Come rinforzare i capelli

Le cause per cui i capelli sono soggetti a indebolimento e caduta possono essere molteplici, sia ambientali che legate a dieta, stress, genetica o alcune particolari patologie. Proprio per questo la priorità dovrebbe essere quella di definire la causa in modo da eliminare il problema alla radice.

Nel frattempo però seguite i nostri consigli per scoprire come rinforzare i capelli.

Rinforzare i capelli con la dieta

alimenti per rinforzare i capelli

Non esiste una specifica dieta per rinforzare i capelli, ma il trucco sta nell’assicurarsi che vengano regolarmente assunti tutti i nutrienti più importanti per la salute del capello, che sono:

  • Alimenti ricchi in proteine e ferro: potete quindi affidarvi a uova, pollame, legumi e verdure a foglia larga e verde come spinaci, lattuga e via dicendo. Molto importante sono anche gli alimenti ricchi di vitamina C che aiutano il corpo ad assorbire il ferro.
  • Vitamine del gruppo B, C, A: possono essere trovate molto facilmente nella frutta fresca e secca, cereali e verdure. Variare le proprie scelte in questo caso è fondamentale: provate quindi a scegliere frutta e verdura di diversi colori giornalmente.
  • Zinco: può essere facilmente assunto inserendo nella propria dieta molluschi, pesce, carne rossa e spinaci.
  • Grassi: nonostante spesso demonizzati, sono fondamentali per la salute dei capelli, l’importante sta nella scelta: preferite quelli vegetali come quelli presenti nell’olio d’oliva, salmone ed avocado.

Troppo spesso le persone si chiedono quali sono i cibi o alimenti per rinforzare i capelli non rendendosi conto che basta invece seguire un’alimentazione pulita e bilanciata per avere tutto il necessario.

Prodotti per rinforzare i capelli

Ci sono principalmente due categorie di prodotti per rinforzare i capelli e sono integratori ( o supplementi alimentari ) e shampoo anticaduta. Vi invito a seguire le nostre guide sul miglior shampoo anticaduta ed i migliori integratori per capelli per aiutarvi nella scelta.
Voglio anche ricordare che non si tratta di prodotti miracolosi, e la migliore strategia è quella di combinare tutte tecniche allo stesso tempo (quindi dieta, prodotti ed abitudini).

Idealmente andrebbero utilizzati in cicli, come ad esempio durante la primavera e l’autunno, quando i capelli sono più soggetti ad indebolimento e caduta e accoppiati con prodotti di styling della stessa linea se possibile: è infatti inutile usare ad esempio uno shampoo anticaduta rinforzante e poi appesantire i capelli con gel che ne vanificheranno l’effetto.

Abitudini e consigli

Altre strategie per dare forza al nostro cuoio capelluto includono cambiare le nostre abitudini giornaliere.

  • Smetti di fumare: il fumo ha un doppio effetto negativo: aumenta la produzione di alcuni ormoni che sono responsabili della caduta dei capelli e restringe i vasi sanguigni, inclusi quelli responsabili per la nutrizione del capello.
  • Utilizza il phon: lasciare i asciugare i capelli all’aria può gonfiarne la struttura e di conseguenza danneggiarli. Meglio il phon utilizzando però una temperatura non troppo elevata che può altrimenti danneggiare le proteine che costituiscono il capello.
  • Evita prodotti chimici aggressivi: se potete riducete al minimo l’utilizzo di prodotti chimici come gel o cere. Se proprio non potete farne a meno optare per prodotti naturali e delicati può fare la differenza.
  • Cambiate il vostro taglio: se come me avete un tuppo cercate di non tirate i vostri capelli in modo eccessivo o optate per pettinature diverse.
  • Bevete abbastanza acqua: avere un ottimo livello di idratazione è stato dimostrato essere di beneficio anche per i capelli.
  • Massaggiate il cuoio capelluto: questo aiuta a migliorare la circolazione andando a rinforzare i capelli e riducendo il vostro livello di stress. Prendetevi uno o due minuti sotto la doccia mentre utilizzate lo shampoo.
  • Riducete lo stress: andate in palestra, fate una corsa, guardate un film o anche yoga. La scelta è personale in questo caso.

Per concludere

Rinforzare i capelli nell’uomo è particolarmente importante in quanto purtroppo siamo soggetti a caduta ed indebolimento molto più delle donne. I consigli elencati sono sicuramente una buona base di partenza, ma se il problema dovesse persistere o peggiorare sarà bene fare una visita dal nostro medico di base o un tricologo che possono indirizzarci verso un trattamento professionale adatto alle nostre esigenze.

 

Commenti

commenti