Balsamo barba: cos’è, come si usa e quale scegliere

Abbiamo visto che cos’è e come comportarsi nei confronti dell’olio per barba, uno dei prodotti più importanti nella cura della nostra amata barba. In questo articolo ci occupiamo di un altro prodotto fondamentale, che sarà però necessario solo una volta che la nostra avrà raggiunto una lunghezza sufficiente intorno ai 3 cm.

Stiamo parlando del balsamo per barba, noto anche come beard balm o cera (sul sito usiamo tutti e tre i termini per riferirci al prodotto) e da non confondere con il balsamo da usare durante il lavaggio.

Vediamo quali sono i migliori qui sotto per poi spiegarvi quali sono le differenze con l’olio, come e quando applicarlo e a cosa fare attenzione durante la scelta.


Miglior balsamo per barba

Ecco i tre che preferisco. Ovviamente la scelta non termina qui e ci sono moltissime valide alternative.

Foto Prodotto Descrizione Link
B.I.G. Beard Balm Tenuta forte ed odore molto neutro
Mr Bear Woodland Tenuta media, 3 diverse profumazioni
Art Naturals Tenuta morbida, ottimo per barbe lunghe

B.I.G. Beard Balm

Qualità
Costo
Valutazione

E’ un balsamo per barba canadese totalmente naturale a base di cera d’api e contenente oli pregiati come quello di argan, di vinaccioli e di jojoba oltre al burro di karitè. Questa cera è anche addizionata con vitamina E per nutrire la barba mentre la tiene al suo posto.

Ha una tenuta forte, tanto che bisogna scaldarla strofinandola tra le mani un attimo per poterla applicare agevolmente. B.I.G. non ha un vero e proprio profumo quanto un delicato aroma di cera e quindi si adatta bene a qualunque fragranza decidiate di abbinarci, il che è perfetto se volete utilizzare questo balsamo barba insieme ad un olio.

Si tratta per me della miglior cera attualmente disponibile ed il prezzo si aggira sui 20 euro: è la più costosa tra quelle proposte e quella con la tenuta più forte, tanto da poter essere usata anche come cera per i baffi. Data la sua consistenza e tenuta ve la sconsiglio però se avete la barba molto lunga in favore del prodotto qui sotto.


Mr. Bear Family Beard Balm

Qualità
Costo
Valutazione

Anche questo prodotto è del tutto naturale, creato su una base di cera d’api ed ha fra gli ingredienti il classico burro di karitè. L’applicazione è semplice, trattandosi di un prodotto più morbido del precedente caratterizzato da una media tenuta. Anche questo va scaldato tra le mani prima di essere distribuito sulla barba aiutandosi anche con un pettine.

Riesce a tenere a posto la barba senza appesantirla, cosa che lo rende perfetto per sia per quelle lunghe che medie. Una caratteristica interessante è il fatto che sia disponibile in 3 diverse profumazioni. Citrus agli agrumi, Wilderness al pino e Woodland al legno e lavanda. Questo permette di combinarlo con la maggior parte degli altri prodotti come l’olio.
Probabilmente il miglior balsamo barba per lunghezze importanti.


ArtNaturals Beard&Stache

Qualità
Costo
Valutazione

Prodotto naturale a base di cera d’api come i precedenti, con burro di mango e vitamine A, C ed E. ArtNaturals è una cera molto morbida, che serve per pettinare la barba lasciandola con un look naturale. E’ anche estremamente nutriente, ideale per quelli con una barba molto ispida o una pelle molto secca andando a sostenere il compito dell’olio.

Il profumo, oltre ad essere molto piacevole, è abbastanza persistente e principalmente agrumata (in particolare si sente l’arancia), quindi attenzione agli abbinamenti.
Oltre ad essere il prodotto più morbido della nostra selezione è anche il balsamo per barba più economico, visto che si trova, senza sconti, a meno di 10 euro.


Cera per barba e olio: le differenze

Come abbiamo descritto in precedenza sarà bene utilizzare il balsamo per barba una volta che avrete raggiunto una lunghezza decente intorno ai 3cm. Questo generalmente avviene intorno alla fine del secondo mese di crescita.

 

Olio da barba

L’olio da barba può essere utilizzato invece sin dalla fase iniziale della crescita e la sua funzione principale è quella non solo di nutrire la barba, ma anche idratare la pelle sottostante. Una cosa che può sembrare scontata ma è in realtà una differenza fondamentale è il fatto che l’olio, al contrario del balsamo, è liquido

Questo garantisce un rapido assorbimento molto efficace anche sulla barba corta ed è un ottimo rimedio per la forfora. L’effetto che si ottiene è quello di una barba molto morbida, specialmente se distribuito con una spazzola.

Balsamo barba

Anche il balsamo da barba ha una funzione idratante, ma la differenza giace nel fatto che essendo più viscoso (molto spesso va scaldato fra le mani per poter farne uso) impiega più tempo per essere assorbito.  Questo può essere molto utile nel caso in cui si ha una pelle e una barba molto secca e idratarla costantemente durante tutta la giornata diventa una necessità.

Un’altra fondamentale funzione della cera è quella di permettere di tenere i peli in ordine e modellarli secondo le preferenze. Questo dipende molto dalla tenuta della cera stessa ed in generale maggiore è la quantità di cera d’api negli ingredienti maggiore sarà la tenuta. Funziona molto bene anche come scudo contro gli agenti atmosferici.

Olio e balsamo possono essere utilizzati insieme ?

La risposta a questa domanda è un si, ma con le dovute attenzioni.

Personalmente mi piace molto abbinare olio e cera per ottenere ottimi risultati, ma ci sono due cose da tenere bene a mente. Prima di tutto bisogna sperimentare e trovare il giusto rapporto nelle quantità da utilizzare. E’ molto facile infatti appesantire troppo la barba e farla sembrare grassa. Iniziate con piccole quantità ed aumentate man man a seconda del risultato ottenuto.

La seconda cosa a cui fare attenzione sono le profumazioni. Per esperienza personale vi dico che mischiare una fragranza agli agrumi con legno e lavanda non è una buona scelta.


Come scegliere il balsamo da barba giusto

Va da sè che il modo più efficace per trovare il miglior balsamo barba adatto alle proprie esigenze e gusti e quello di provare prodotti diversi.
Molto dipende certamente dai gusti personali e non esiste un prodotto universale che vada bene per ognuno. A parte la profumazione infatti, che è la prima cosa che viene notata, bisogna anche fare caso a come la nostra barba e la pelle reagiscono.

cera d'api
Cera d’api, ingrediente principale

Se poi esistono condizioni più particolari come ad esempio forfora o estrema secchezza, scegliere un balsamo con una forte componente idratante è la chiave.

Ci sono però delle linee guida che se seguite possono rendere la ricerca molto più veloce e semplice. Ecco quindi le caratteristiche a cui fare attenzione:

  • Profumazione: ne abbiamo già parlato ma ribadire non fa male. Oltre a dover essere scelto in base alle preferenze personali il profumo nasconde molto di più. Non dipende infatti solamente dagli oli essenziali che vengono aggiunti, ma anche da quelli vegetali che donano al balsamo il potere idratante. Per questo motivo alcune profumazioni potrebbero avere “una marcia in più”.
  • Ingredienti: questo è importantissimo. Scegliete sempre prodotti con ingredienti naturali ed assicuratevi che non contengano sostanze come i parabeni ed i siliconi . Fortunatamente la maggior parte dei prodotti in commercio rispetta queste caratteristiche.
    Quello che dovreste leggere sull’etichetta sono la cera d’api (ingrediente base responsabile anche della consistenza e del nome cera da barba), qualche olio vegetale come quello di karitè e jojoba, ed al massimo un paio di oli essenziali responsabili della profumazione.
  • Tenuta: se volete modellare la vostra barba o tenerla in ordine anche quando camminate controvento scegliete un balsamo con un tenuta forte. Per alcuni, specialmente con barbe di moderata lunghezza, non è un fattore determinante.

Come usare il balsamo

Ora che abbiamo finalmente acquistato il balsamo perfetto per la nostra barba non rimane che utilizzarlo. Ma come e quando ?

Per il quando va bene se applicato la mattina, magari dover aver fatto una doccia ed aver aspettato che l’olio da barba, se ne utilizzate uno, si sia assorbito completamente. Come abbiamo detto prima infatti il balsamo è caratterizzato da un assorbimento lento, ed applicarlo la mattina vi permette di tenere il viso idratato tutto il giorno.

balsamo da barbaPer prendere la quantità giusta aprite la scatola e grattate via un pò di balsamo utilizzando l’unghia del vostro pollice. Se avete una barba di media lunghezza prendetene abbastanza da coprire metà dell’unghia, se invece avete una barba lunga coprite l’unghia completamente con la cera.

A questo punto basta mettere il balsamo per barba nel palmo delle mani e strofinare finché tutti i grumi non sono scomparsi. Grazie al calore inoltre noterete che la viscosità è diminuita.

Passate le mani sulla barba per tutta la sua lunghezza partendo dalle guance. Personalmente non mi piace andare contro il verso della crescita dei peli perchè, specialmente se la barba è lunga, tendono ad intrecciarsi. Preferisco invece distribuire ulteriormente il balsamo da barba utilizzando una spazzola dopo averlo distribuito con le mani.


Per concludere

La cera per barba non dovrebbe mai mancare tra i nostri prodotti una volta raggiunta una certa lunghezza.  Le tre proposte hanno caratteristiche diverse, tutte ottime, adatte ai diversi tipi di barba. Sicuramente bisogna sperimentare un pò, dipende molto dal tipo di peli che abbiamo e dallo stile ed il nostro barber shop di fiducia ci può sicuramente consigliare e magari anche farcene provare alcune.

Esiste poi un’altra possibilità, la più affascinante, complicata e divertente: prendere un bel blocco di cera d’api, un po’ di oli vegetali, coprire con giornali il piano di lavoro ed avventurarsi nell’autoproduzione di cera da barba. Potete fare in casa il balsamo barba con le caratteristiche di profumo e tenuta che volete.