Cera per barba, a cosa serve e come scegliere quella giusta

Abbiamo visto che cos’è e come comportarsi nei confronti dell’olio per barba, il primo dei prodotti da applicare sulla barba lavata ed asciugata per prendersene cura. In questo articolo ci occupiamo del secondo, in senso cronologico ma non di importanza, prodotto per la cura dei nostri peli del viso che ormai avranno raggiunto una certa lunghezza, idealmente di almeno 5cm: la cera per barba, nota anche come balm o balsamo per barba (sul sito usiamo tutti e tre i termini per riferirci al prodotto) e da non confondere con il balsamo da usare durante il lavaggio.


Cosa è e a cosa serve la cera per barba

La cera da barba è quello che dice il nome: una cera (naturale o meno) pensata per “acconciare”, modellare e conferire un aspetto ordinato e, cosa non secondaria, proteggerla e nutrirla durante la giornata.

I prodotti migliori sono a base di componenti naturali. La base perfetta è la cera d’api (da qui il nome), a cui poi vengono aggiunti oli naturali come quello di mandorle, cocco o karitè, ricchi di vitamina E ed oli essenziali per il profumo. Alcuni brand, per ottenere effetti particolari aggiungono ai componenti naturali anche componenti artificiali come la vaselina, senza che questo vada ad influire sulla qualità del prodotto. Non mi è mai capitato di imbattermi in un balsamo da barba tutto a base di cere artificiali, ma se dovesse capitare a voi, non toccatelo, iniziate a correre e pregate le divinità della barba. A parte gli scherzi, forse non è così tragica, ma meglio restare sul naturale così da sapere cosa usate.


Quale balsamo per barba scegliere

Un primo suggerimento lo abbiamo dato  già: leggere l’etichetta e cercare prodotti che contengono ingredienti di origine naturale, il che è una consuetudine per i produttori quindi non costerà troppa fatica e ricerca.

Fatto ciò, dobbiamo valutare due aspetti, uno è meramente personale ed è il profumo: considerando il fatto che il balsamo viene generalmente utilizzato successivamente all’olio da barba, sarà importante cercare di trovare due prodotti con lo stesso profumo, o perlomeno simile in modo da evitare strane combinazioni.
Il secondo aspetto da valutare bene è ben più importante del profumo ed è la tenuta: proprio come i gel per capelli differiscono tra di loro, così anche le cere per barba. A seconda dello stile che portiamo, della natura dei nostri peli, dell’umidità e del caldo ci dovremmo orientare in uno spettro che va da una cera molto morbida, quello che appunto in inglese si chiama balm e che a volte è tradotto erroneamente come crema in italiano (ma occhio per crema da barba si intende anche quella per la rasatura!), ad una cera invece molto dura, anche difficile da lavorare ma che non fa muovere un pelo. Le più dure in assoluto sono le cere per baffi, anche se bisogna stare attenti ad usarle sulla barba dato che possono causare un effetto imbalsamato di dubbio gusto.

Vi indico ora tre cere di qualità che possono aiutarvi nella scelta, evitando così di sprecare soldi su prodotti non di qualità.

Foto Prodotto Valutazione Link
B.I.G. Beard Balm
Mr Bear Woodland
Art Naturals

B.I.G. Beard Balm

Qualità Prezzo Valutazione

E’ un balsamo per barba canadese totalmente naturale a base di cera d’api e contenente olii pregiati come l’olio di argan, di vinaccioli e di jojoba oltre al burro di karitè. Questa cera è anche addizionata con vitamina E per nutrire la barba mentre la tiene al suo posto. Ha una tenuta forte, tanto che bisogna scaldarla strofinandola tra le mani un attimo per poterla applicare agevolmente. B.I.G. non ha un vero e proprio profumo quanto un delicato aroma di cera e quindi si adatta bene a qualunque fragranza decidiate di abbinarci.

Si tratta per me della miglior cera da barba ed il costo di aggira sui 20 euro: è la più costosa tra quelle proposte e quella con la tenuta più forte, tanto da poter essere usata anche come cera per i baffi.


 

Mr. Bear Family Beard Balm

Qualità Prezzo Valutazione

Anche questo prodotto è del tutto naturale, creato su una base di cera d’api ed ha fra gli ingredienti il burro di karitè. L’applicazione è semplice, trattandosi di un prodotto più morbido del precedente anche se comunque va scaldato prima di essere distribuito sulla barba aiutandosi anche con un pettine. Riesce a tenere a posto la barba senza appesantirla, cosa che lo rende perfetto per le barbe lunghe e pur presentandosi come profumata (wilderness, che personalmente preferisco o citrus) l’aroma tende a sparire in poco tempo.

Si tratta della cera migliore per la barba lunga ed ha bisogno di tenuta e morbidezza allo stesso tempo.


ArtNaturals Beard&Stache

Qualità Prezzo Valutazione

Prodotto naturale a base di cera d’api come i precedenti, con burro di mango e vitamine A, C ed E. ArtNaturals è una cera molto morbida, che serve per pettinare la barba lasciandola con un look naturale. E’ anche estremamente nutriente, ideale per quelli con una barba molto ispida o una pelle molto secca andando a sostenere il compito dell’olio. Il profumo, oltre ad essere molto piacevole, è abbastanza persistente e quindi attenzione agli abbinamenti.

Oltre ad essere il prodotto più morbido della nostra selezione è anche il balsamo da barba più economico, visto che si trova, senza sconti, a meno di 10 euro.


Cera e olio: le differenze

L’olio ha la funzione principale di nutrire il pelo e la pelle sottostante, evitando spiacevoli inconvenienti come forfora e disidratazione. La cera ha invece la funzione primaria di tenere la barba a posto ed in ordine, e secondariamente quella di proteggerla dagli agenti atmosferici di tutti i giorni. Olio e cera sono quindi complementari e servono entrambi per garantirsi una barba sana e bella da mostrare.


Molte barbe, molte cere

La cera per barba non dovrebbe mai mancare tra i nostri prodotti una volta raggiunta una certa lunghezza.  Le tre proposte hanno caratteristiche diverse, tutte ottime, adatte ai diversi tipi di barba; sicuramente bisogna sperimentare un po’, dipende molto dal tipo di peli che abbiamo e dallo stile ed il nostro barber shop di fiducia ci può sicuramente consigliare e magari anche farcene provare alcune. Esiste poi un’altra possibilità, la più affascinante, complicata e divertente: prendere un bel blocco di cera d’api, un po’ di olii vegetali, coprire con giornali il piano di lavoro ed avventurarsi nell’autoproduzione di cera da barba. Potete fare in casa la cera con le caratteristiche di profumo e tenuta che volete. Come? A breve ve lo sveliamo.

Comments

comments