Come proteggere la barba dal cloro

L’estate è vicina ed i 35°C rendono il caldo insopportabile. La soluzione ? Sicuramente un tuffo in piscina, che costituisce anche un ottimo allenamento oltre ad essere particolarmente rinfrescante !

L’acqua delle piscine è però spesso trattata con agenti chimici: questo avviene per ovvie motivazioni di igiene, dato che questi posti sono frequentati da una miriade di persone che entrano in contatto con la stessa acqua.

In particolare la sostanza più presente ed utilizzata è il cloro, che sebbene disinfetti l’acqua, tende a rimuovere tutto l’olio dalla nostra barba – e capelli – andando così a seccarla.

Questo oltre a fastidiosi pruriti può portare la nostra barba a formare doppie punte che daranno poi un tocco ed una sensazione ruvida: arrivati a questo punto purtroppo nessun prodotto può aiutare se non tagliare parte della barba per evitare che la doppia punta cresca lungo tutta la lunghezza del pelo.

Di certo noi vogliamo evitare questo inconveniente: ecco quindi alcuni consigli su come proteggere la barba dal cloro.

Prima di entrare in piscina

La prima cosa da fare per proteggere la vostra barba dal cloro è bagnarla. Il principio dietro questo espediente è molto semplice: se la vostra barba è già piena d’acqua, la quantità di quella che potrà essere assorbita in piscina – la quale contiene cloro – diventa nettamente minore.

Fatto ciò prendete il vostro olio da barba, versatene una quantità maggiore del solito sul palmo della vostra mano, strofinate ed applicatelo lungo tutta la lunghezza.

Questo agirà da protezione limitando l’ammonto di cloro che può legarsi ed insinuarsi nella vostra barba.

barba in piscina

Dopo la nuotata

Una volta che vi siete fatti una bella nuotata ed il caldo non è più insopportabile, è tempo di prenderci cura della nostra criniera facciale di nuovo.

Il primo step da seguire è sicuramente andare sotto la doccia e risciacquare la nostra barba ed i nostri capelli con abbondante acqua. Meglio non aspettare troppo: più si attende più il cloro e le altre eventuali sostante chimiche verranno assorbite.

Una volta fatto ciò insaponate bene con il vostro shampoo di scelta, per poi procedere a risciacquare di nuovo.
A questo punto è ora di integrare gli oli persi: usciti dalla doccia applicate un pò di olio o balsamo per idratare a fondo la vostra barba.

Per concludere

Questi trucchi vi aiuteranno a proteggere la barba da tutte le sostante chimiche che sono presenti nell’acqua della maggior parte delle piscine.

Anche se sembra banale trascurare questi consigli può davvero creare danni nel lungo termine, e le doppie punte non sono l’unico problema.
Spesso infatti a contatto con il cloro i peli possono subire discolorazione, per non parlare degli anti-alga che potrebbero rendere la nostra barba verdastra !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *