso: questi possono essere invece prodotti di ottima qualità e hanno le stesse caratteristiche di quelli in legno, rendendoli un ottima scelta.
  • Resina: non sono i miei preferiti, ma ci sono modelli di ottima fattura, come ad esempio la multi premiata azienda Kent, specializzata anche nella produzione da pettini da barba.

Qui sotto vi elenco i due modelli di mia scelta che vi consiglio di acquistare ed utilizzare per prendervi cura della vostra barba.

Foto Prodotto Valutazione Link
Well Groomed Wizard
Kent

Anche per questo articolo è tutto, se avete dubbi, domande o bisogno di consigli lasciate un messaggio qui sotto e sarò felice di rispondervi !

Comments

comments